TITOR
Titor (Promo)

Etichetta: Escape From Today / Smartz Records / Myphonic Records
Anno: 2009
Durata: 15 min
Genere: hardcore / rock / rock alternativo


I Titor sono formati da artisti di tutto rispetto, molto noti nella scena alternativa ed underground piemontese: Sabino Pace (cantante, ex-Belli Cosi, ora ne I Treni All'Alba), Sandro Serra (chitarra, ex-Distruzione, Le Consuetudini ed attivo in molti altri gruppi), Francesco Vittori (basso, ex-Sickhead, ora nei Lounge Camera e Dvdisk) e Giuseppe "Azza" Azzariti (ex-Distruzione, Liquid Party e Killer Klown).
Questo promo, accompagnato da una copertina in bianco e nero, contiene quattro tracce ed è la prima realizzazione dei Titor. E' stato registrato nelle studio Cerchio Perfetto da Tino Paratore, a Torino.
Passiamo subito alla sua recensione.
Si parte con "Dal 2036", un brano tirato e ben realizzato, molto melodico e lineare. Lo stile del gruppo è un hardcore ricco di venature rock e alternative, realizzato con un buon accostamento tra strofe avvincenti e ritornelli trascinanti. Il volume degli strumenti è elevato: l'impatto sonoro è assicurato. La voce del cantante è perfetta per il genere proposto. A conti fatti, "Dal 2036" è un bellissimo biglietto da visita.
In realtà, la musica suonata dai torinesi è un crossover tra vari generi. E se l'hardcore fa la parte del leone, i riferimenti agli altri generi è sempre presente. Tra le loro influenze, i Titor citano gruppi molto diversi tra loro, quali i Fugazi, i Refused, gli Hüsker Dü, gli Entombed e così via. Queste band sono però accostabili grazie alla loro agilità ritmica. "Titor Is Dead" è la conferma di tutto ciò, anche se impregnata di suggestioni garage. Questa traccia mi ha fatto venire in mente anche gli italiani Kina. L'esperienza dei musicisti, attivi da anni sulla scena, si sente tutta.
"Duel" è una gran bella canzone dalla pura natura rock. La sua struttura è complessa, anche perchè muta spesso sia come ritmo che come direzioni musicali. Si parte con un'accelerazione, ma presto si assesta su ritmiche contenute. Ci sono poi parecchi stacchi, e per l'ascoltatore più attento l'arrangiamento è una vera goduria. Molto bravi ed interessanti, davvero.
"Quello Che Non Sai" è una traccia piuttosto diretta e priva di fronzoli, nel quale l'hardcore risplende di luce propria. Semplice e sfacciata, svolge felicemente il suo compito.
I Titor (il cui nome si rifà ad una leggenda urbana dei nostri giorni, che a dire il vero non mi ha mai affascinato) sono la dimostrazione della grandezza artistica dell'underground piemontese, e torinese in particolare. Della sua grandezza ma anche del suo innato istinto autodistruttivo. Infatti, sono numerosissimi i gruppi di talento che hanno suonato ottima musica nei locali torinesi, per poi sparire nel nulla. I motivi? Poca passione, poco impegno; ma anche invidie, lotte intestine, carenza di locali seri nei quali esibirsi, sostegno del pubblico scarso o nullo. Questo è un peccato, perchè sotto la Mole ci sono (come ci sono stati) un sacco di musicisti e di gruppi dal potenziale altissimo. Io spero e mi auguro che i Titor possano continuare per la loro strada, senza essere afflitti da questo male così tipicamente sabaudo. Me lo auguro con tutto il cuore, perchè i Titor hanno ancora molto, molto da dire. Ed io sono dannatamente curioso di ascoltarli.
(EGr - Gennaio 2011)

Voto: 8


Contatti:
Mail Titor: titorisdead@gmail.com
Sito Titor: http://www.myspace.com/titorisdead

Sito Escape From Today: http://www.myspace.com/escapefromtodayrec

Sito Smartz Records: http://www.myspace.com/smartzrecords

Sito Myphonic Records: http://www.myphonic.com/