OVERKILL
Feel The Fire

Etichetta: Megaforce Records
Anno: 1985
Durata: 38 min
Genere: Power/Thrash


Nell'anno di grazia 1985 anche i newyorkesi OverKill esordiscono con il loro bel dischettino. L'album si intitola "Feel The Fire", e mantiene davvero quello che promette nel titolo!!! Questo è a mio parere uno dei classici del genere, che poi non definirei proprio thrash-thrash, ma più un thrash "sporcato" di Heavy Metal classico. Per questo lì in alto ho scritto power/thrash. E si badi bene che power non ha un cazzo a che fare con quella merda di power di adesso; qui è inteso proprio come cavalcate di basso e batteria trottante, come si faceva nei mitici '80!! Comunque i 4 (all'epoca erano in 4) ragazzotti sfornano davvero un grande LP, in cui si mescolano alla grande le loro influenze principali, vale a dire l'heavy più ortodosso da un lato, che contribuisce a dare melodia ai brani, e l'amore per il punk/hardcore, del quale New York era la culla in quegli anni, che invece dona potenza e aggressività! La ricetta è pressoché perfetta!! E infatti si inizia alla grande con "Raise The Dead", che vede un Blitz in forma come non mai! Le sue urla da gatto randagio si amalgamano alla perfezione sul potente tessuto sonoro intrecciato dal basso di D.D., dalla chitarra velocissima di Bobby e dalla grezza ma efficace batteria di "Rat"!!! Ma subito bisogna fare spazio ad uno dei classici dei 'Kill, che ancora adesso viene riproposto ai concerti, e guai a loro se non lo fanno: "Rotten To The Core"!! Un grido che è anche una dichiarazione d'intenti: "Marcio fino al midollo"!! Rende bene l'idea circa l'attitudine della band!! Il disco scorre veloce tra le tracce fino ad arrivare alla superlativa "Hammerhead", che apre la strada per un altro classicone: la mitica title track "Feel The Fire". Introdotta dal basso roboante di D.D., la canzone è un perfetto riassunto del suono del gruppo: potenza thrash e melodia heavy!! Grandissimi!!!!!! Da segnalare ancora la prima parte di "OverKill", canzone che poi si svilupperà in altre tre parti, e la cover di "Sonic Reducer", che però non ricordo di chi fosse, ma mi sembra di qualcuno di questi gruppi hardcore che tanto hanno ispirato la band. In definitiva questo è un album da avere perché è davvero un classico di tutti i tempi, e addirittura uno dei migliori della band. Se amate le sonorità degli '80 non dovete assolutamente farvelo sfuggire, per cui...
(EvilEnry - Giugno 2002)

Voto: 9


Contatti:
Sito internet: http://www.wreckingcrew.com/




Il mio album preferito degli OverKill: incazzato e grezzo al punto giusto!!! E soprattutto ha un gran tiro, dote necessaria per un album thrash! Insomma, se amate il thrash compratelo e poi sfogatevi alla grande!
(teonzo - Giugno 2002)

Voto: 9



Uno dei primi album di thrash che acquistai e che mi fece apprezzare il genere, questo album è formidabile, violenza sonora e cattiveria, con il cantante Ellsworth veramente bravo, un album assolutamente da avere.
(metalchurch - Giugno 2002)

Voto: 10



Non è il mio disco preferito degli OverKill, ma è comunque un album di valore. Le influenze metal e punk/hardcore sono facilmente riscontrabli durante l'ascolto, infatti spesso sono presenti "melodie" o riffs di stampo metal classico suonate però con impeto e foga hardcore (una costante del primo thrash...); perfetto contorno a tutto ciò la feroce interpretazione del cantante Blitz, che a me non è mai dispiaciuto, anzi...
Le canzoni hanno tiro e "Rotten To The Core" è ancora un classico nelle loro esibizioni dal vivo, nelle quali non si risparmiano affatto. Un bel disco, ma a mio avviso daranno il meglio di sè alcuni anni dopo.
(Linho - Ottobre 2002)

Voto: 7.5