NOSTRADAMUS0014
Promo (promo)

Etichetta: autoprodotto
Anno: 2003
Durata: 15 min
Genere: progressive grindcore


I francesi Nostradamus0014 mi hanno veramente spiazzato. Da un lato questo promo mi ha fatto godere, dall'altro è impossibile non paragonali ai The Dillinger Escape Plan. Insomma, sono troppo simili. Visitando il sito della band ho visto che non sono l'unico a pensarla così. Nella sezione "Comments" tanti messaggi sottolineano questa somiglianza. E' una cosa evidente che balza subito all'orecchio. Sul fatto che siano mostruosamente derivativi non ci piove ma bisogna ammettere non sfigurano nel confronto con i maestri. E i The Dillinger Escape Plan non suonano certo musica facile o immediata. Il quintetto francese ha una preparazione tecnica superlativa e definire complicate le loro canzoni è dire poco.
Andiamo a conoscerli meglio. I Nostradamus0014 sono dotati di un discreto senso dell'umorismo. Ecco come descrivono la loro line-up: Loic Labille (good vibration), Alexis Hadefi (good vision), Emeric Semin (good talking), Nicolas Goussot (good sensations) e Sebastien Arighi (good spirit). Lo slogan della band? "Nostradamus0014: tutto ciò che avete sognato".
Il promo che sto recensendo è stato registrato in Francia e mixato a Boston da Kurt Ballou dei Converge. La qualità di registrazione è ottima: questo è un dato importante vista la complessità della proposta musicale. Si tratta di un genere in cui ogni sfumatura assume un'importanza vitale.
"0014" è il brano più dillingeresco. Il cantante strilla come un ossesso e la band picchia come non mai. La tecnica, come scritto in precedenza, è fuori discussione. Chitarre taglienti e creative, batteria precisa come una macchina. Non si tratta di una prova ambiziosa: questo brano è veramente cerebrale.
"Parking Machine" e "Own" sono due prove maiuscole. La prima presenta elementi non dissimili dai Gorguts di "Obscura", la seconda invece è un briciolo meno tirata. Lascia più spazio al suono e alla costruzione di bizzarre architetture armoniche. In questi casi la band dimostra di sapere non solo picchiare ma di possedere un tocco espressivo. Il conclusivo strumentale "0000" è una semplice outro giocata su chitarre alla Meshuggah (ma sia chiaro, sempre mescolati con i TDEP).
Insomma, dai paragoni avrete capito che i Nostradamus0014 hanno deciso di inoltrarsi in un ginepraio. Un territorio complesso da cui è difficile uscirne vincitori. Penso comunque che sia già un grande risultato non sfigurare di fronte a certe band. Il quintetto francese ha un potenziale enorme e una qualità di scrittura che fa spavento. Deve assolutamente trovare una forma di espressione più personale se no tutte queste potenzialità sfumeranno nel nulla. Pertanto non posso dare un voto altissimo a questa band perché deve avere il coraggio di avventurarsi su territori diversi, non necessariamente più impervi. Semplificare determinate strutture in cambio di un maggiore originalità sarebbe, a mio avviso, uno scambio vantaggioso.
Visitate il sito dei Nostradamus0014 e scaricatevi i loro mp3.
(Hellvis - Novembre 2003)

Voto: 7.5


Contatti:
Alexis/P
17 rue de Vaucouleurs
75011 Paris
FRANCE
Mail: P2909@wanadoo.fr
Sito internet: http://www.nostradamus0014.com/