THURS
Myths And Battles From The Paths Beyond

Etichetta: Bloodred Horizon Records
Anno: 2010
Durata: 41 min
Genere: viking metal


Ho definito il genere dei Thurs come viking metal, perchè penso che tale definizione possa indicare in maniera abbastanza adeguata la proposta musicale di questo valido gruppo. Qualcuno potrà poi dilettarsi a definirli epic black metal, o più genericamente pagan metal. A conti fatti, però, soltanto definendone lo stile proposto come viking metal, posso suggerire al lettore non solo una certa estetica musicale, ma anche le tematiche care ai Thurs.
Per chi non li conoscesse, i Thurs sono un giovane gruppo norvegese, di Stavanger, formatosi nel 2005. A parte questo album, che è il loro esordio ufficiale, i Thurs hanno pubblicato un demo nel 2007 ("Mot Nord").
"Myths And Battles From The Paths Beyond" è l'altisonante titolo del loro primo full-length, pubblicato dalla dinamica etichetta Bloodred Horizon. Titolo tra l'altro scritto in caratteri runici nella copertina del CD, che raffigura un albero dai rami spezzati e spogli. Per la cronaca, il nome Thurs stesso è quello di una runa. Nel retro della confezione del promo, vediamo due corvi, presumibilmente quelli di Odino. Ed i titoli della tracklist sono molto chiari: "Raise Your Sword", "The Hunt", "Nord For Asgard" e così via. Alcuni titoli sono in inglese, altri in norvegese.
La formazione che ha inciso il CD ha visto Draugr Skaldvard alla voce, Likskuggi e Hammerkamp alle chitarre, Dargoth al basso e Kaalfin alla batteria. L'utilizzo di questi pseudonimi, nonchè le tematiche trattate nei vari testi, sono totalmente leciti dato che il gruppo proviene da un paese scandinavo. Non saprei dire se la loro scelta artistica sia motivata da una seria passione per la storia antica del loro paese, oppure se non si tratti altro che della semplice messa in pratica di un loro interesse musicali. Presumibilmente, si tratta di ambedue le cose.
La qualità di registrazione è molto buona, ed è un peccato che non sappia darvi alcuna indicazione sugli studi nei quali il disco è stato inciso. Però tali studi hanno garantito un suono potente e virile, risoluto e ben definito, attento al particolare ma mai leccato. "Myths And Battles From The Paths Beyond" gode di una qualità di registrazione perfetta per il genere proposto. E il quintetto non delude, regalandoci otto tracce di buona fattura, mai noiose e non prive di spunti interessanti. Certo, la musica dei Thurs è molto derivativa. Deve molto alla tradizione viking del proprio paese, quella più tarda per essere più precisi (quindi, più Kampfar, Mythotin e Windir che Enslaved). Ci sono inoltre passaggi più vicini a certo black melodico (che potrebbero portare alla mente le sezioni più lente dei Dissection). Le varie composizioni sono cariche di un afflato epico che non può che far la gioia degli appassionati del genere, particolarmente evidente nell'egregia opener "Raise Your Sword" e nella prima parte di "Skogens Gruesomme Sang" (che però racchiude in sè anche passaggi più riflessivi). Quest'ultima composizione ha anche una seconda parte ("Skogens Gruesomme Sang Del II"), più complessa e personale, che mette in mostra le potenzialità creative della band.
"The Hunt" è una composizione concitatissima, più vicina al black metal classico, mentre "Nord For Asgard" è una canzone che più viking di così non si potrebbe. Più oscura, ma evocativa, è "Trollbundet". Per "Slaget", vale lo stesso commento fatto per "Nord For Asgard". Il disco poi è concluso dalla strumentale ed acustica "Utferd" (anche "Nordavind" degli Storm si concludeva con una traccia intitolata così...).
L'unico difetto di questo disco è l'assenza di idee nuove ed originali. I Thurs hanno piantato le proprie radici nel solco della tradizione, e non sembrano avere alcuna intenzione di muoversi. Per fortuna hanno composto canzoni valide e vivaci, e come tecnica ed arrangiamenti ci sono.
I Thurs sono un nome nuovo nella scena viking. Non si tratta di un gruppo che stravolgerà il genere, o che porterà qualcosa di nuovo. Però sanno il fatto loro e la Bloodred Horizon ha avuto un'ottima intuizione nel metterli sotto contratto.
Cresceranno. Spero.
(EG - Luglio 2010)

Voto: 7


Contatti:
Sito Thurs: http://www.myspace.com/thursband

Sito Bloodred Horizon Records: http://www.bloodred-horizon-records.com/