THE DOWNSPIRAL TO HELL
Thorn

Etichetta: autoprodotto
Anno: 2005
Durata: 40 min
Genere: death/black metal schizzato e progressivo, con tastiere


The Downspiral To Hell è il nome di un progetto musicale, nato nel 2004 dalle menti di Jose Luis Miranda (chitarra, voce) e Aneliria (sintetizzatori, voce). Questi due musicisti hanno partecipato, nel corso degli anni, alla realizzazione di svariati demo, dilettandosi nei più disparati generi musicali. "Thorn" è la prima realizzazione a nome The Downspiral To Hell, e senza dubbio si tratta di un lavoro originale, di difficile catalogazione. Purtroppo non posso scrivere nulla sulla veste grafica del CD, visto che la copia in mio possesso altro non è che un semplice CDr. Anche da un punto di vista biografico, ho scritto tutto lo scrivibile. Ho anche contattato la band per saperne di più, ma Jose si è dimostrato parco di informazioni, tanto che è già stata un'impresa strappargli almeno la tracklist! Evidentemente The Downspiral To Hell non vuole che elementi esterni distolgano l'ascoltatore dal puro godimento della musica, rispetto alla quale tutto il resto è corredo. "Thorn" è quindi una strana bestia, che ingloba in sé le più svariate fonti di ispirazione. Una particolare attenzione è posta al metal estremo: riffing e ritmiche spaziano dal death metal al black, passando per il thrash; le due voci si alternano costantemente in screaming e gutturale. All'opposto, vi è il pazzesco lavoro dei sintetizzatori, sempre tesi a creare atmosfere industriali, schizzate, progressive e stranianti. Il risultato di tutto questo è una pappardella originale, emozionante ma anche molto, molto strana. Non so se sia l'intento di questo duo, ma ogni canzone riesce a spiazzare l'ascoltatore. Prendiamo un esempio a caso, tra le dodici tracce: quando, a metà di "Memories Of Dying" la canzone pare assestarsi su una futuristica sezione industrial/ambient, ecco partire improvvisamente un riff di chitarra che più tradizionale non si può. Oppure, che senso di continuità possono avere la breve e direttissima "Attacking Words", con gli elementi swinganti di "A White Feather Raven", che sembra un parto in chiave death metal dei Dog Fashion Disco? E' difficile individuare il target di ascoltatori che potrebbero gradire un disco come "Thorn": sicuramente è un lavoro rivolto a chi ama le sperimentazioni, i miscugli più arditi. Gli arrangiamenti sono complessi, e non temono di accostare elementi che apparentemente stridono fra di loro. I sintetizzatori allestiscono una scenografia esagerata di note ed effetti sonori: talvolta si richiamano alla musica classica ("Relief... Oblivion"), altre volte rimangono fedeli allo spirito "futuristico", che sottintende gran parte di questo full-length. Quello che forse manca ai The Downspiral To Hell è il colpo del KO, vale a dire la canzone convincente dalla prima all'ultima nota! Va bene, non cercano certo facili consensi. Ma, anche dopo svariati ascolti, si ha l'impressione che il duo spagnolo si faccia trascinare dall'entusiasmo, finendo col mettere troppa carne al fuoco. OK, meglio così che la sterilità creativa di tanti gruppi dei nostri tempi! Jose ed Aneliria hanno coraggio da vendere, oppure fanno semplicemente ciò che vogliono, lontano da qualunque lusinga del pubblico metal. Hanno scelto un sentiero impervio, ma che merita di essere battuto. Perché maturando, focalizzando la propria tecnica e creatività alla realizzazione di qualcosa di unico, potranno fare grandi cose.
"Thorn" merita un buon voto, nonostante i tanti punti ancora migliorabili: qualità di registrazione, identità delle canzoni, coesione strutturale dell'album. Vi invito tutti supportare questo gruppo: probabilmente, in futuro, ce ne farà vedere delle belle!
(Hellvis - Ottobre 2005)

Voto: 7.5


Contatti:
Jose Luis Miranda Morales
Avda De La Constitución, 8
42250 Arcos De Jalón, Soria
SPAIN
Mail: thedownspiral@hotmail.com