Maniacal Death



La mia storia con (o nel metal) è cominciata quindici anni fa (1988) quando per la prima volta ho ascoltato il mitico "Live After Death" degli Iron Maiden... E' la storia di un amore che non finirà... Quello che più conta è che da allora ho continuato ad ascoltare gruppi caratterizzati da un sound sempre più pesante ed aggressivo, passando per gli incommensurabili Slayer (mio gruppo preferito) ed approdando verso il sempre più devastante mondo del Death Metal, quale rivelazione per i miei neuroni (che ancora ringraziano... o forse no?? non lo so ma fa lo stesso). Non sono mai andato troppo in cerca dei gruppi sconosciuti o troppo esasperati, concentrandomi di più su i mostri sacri come i Morbid Angel, Vader, Malevolent Creation e Monstrosity, che per me hanno sempre rappresentato quanto di meglio il Death ha da offrire. Comunque non disdegno neppure il Brutal con quei bravi ragazzi (tutti casa e squartamenti) che non sono altro che i Cannibal Corpse (come non si potrebbe).
Dal lato della fiamma nera non sono molto ferrato, sto solamente adesso scoprendo degli aspetti positivi, ma sostanzialmente mi sembra un genere che non è riuscito ad offrire spunti compositivi realmente interessanti.

Alcuni dei miei CD e vinili preferiti sono:

Iron Maiden - "Seventh Son Of A Seventh Son"
Slayer - "South Of Heaven"
Morbid Angel - "Covenant"
Blood Duster - "Cunt"
James Murphy - "Convergence"
Konkhra - "Weed Out The Weak"
Affliction - "Promo 2002"
Napalm Death - "Punishment In Capitals" (DVD)
Fear Factory - "Digital Connectivity" (DVD)
Fleshcrawl - "Soulskinner"
Pig Destroyer - "Prowler In The Yard"
Necrodeath - "Black As Pitch"
Venom - "Possessed"
Vader - "The Ultimate Incantation"
Monstrosity - "In Dark Purity"
Decapitated - "Nihility"
Cannibal Corpse - "Tomb Of The Mutilated"
My Darkest Hate - "Massive Brutality"
Beethoven - "IX Sinfonia"
Verdi - "Requiem"
e tutto quello che non mi fa venire l'orticaria quando l'alscolto...