UNMOORED
Cimmerian

Etichetta: Pulverised Records
Anno: 1999
Durata: 37 min
Genere: death'n roll


"Cimmerian" è il primo album degli svedesi Unmoored, ed era stato registrato nel novembre del 1997. Il gruppo impiegò più di un anno in cerca di un'etichetta che lo volesse pubblicare, fino a quando trovarono la Pulverised Records, un'etichetta di Singapore che aveva già pubblicato il primo album dei Theory In Practice (sempre svedesi, già recensiti su Shapeless). Gli Unmoored all'epoca erano composti da 4 elementi: Christian Älvestam (voce, chitarra, tastiere), Rickard Larsson (chitarra ritmica), Torbjörn Öhrling (basso) e Niclas Vahlén (batteria).
L'album comprende 8 canzoni, lo stile è definibile come death'n roll, un po' sulla scia degli scozzesi Korpse o degli ultimi Gorefest. In pratica questo stile è una miscela tra death metal ed hard rock: del death metal mantiene le distorsioni, alcuni riff ed un vocione quasi growl, mentre dell'hard rock ci sono gli assoli, buona parte dei riff (come tipologia ma non come suoni) ed un bel basso sferragliante in primo piano (molto in stile Motörhead). Gli Unmoored però riescono a metterci anche del loro, in particolare con delle parti in voce pulita (non esaltante, ma dona varietà) ed alcuni tappeti di tastiera sparsi in giro per l'album.
Tecnicamente non fanno nulla di clamoroso, ma non ce n'era nemmeno bisogno. In questo genere serve aver tiro, non importa un cazz se il gruppo è grezzo, anzi un po' di grezzume può aiutare a far aumentare la resa delle canzoni. Ecco quindi che le canzoni sono piuttosto fighe, seppure siano semplici. I riff e gli assoli sono basilari, tant'è che un paio di riff assomigliano mooolto ad alcuni di "Cowboys From Hell" dei Pantera. In generale tutto l'album è di alto livello, anche se ci sono alcuni bassi come l'inizio di "Blood By Tragedy"; per fortuna sono solo cali temporanei e limitati, la maggior parte di questo lavoro è bella figa, e se lo si ascolta a volume pompato dà i suoi bei risultati.
La produzione di Tomas Skogsberg ai Sunlight Studios è buona. I suoni sono grezzi e potenti, hanno un bell'impatto quasi live, e si adattano perfettamente al genere proposto: se avessero usato suoni più puliti e fighetti allora avrebbero perso in quanto a tiro. La copertina del CD è carina, e nel libretto ci sono i testi. Nulla di clamoroso in fin dei conti, ma la confezione si lascia apprezzare.
Insomma, questo album non è certo un capolavoro e nemmeno ha importanza storica, però resta un album che si lascia ascoltare sempre volentieri, specie quando si ha voglia di qualcosa di non impegnativo, che faccia casino e risollevi il morale. Purtroppo ha avuto una distribuzione pessima (trovarlo in Europa era un bel casino), e la Pulverised è fallita, quindi ora suppongo sia quasi impossibile trovarlo. Se mai vi capita sotto il naso a buon prezzo e vi piace il death'n roll allora compratelo senza problemi.
(teonzo - Gennaio 2004)

Voto: 8


Contatti:
Sito internet: http://www.unmoored.com/