SKITSYSTEM
Stigmata

Etichetta: Iron Fist Productions
Anno: 2006
Durata: 33 min
Genere: hardcore metal


Gli Skitsystem non sono certo degli esordienti. La loro storia ha avuto inizio nel 1994, nella città di Gotheborg, da un'idea di Adrian Erlandsson (batteria) e Tomas "Tompa" Lindberg (voce). L'idea dei due musicisti era quella di affiancare un progetto musicale al loro gruppo principale, allora in grande ascesa: gli At The Gates. Contattati due amici, Fredrik Wallenberg (chitarra e vocals) e Alexander Höglind (basso), il neonato quartetto ha cominciato a provare, dilettandosi in una sorta di hardcore rozzo, di vecchia scuola, potente e sfacciato. Il primo frutto di questa loro collaborazione è stato un 7" intitolato "Profithysteri", che ha riscosso un confortante successo.
Nel 1996 è stata la volta del 10" "Ondskans Ansikte", che ha goduto di un'ottima produzione. Questo perché è stato inciso, nei ritagli di tempo, durante le registrazioni del classico degli At The Gates "Slaughter Of The Soul".
Un 7" split con i Wolfpack ("Levande Lik") è stato registrato nel '97. Subito dopo, Adrian Erlandsson ha deciso di abbandonare gli Skitsystem. Infatti i suoi The Haunted stavano diventando troppo impegnativi, e non aveva più tempo per dedicarsi ad altri progetti. Questa perdita è stata dura da digerire, e trovare un batterista all'altezza si è dimostrata un'impresa. Per fortuna, nella primavera del 1998, Kalle Persson (già nei Dispense) ha cominciato a provare regolarmente con gli Skitsystem. Con la formazione rinnovata, gli svedesi si sono imbarcati in tutta una serie di tour che li hanno portati addirittura oltreoceano.
Tornati in Svezia, nel 1999 hanno registrato "Grå Värld / Svarta Tankar", sotto la supervisione di quella buonanima di Miezsko Talarzyk.
La collaborazione col leader dei Nasum si è rivelata fruttuosa. A quest'album sono seguiti il full-length "Enkel Resa Till Rännstenen" (2001) ed uno split proprio con i Nasum (2002). Alla fine del 2004, oberato dai troppi gruppi e progetti laterali (Lock-Up, Nightrage, Disfear, The Crown), anche Tompa ha deciso di lasciare gli Skitsystem. Dopo quella di Adrian, un'altra grave perdita.
I membri superstiti, però, non si sono lasciati abbattere. Anni di esperienza sul palco ed in studio, hanno dato fiducia a Fredrik, Alex e Kalle. L'arrivo di Mikael Kjellman (già nei Martyrdöd e nei Sanctuary In Blasphemy), chitarra, e lo spostamento di Alex al microfono, hanno permesso al quartetto di riprendersi alla grande. Diventati ormai una band a tempo pieno, si sono ritirati nello studio Fredman nell'ottobre del 2005, per registrare il loro nuovo sforzo discografico: "Stigmata".
Il promo in mio possesso è decorato da una copertina in bianco e nero, che mostra quella che sembra una tossica terminale (o è un tossico), con i polsi appena tagliati ed un bel rasoio in mano.
Il CD contiene dodici canzoni per un totale di trentatre minuti. I titoli delle canzoni sono tutti in svedese, così come i testi. Gli Skitsystem ci tengono molto, comunque, al loro significato. Ragion per cui, il foglietto informativo relativo alla band è corredato dalla spiegazione in inglese dei testi. Si vede quindi che i temi trattati vanno dall'abuso sessuale al suicidio giovanile, dal razzismo nascosto dell'Unione Europea all'emarginazione presente nella società, dalla priorità dell'immagine a qualunque costo all'anoressia, dalla violenza della polizia alle malattie mentali. Fa specie che la critica, sebbene rivolta alla società occidentale, sia focalizzata soprattutto alla Svezia. Dall'Italia, tendiamo a vedere i paesi del nord come oasi di tranquillità e di ordine, nonché di benessere. La realtà, ahimè, è ben diversa e non troppo dissimile dalla nostra!
A sostenere questi messaggi, carichi di rabbia ma anche di un'incrollabile senso di rivalsa, ci pensa una musica energica, diretta e priva di fronzoli. Gli Skitsystem vogliono sputare tutto il loro astio in faccia agli ascoltatori, come per dirgli: "Cazzo, svegliatevi! Ma non vedete cosa vi sta capitando attorno?!!". Lo fanno con delle chitarre ottimamente prodotte e ben ribassate, con una batteria veloce e pestata, con una voce urlata ma pulita, che scandisce bene le parole (peccato siano in svedese). Sin dalle prime battute del CD si capisce che questi svedesi non amino scherzare. C'è una profonda serietà nella loro proposta, che si tramuta comunque in intrattenimento grazie ad un songwriting naturale e coinvolgente. Stilisticamente, siamo di fronte ad un hardcore potenziato, dalle sonorità metal ed influenzato (in)consapevolmente da altri generi. Del hardcore, comunque, mantiene l'impatto esplosivo, il riffing facile e la ritmica lineare. Non ci sono cambi di tempo azzardati, strutture complesse, assoli funambolici. Il tutto è all'insegna dell'aggressività pura e della semplicità. Ogni composizione è mossa dallo spirito punk! Poco importa se, spesso e volentieri, gli Skitsystem tendano ad essere ripetitivi. La carica di grinta è travolgente, e l'ascoltatore può anche fare a meno di domandarsi perché tanti riff si somiglino! Infatti, se proprio dovessi trovare un difetto maggiore in questo "Stigmata", è proprio la relativa monotonia del songwriting. Tra tutte le tracce, risaltano di più quelle che si distaccano un po' dallo stile generale. Mi vengono in mente "Solidaritetens Sista Utpost", più lenta e crudele (se ci metteste una voce black, farebbe un figurone!), oppure la violentissima title-track o la finale "Lepra". Degne di nota sono comunque l'arrembante "Hat, Klass & Rang" o ancora "Det Samvetslösa Hatets Plågor".
"Stigmata" è un album indirizzato ai fan del hardcore più legato al metal, o a chi ami il punk potenziato. E' anche più facile che un disco del genere piaccia ai blackster piuttosto che ai fan del death melodico svedese! Insomma, non fatevi ingannare dai nomi di Tompa ed Erlandsson. Gli Skitsystem sono un gruppo distante dalla scena, defilati rispetto al metal, non eccessivamente talentuosi ma validi ed appassionati. Da tenere in considerazione!
(Hellvis - Maggio 2006)

Voto: 7


Contatti:
Mail Skitsystem: alex@skitsystem.net
Sito Skitsystem: http://www.skitsystem.net/

Sito Iron Fist Productions: http://www.ironfistrec.cjb.net/