XXX MANIAK
Harvesting The Cunt Nectar (ristampa)

Etichetta: Selfmadegod Records
Anno: 2006
Durata: 24 min
Genere: grind/gore


Eccessivi, malati, perversi, odiosi: ecco gli XXX Maniak! E l'intelligente etichetta polacca Selfmadegod Records ha deciso di ristamparne il demo "Harvesting The Cunt Nectar", molto acclamato dalla critica nell'anno della sua uscita. Gli XXX Maniak sono un progetto di Jason Sidote (voce) e Matt Moore (chitarra, basso, programmazione). Questi due individui della Pennsylvania, con alle spalle (a dire loro) esperienze come padroni di etichette, proprietari di strip club, giocatori d'azzardo professionisti e produttori pornografici, hanno deciso nel 2004 di mettere in musica tutte le loro fantasie più estreme. Ed ecco quindi la pubblicazione del già citato demo (seguito da una sua ristampa in vinile). Successivamente, gli XXX Maniak hanno prodotto due split, uno con i Lymphatic Phlegm e l'altro con gli Embalming Theatre.
Questa ristampa di "Harvesting The Cunt Nectar" è una gradita occasione per riscoprire un lavoro di tutto rispetto, una piccola gemma di perversione e cattivo gusto. Si guardi, ad esempio, la copertina: due individui ben vestiti che si divertono a compiere atti violenti su povere vittime, nascosti in un tugurio. Uno sta violentando una donna con una pala, l'altro ne sta segando un'altra in due. Altre vittime e pezzi di corpo sono sparsi qua e là, per non parlare degli schizzi di sangue! E poi ci sono i titoli, perle di humor nero. Qualche esempio? "If' I'll Dismember Your Cunt, Are You Still A Virgin?", "Buying A DVD Player (Then Raping You With My Old VHS Tapes)", "Uncompromising Sexual Harassement at Work, Home And In Public", "Priest In The Preschool", eccetera. Insomma, un vero e proprio campionario di vergogne e porcherie, totalmente gratuite ed autocompiaciute. Il tutto in ben trentun canzoni per un totale di 24 minuti! Bello vero? E pensate che c'è anche una bonus-track, un remix intitolato "Harvesting A Dead Deadgirl (AV3RS10N Remix)". Quindi, una mitragliata di puro grind gore violentissimo, velocissimo, dai suoni marci nonostante una qualità di registrazione perfetta. Il ritmo è tenuto da una drum-machine, ma il risultato è molto convincente! Parecchie tracce si somigliano, e sono intervallate le une dalle altre da campionamenti tratti da film: tutto nella norma, ma il gruppo dimostra una certa personalità. Ecco quindi che alcune canzoni si fanno notare in mezzo al maelstrom sonoro. Mi ha divertito parecchio, ad esempio, "Desperately Craving Anal Attention", dove al posto delle vocals ci sono solo mugolii ed urla femminili! Però tante altre tracce si fanno notare per stili vocali diversi dai soliti grugniti e strilli, ad esempio l'opener "Lost Inside Yourself" che gode del contributo vocale di Richar Hoek (Brutal Truth, Total Fuckin' Destruction). Sono presenti anche altri ospiti, provenienti da band quali Agoraphobic Nosebleed, Prosthetic Cunt, Rumpelstiltskin Grinder (dove tra l'altro suonano anche i due membri degli XXX Maniak), Vile, Divine Rapture, eccetera. Purtroppo non ho la lista completa e mi scuso se per caso avessi dimenticato qualcuno.
Comunque sia, "Harvesting The Cunt Nectar" è un buon CD, ideale per gli amanti sia del gore che del grind. Le tracce sono quasi tutte velocissime, ma ci sono anche tempi più lenti, vuoi all'interno di una canzone, vuoi una canzone nella sua interezza (ad esempio "Prowler In The Shower").
Che dire quindi? Acquistate questa ristampa se ritenete che gli XXX Maniak possano venire incontro ai vostri gusti. Di sicuro, un album casinoso, potente e divertente!
(Hellvis - Novembre 2006)

Voto: 7.5


Contatti:
Mail XXX Maniak: info@3XMProductions.com
Sito XXX Maniak: http://www.3XMProductions.com/

Sito Selfmadegod Reocrds: http://www.selfmadegod.com/