OVERKILL
Bloodletting

Etichetta: SPV
Anno: 2000
Durata: 51 min
Genere: Thrash


Gli anni passano, i gruppi si sciolgono ma gli OverKill continuano a martellarci le orecchie! Il CD è il successore di "Necroshine" (vedi le altre rece on line), album del definitivo spostamento dal thrash classico a qualcosa di più moderno e massiccio, ma grazie all'inserimento del nuovo chitarrista Dave Lynsk qualche riff di puro thrash riappare. L'inizio è affidato a "Thunderhead", canzone forse un po' troppo lunga ma di sicuro effetto. Poi c'è "Bleed Me", uno dei pezzi meglio riusciti del CD, con riff semplici quanto potenti e la sgraziata ugola di Bobby Blitz Ellsworth in bella evidenza. Molto bello, inoltre, lo stacco centrale, melodico e orecchiabile, per poi riprendere con un bell'assolo di chitarra e la consueta violenza. "What I Missin" non cambia molto dalla precedente song, riff semplici ma potenti, un buon drumming e tanta grinta. "Death Come Out To Play" presenta i classici stop and go (letali!) perfetti per spaccarsi l'osso del collo, stessa cosa si può dire per "Left Hand Man", canzone incazzatissima con riff a volte vicini al death metal, con tanto di intro bassistica. "Blow Away" è il pezzo lento e malinconico del CD (se così si può dire per gli OverKill), intro calma, chitarre pulite ed arpeggi, fino al break dove si rivà in distorsione per non lasciarla più. "My Name Is Pain", pur non essendo bellissima, mette in luce l'ottimo lavoro dietro le pelli di Tim Mallare (e come sempre i suoni di batteria sono meravigliosi). Chiude "Can't Kill A Dead Man", canzone abbastanza veloce con un bell'assolo di Linsk. Grazie all'innesto di Dave Linsk ora si possono ascoltare ottimi assoli (cosa che con Comeau e Marino raramente succedeva), e riff thrash '80, poi gli altri della band fanno il resto. L'unica pecca è secondo me nell'eccessiva durata delle canzoni, magari potevano tagliare o non ripetere troppo certe parti. Album comunque molto interessante ma che richiede più di un ascolto prima di poterlo apprezzare fino in fondo.
(Tamas - Ottobre 2002)

Voto: 7.5


Contatti:
Sito internet: http://www.wreckingcrew.com/




Sarò vecchio rincoglionito e conservatore, ma sto album degli OverKill non mi ha detto nulla. Le parti moderne non mi sono proprio piaciute, perlomeno ci sono delle canzoni che tirano su la media dell'album. Non credo mi verrà mai più la voglia di riascoltarlo...
Secondo me gli OverKill sono uno dei gruppi che ormai non è più in grado di sparare un album mega figo, dovrebbero smetterla di incidere dischi e passare il tempo a fare concerti, lì sì che spaccano ancora che è un piacere!
(teonzo - Ottobre 2002)

Voto: 6



Questo e' uno dei CD piu' inutili che ho a casa. Dal vivo adoro gli OverKill, li ho visti un sacco di volte e fanno paura da tanto ci dan dentro sul palco, ma quando incidono album come questo mi vien voglia di insultarli. A cosa serve questo disco? Non dice assolutamente un cazzo, i pezzi vanno via uno dietro all'altro senza lasciarmi dentro niente. Un CD pieno di nulla.
(Mork - Ottobre 2002)

Voto: 5