RENEGADE
Too Hard To Die

Etichetta: Andromeda Relix
Anno: 2006
Durata: 41 min
Genere: Heavy Metal con influenze N.W.O.B.H.M.


Da Firenze, da sempre fucina di rock duro, arrivano i Renegade, frutto della fusione tra Electric Fluid e Holy Sinner avvenuta nell'estate del 2005. Damiano Ammanati (chitarra e voce), Roberto Mannini (chitarra), Stefano Guidi (basso), Andrea Ammanati (batteria) trovano in Stefano Senesi il loro vocalist ideale. Spinti dalla comune passione per il metal classico degli anni '80, ma anche per le grandi band degli anni '70, iniziano a comporre canzoni proprie che porteranno a breve alla registrazione di "Too Hard To Die", album d'esordio. La loro musica è puro e semplice heavy metal, senza influenze elettroniche o contaminazioni. A questa cosa la band tiene molto, tanto che viene sottolineata più volte nella loro biografia. In effetti penso di avere sentito pochi prodotti ultimamante così "classici" e legati alle tradizioni più care al metal. Immagino quindi che aver suonato nel 2006 con icone della N.W.O.B.H.M. come i Diamond Head, sia stato per i Renegade la realizzazione di un sogno.
Tralasciando l'intro acustica (bella, per carità, ma che palle...), sin dalle prime note di "The End Is Near" le influenze maidiane sono subito evidenti, forse anche troppo. Per questo motivo preferisco di gran lunga la seguente "Fear Of The Fire", dall'intro arpeggiato a cui segue un riff granitico ed accativante che deve molto alle band inglesi degli inizi '80. Sempre ben piazzata la voce, ottimo il lavoro delle chitarre, precisa e martellante la sezione ritmica, riassumendo, un'ottima prova. Più ammiccante "Hot Again", dal riff glamour che non sfigurerebbe in un qualsiasi album dei Fastway. Stefano Senesi dimostra di sapersi muovere bene anche in questo ambito, con un cantato ruffiano al punto giusto. Con "Kali" ritorniamo verso le sonorità della band di Steve Harris e soci, anche se in modo meno evidente. Giunge il momento del riposo, anche per i guerrieri più avvezzi alla battaglia (purchè non siano spartani, ovvio...): così fanno anche i Renegade con "As A Stone", una ballata acustica molto Scorpions, piacevole ed emozionante. Ideale seguito è la seguente "Lies", che inizia sì con un tranquillo arpeggio, ma che si trasforma dopo poche battute in una pazza corsa e che deve creare un notevole scompiglio quando viene suonata dal vivo. L'ombra di Adrian Smith e Dave Murray aleggia sugli assoli di chitarra!! Meno di due minuti per scatenare l'inferno, questa è "In The Heat Of The Night", dal riff mooolto Jaguar: il risultato è comunque raggiunto e non rimane che cenere. Ma non c'è tregua e anche "Las Vegas" parte a razzo, sempre sorretta da riff e ritmiche che farebbero morire d'invidia Savage, Warrior (made in G.B.), Jaguar e co. Ma ancora "Too Hard To Die" sempre su ritmiche serrate da cardiopalma: impossibile reggere in sequenza queste ultime tre canzoni in concerto, soprattutto per chi deve suonarle!!! Ma anche per chi deve scuotere la testa per tutto il tempo...pena un saluto definitivo alla cervicale. Come da copione l'ultima traccia è maggiormente introspettiva, ben arrangiata e eseguita con grande perizia. Bello il cantato, su cui veleggia lo spirito di Geoff Tate, e gli assoli di chitarra: una degna conclusione in cui la tensione non viene a mancare.
Ora, davanti a CD come questo, non si può e non si deve neanche, cercare l'originalità, perchè è evidente che ne troveremmo poca. Si deve, a mio parere, giudicare il prodotto per quanto riesce ad evocare la musica da cui prende spunto, per quanto riesce a fare rivivere le sensazioni provate la prima volta che l'abbiamo ascoltata. Se invece è un genere che si ascolta veramente per la prima volta, parlo ovviamente per chi è giovanissimo, il prodotto è valido se invoglia l'ascoltatore a calarsi negli anni '80 andando ad ascoltarsi i gruppi originali dell'epoca. Da questo punto di vista i Renegade sanno il fatto loro e "Too Hard To Die" ha tutti i requisiti per colpire nel segno.
Notizia dell'ultima ora, il nuovo bassista dei Renegade è Alessandro Tassini e su MysSpace (http://www.myspace.com/renegadefansclub) potete ascoltare in anteprima due nuove canzoni della band tratte dal futuro "Straight To The Top".
(J.L. Seagull - Marzo 2008)

Voto: 7


Contatti:
Mail Renegade: info@renegadewebsite.com
Sito Renegade: http://www.renegadewebsite.com/

Sito Andromeda Relix: http://www.andromedarelix.com/