ZEMIAL
Necrolatry

Etichetta: autoprodotto
Anno: 2002
Durata: 22 min
Genere: old school black metal


Onore e gloria agli Zemial, nei secoli dei secoli, AMEN! Questo malefico duo viene dalla Grecia, ma dalla rozzezza e dal marciume di questa release non si direbbe, visto che i gruppi black ellenici sono soliti distinguersi per un approccio maggiormente melodico e atmosferico rispetto per esempio ai colleghi norvegesi; gli Zemial invece, da bravi figli illegittimi di Celtic Frost e compagnia bella, partoriscono un lavoro che i babbei dei giorni nostri definirebbero frettolosamente "black thrash" ma che invece Ŕ black metal fino al midollo, se si volesse rispettare la definizione ottantiana del genere (per gli appassionati, gli Zemial sono stati intervistati da Shapeless Zine tempo fa dal nostro collega BRN, e l'intervista Ŕ presente negli archivi - nd Hellvis).
Dopo un gran disco come "For The Glory Of UR", dove si faceva spesso ricorso all'uso delle tastiere, il duo formato da Archon Vorskaath ed Eskarth The Dark One decide di tornare agli albori della musica del Diavolo e incide in casa questa mazzata sonora con la semplice intenzione di registrare un promo-demo , senza nemmeno immaginare che sarebbe diventato un album di culto nell'undeground metal.
Tra questi solchi rivive una musica spiritata che ora sembra veramente andata persa, qui sublimata da perle assolute del calibro di "Eclipse", della clamorosa "Nocturnal Witch" o di "Possessed By Twilight", pezzo nero come la pece. Impossibile resistere alla carica trascinante di canzoni come queste o come la conclusiva "Breath of Pestilence", ammantate da un fascino arcano e ancestrale evocato da riff di chitarra maligni, grandi vocalizzi e una carica distruttiva che non pu˛ lasciare indifferenti.
Per chi volesse giustificare il non-possedimento di questo capolavoro per la sua difficile reperibilitÓ o per lo strozzinaggio ai limiti della legalitÓ del magnaccia di turno su eBay, sappiate che il disco Ŕ stato recentemente ristampato dal gruppo e messo a disposizione a vari mailorder in tutto il mondo, perci˛ non ci sono scuse: fatelo vostro!
(Ranstrom Gail - Settembre 2009)

Voto: 9


Contatti:
Sito internet: http://www.myspace.com/zemial