ON THE EDGE OF THE NETHERREALM
Different Realms

Etichetta: Bad Mood Man Records
Anno: 2010
Durata: 48 min
Genere: doom / death


Eccoci di nuovo qui a parlare della Solitude Prod. e in particolar modo della sua costola Bad Mood Man Records, che raggruppa le uscite più malinconiche e meno estreme dell'etichetta russa. Questa volta tocca al progetto chiamato On The Edge Of The Netherrealm, che poi altro non è se non un progetto parallelo di Vladimir Andreev, chitarrista dei Revelations Of Rain (qui recensiti dal nostro Hellvis). Se conoscete la band madre, vi starete chiedendo quanto la proposta di Andreev si discosti dalla fonte e in questo può già aiutarci un po' la catalogazione data dall'etichetta stessa: se infatti i Revelations Of Rain sono a tutti gli effetti una band della Solitude Prod, "Different Realms", invece, lo troviamo sotto le uscite della Bad Mood Man. Il motivo è molto semplice: da una parte la provenienza di Andreev si sente chiaramente, tant'è che abbiamo a che fare con un classico doom death lento e opprimente; dall'altra, però, abbiamo delle notevoli aperture melodiche, romantiche e tristi, che ricordano più da vicino i nostri Novembre, non a caso citati anche tra le influenze di Vladimir. Il risultato, quindi, è un album ancora assolutamente scuro e plumbeo, ma comunque meno estremo dei Revelations Of Rain.
Entrando più nel dettaglio, l'album è formato da otto composizioni, di durata medio/bassa rispetto ai canoni del genere: si va dai quattro minuti agli otto, ma non oltre. Tutte le musiche sono state composte ed eseguite da Andreev, che si occupa di tutti gli strumenti tranne la voce, dove troviamo invece tale Sethaye. Ecco, a proposito della voce è il caso di aprire una parentesi: personalmente l'unica cosa che ho trovato fuori posto è proprio la performance di Sethaye. Il cantante, infatti, si cimenta in un growling profondissimo, un borbottio quasi sussurrato, mai urlato o eccessivamente aggressivo, ma totalmente monocorde. Ci sono pochissime variazioni melodiche e il tutto va a cozzare con quello che sembrerebbe invece l'intento musicale di Andreev, ovvero un giusto equilibrio tra pesantezza doom e melodia. Tanto per dire, i Novembre sono proprio di un altro pianeta da questo punto di vista.
Per quanto riguarda invece il lavoro strumentale e la scrittura le cose vanno decisamente meglio: chiaramente a farla da padrone sono le chitarre che si intrecciano tra linee melodiche e riff cupi, ma anche le tastiere hanno la loro importanza, punteggiando i momenti più malinconici con gocce di pianoforte. La qualità della scrittura è buona, sebbene non si senta niente di eccelso: Andreev conosce bene la materia del doom death e quindi si muove con sicurezza in questo territorio, modulando umori e sensazioni nel lento procedere di ritmiche funeree, intervallate da saltuari sprazzi di energica vitalità. Così abbiamo "Day And Night" che ben rappresenta questa dicotomia tra luce ed ombra; "Solitude", che non muove di molto le coordinate sonore ma mostra una buona verve epica, così come la malinconica "Boundless Life"... Ecco, manca decisamente un po' di varietà nelle soluzioni scelte da Andreev, tant'è che mi sembra inutile farvi una descrizione traccia per traccia, vista la (forse eccessiva) omogeneità dei brani. Per esempio, in un pezzo che si intitola "Get The Fuck Out From Others" e dura meno di quattro minuti mi aspettavo un guizzo di rabbia in più, una sfuriata death senza controllo, invece è sempre tutto molto misurato, in linea con l'album.
Con la strumentale "Dream" si chiude quindi questo lavoro, che a conti fatti risulta apprezzabile sebbene con ampi margini di miglioramento. Per ora possiamo dire che Andreev ha dimostrato di saper gestire un intero progetto da solo in quasi ogni sua parte e sicuramente questo gli sarà servito molto. Non resta che lasciare che la sua vena creativa si sviluppi ulteriormente e possa portare giovamento non solo ad un eventuale secondo album solista, ma magari anche al prossimo album targato Revelations Of Rain.
(Danny Boodman - Giugno 2010)

Voto: 7


Contatti:
Sito On The Edge Of The Netherrealm: http://www.myspace.com/ontheedgeofthenetherrealm

Sito Bad Mood Man: http://www.myspace.com/badmoodman