OVERKILL
Wrecking Your Neck - Live

Etichetta: SPV
Anno: 1995
Durata: CD1 62 min; CD2 46 min
Genere: Thrash Metal


Chi non ha mai assistito ad un concerto degli OverKill non si può rendere conto della potenza che i 5 new yorkesi possono avere su un palco. Avete presente i CD? Sono potenti, pieni d'energia e massicci ma nulla in confronto ai loro devastanti live show, ve lo garantisce uno che di concerti degli OverKill se n'è visti 3. Questo bel doppio CD risale al 1995, il concerto è preso dal tour di W.F.O. (altro disco da avere, ma farò la recensione dell'album in futuro), quindi i suoni sono simili, con la batteria compressa e le chitarre a farla da padrone, senza dimenticare però il possente basso del grande D.D. Verni. Nei 2 CD viene riproposta tutta la discografia dei 5 thrashers, a partire da "Feel The Fire" fino all'ultimo (per quel tempo) "W.F.O.", pescando brani anche dal pessimo "I Hear Black" del quale propongono "Spiritual Void" e "World Of Hurts", le uniche due canzoni decenti di quel CD. Sono presenti tutti i i migliori brani della loro carriera, quindi spazio alle varie "Coma", "Elimination", "Skullcrusher", "Rotten To The Core", "Bastard Nation" (vero e proprio inno da cantare a squarciagola), "Wrecking Crew", "New Machine" e l'immancabile "Fuck You" (all'interno mettono "War Pigs" dei Black Sabbath), come sempre posta in chiusura del concerto. Inutile dire che gli OverKill ci mettono tutta l'energia possibile immaginabile, coinvolgendo sempre tantissimo il pubblico.
Questo album in questione è l'esatta proposizione su CD dei loro concerti, i "classici" della band sono tutti presenti, la registrazione è buona e pulita (ma non cristallina e ritoccata come il live degli Iced Earth, tanto per fare un esempio), inoltre il doppio live è anche a basso prezzo, con circa 13 euro ve lo portate a casa, tirate fuori i soldi e compratevi questo gioiellino di Thrash Metal.
(Tamas - Luglio 2002)

Voto: 8.5


Contatti:
Sito internet: http://www.wreckingcrew.com/




Confermo quanto scritto da Tamas. Io gli OverKill dal vivo li ho visti 4 volte, e ogni volta sono stati devastanti. Sia che fossero davanti al pubblico sterminato del Wacken, sia in un locale vuoto davanti a una ventina di persone. Danno sempre il massimo, e il loro e' un thrash che sul palco spacca di brutto. Questo e' un ottimo live, da avere, anche se per goderli appieno bisogna assistere fisicamente ai concerti perche' anche l'occhio vuole la sua parte: e Blitz in questo e' mostruoso per come si muove, canta e sa pompare il pubblico.
(Mork - Luglio 2002)

Voto: 8



Ideale per farsi una panoramica dei lavori del gruppo, dato che e' un doppio CD con un sacco di pezzi. Come live però, per i miei gusti, è un po' troppo perfettino nella registrazione (ma con un suono di batteria sgradevole) e precisino nell'esecuzione, ci sono 3 o 4 intro preregistrate (che odio) e non mi comunica granchè la sensazione di un gruppo che suona dal vivo, se non per il pubblico (che non si sente neanche tanto). Piccole cose che minano questo disco e mi fanno preferire quelli in studio, visto che qui le canzoni non guadagnano nulla di particolare in aggressività o potenza. Non a caso l'episodio che gradisco di più è "Fuck you", dove c'è interazione con la folla e il mix con "War Pigs". Anche se non decolla veramente è in ogni caso un live divertente e piacevole, pur qualcosa di troppo dal buon "W.F.O".
(bist - Luglio 2002)

Voto: 7