SWEET INSANITY
In Some Kind Of Truth

Etichetta: Hurricane Shiva / Alkemist Fanatix
Anno: 2009
Durata: 47 min
Genere: heavy metal / rock


Tra le tante etichette che affollano il mercato indipendente, troviamo anche la Hurricane Shiva, non attiva come altre presenti sul territorio italiano, ma ogni tanto sceglie di giocare le sue carte con realtà nostrane, fra cui figurano in ultima analisi i Sweet Insanity oggetto di recensione, autori di questo "Believe In Some Kind Of Truth", un album che si muove su lidi heavy metal impregnati di soluzioni più rock, in una sorta di ibrido come ci hanno abituato formazioni uscite allo scoperto negli ultimi anni, e mi riferisco in particolare ad Alter Bridge e similari, con la differenza sostanziale che la proposta degli Sweet Insanity sonda territori più "duri" rispetto ai colleghi più noti richiamati.
La band nasce nella provincia di Bologna nel gennaio del 2005, dall'unione dei 4 componenti che sono tutt'ora parte integrante del combo emiliano: Filippo (chitarra, voce), Andrea (chitarra), Luca (basso), Tommy (batteria). Dopo una gavetta doverosa sui palchi della provincia, registrano il loro primo EP, un'autoproduzione dal titolo "Welcome To The Theater", che vede la luce fra il novembre 2006 e il febbraio 2007; se non si contano intro ed outro, 4 dei 5 brani presenti sono riproposti sul debut album. Nella primavera 2008 arriva il contratto con l'indie precedentemente citata.
"Believe In Some Kind Of Truth" conta un totale di 12 brani, per un minutaggio finale di 47 minuti di musica; questo debutto, prodotto dalla stessa band in collaborazione con la Hurricane Shiva, è stato registrato presso il Trade Digital Records Studio di Montale (Pt), ed è distribuito da Alkemist Fanatix ed Andromeda Dischi.
Come già introdotto, i nostri fanno delle proprie passioni e preferenze un miscuglio, che fuoriesce in ogni singolo brano presente all'interno dell'album; ritmiche aggressive si affiancano ad andature rock, sempre in una direzione ed accezione catchy del brano, che è ben delineata dai refrain. La voce di Filippo richiama a gran voce James Hetfield, periodo post "Metallica", ma d'altro canto nessuno degli elementi nasconde il proprio amore verso i 4 di Frisco, che sono citati in prima posizione fra le influenze principali che caratterizzano il sound del quartetto. Fortunatamente la ricerca di un sound personale prevale sulla mera copiatura dei propri idoli, e le ricercate melodie che costellano "Believe In Some Kind Of Truth" aiutano nell'intento, seppur i nostri alle volte risultino ripetitivi a livello di ritmiche.
La resa finale, a livello di mix e master dei brani, non risulta apprezzabile in pieno: i suoni risultano ovattati, e in molti casi quasi finti. Di certo la proposta non necessita di soluzioni ruvide, al contrario dovrebbe essere indirizzata ad un approccio moderno; sembra che questo tentativo sia stato fatto, senza però raggiungere i livelli di molte altre produzioni, e mi riferisco ad altre realtà italiane che si muovono nella stessa direzione musicale dei nostri, senza tentare paragoni con produzioni straniere iper-pompate che perdono conseguentemente in naturalezza.
In conclusione, un album godibile, che purtroppo risente delle classiche incertezze dovute all'inesperienza (riferendosi al songwriting), facilmente limabili con il tempo, considerato il corposo bagaglio tecnico che i nostri dimostrano di avere; il maggior problema di queste produzioni "ibride", per utilizzare nuovamente il vocabolo già introdotto in precedenza, risulta la fruibilità e totale godibilità da parte del pubblico. La musica degli Sweet Insanity si rivolge ai metalheads così come ai rockers (nel senso più moderno della definizione), e nessuna delle due categorie può ritenersi ripagata in toto dai brani presenti, vuoi per scelte più "commerciali", vuoi per indurimenti inaspettati, che non sempre riescono a collimare e mettere d'accordo gli uni e gli altri... ad ogni modo, un gruppo interessante, che merita stima e supporto.
(PaulThrash - Febbraio 2010)

Voto: 6.5


Contatti:
Mail Sweet Insanity: info@sweetinsanity.com
Sito Sweet Insanity: http://www.sweetinsanity.com/

Sito Alkemist Fanatix: http://www.alkemist-fanatix.com/