HUMAN DIRGE
Embryo

Etichetta: autoprodotto
Anno: 2007
Durata: 18 min
Genere: thrash/death metal


Rimango stranamente ed intensamente sorpreso tutte quelle volte che, premendo il tasto Play, vengo colpito, travolto ed avvolto da sonorità così piene di groove, potenza e violenza; sorpreso favorevolmente, certo, soprattutto quando questo avviene durante l'ascolto di un prodotto underground, frutto di un giovane gruppo nostrano, come appunto gli Human Dirge. Una produzione, la loro, cristallina, pompata, avvolgente e di caratura assolutamente professionale ed internazionale, a partire dalle chitarre, così corpose, pesanti, asciutte ed allo stesso tempo taglienti e chirurgiche nelle loro movenze, ricche di buona intensità emotiva e tecnicamente autrici di una prova maiuscola, sia in fase di riffing e ritmiche che in fase solistica; non da meno il lavoro del batterista, preciso, sicuro e dalla botta potente; buonissimo l'utilizzo della doppia cassa, per lo più onnipresente, ma sempre e comunque, ben distinguibile, azzeccata ed assolutamente viva. Insomma diciotto minuti di heavy metal moderno, molto vicino per sonorità al thrash metal degli ottimi Nevermore, con la commistione e l'inserimento di partiture e passaggi molto vicini al death ed alla sua versione più moderna ed hardcore influenced.
"Embryo", la title-track, è caratterizzata da numerosi cambi d'intensità lungo tutto il suo cammino e da ottimi soli intrecciati a metà brano; pezzo, questo, che di primo acchito, non può far altro che riportare alla mente i Nevermore, grazie soprattutto, alle vocals ed alla timbrica di John, assolutamente vicina a quella di Warrell Dane, leader della band di Seattle. Come già detto in precedenza, una vera mazzata, un colpo in pieno petto, un groove così intenso e passionale da lasciar veramente esterrefatti. Assolutamente bravi.
"T.B.S", secondo brano in scaletta, dopo un classico inizio thrash metal, a tutta velocità, nello svilupparsi si fa decisamente più cadenzato e poderoso, dove i cantati di John si fanno più evocativi, sentiti ed in alcuni frangenti anche più incazzati e pieni di rabbia. Numerosi i cambi d'atmosfera e velocità ed ancora una volta ottimo il solo, melodico, tecnico ed orecchiabile; da segnalare la veloce ripartenza dopo il solo stesso, compatta, sinuosa e strabordante, con il finale lasciato in mano all'acustica. La tensione non tende a scemare, ma rimane intensa, ricca e piena di ritmo; "Forever Lost" si apre con fraseggi più cadenzati, che man, mano, lungo le strofe, acquistano velocità, avvicinandosi di molto a sonorità nu-metal oriented, per poi riaprirsi melodicamente subito dopo i bridge e riprendere i connotati sin qui sfruttati ed apprezzati; ispirati e veloci i soli.
Ritmiche serrate, chirurgiche e più potenti, caratterizzano la seconda parte del brano, dove vocals pulite si scambiano vicendevolmente a growls graffianti e luride, variando continuamente le linee melodiche, sino al giusto finale con le chitarre in fadeout.
Con una ritmica decisamente saltellante ed atipica si apre l'ultimo brano proposto, "Behind The Lack", per un metal molto vicino al thrash ed al death, che va ad aprirsi notevolmente sui ritornelli, dove, purtroppo si nota la prima unica e piccola caduta di tono sui cantati e sulle note lunghe un po' in calare, male di poco comunque. Ritmiche più potenti, poi, si scambiano con brevi e leggeri fraseggi, a far ponte per le ennesime aperture melodiche; il finale, stavolta, è lasciato in pasto alla furia, alla violenza ed a tanto, tanto groove, che ti colpisce così forte in faccia da farti barcollare. Non esiste altra parola se non questa per descrivere velocemente e nel modo più calzante possibile gli Human Dirge ed il loro stile, che non intende inventare niente di nuovo, ma solo riproporre le sonorità e le proprie reminescenze musicali, con uno spirito ed un entusiasmo esecutivo, al di fuori della norma e capace di elevarli ai primi posti nella mia personale classifica degli ascolti in questo primo scorcio del duemilaotto. Veramente grandi.
(Pasa - Settembre 2008)

Voto: 8


Contatti:
Mail: lestat1791@tiscali.it
Sito internet: http://www.myspace.com/humandirge