NINIVE
Insonne

Etichetta: CNI Music / Alkemist Fanatix
Anno: 2010
Durata: 50 min
Genere: dark alternative rock


I molisani Ninive si formano nel 2003 e si dedicano subito alla ricerca sonora che li porterà a raggiungere la loro personalità musicale fatta di radici dark figlie degli anni '80 e sonorità più moderne influenzate dalla scena alternative rock della nostra Penisola. Una sorta di improbabile incontro tra i Joy Division e i Verdena, tanto per semplificare. La band attraversa tutte le tappe tipiche della sua giovane età, suonando in lungo e in largo, partecipando a concorsi e manifestazioni (MEI e Italian Wave) fino a raggiungere il contratto con la CNI Music e quindi il traguardo del primo album, intitolato "Insonne", che ci apprestiamo a recensire sulle pagine di Shapeless.
Devo dire la verità, per il sottoscritto non è semplicissimo trovare le parole adatte per parlare di un lavoro che, ancora una volta, non appartiene esattamente alla 'linea editoriale' di questa webzine: certo, la musica dei Ninive è dura, nervosa, introspettiva e non certo commerciale ma, allo stesso tempo, non si può parlare di metal o qualche suo sottogenere e questo fa sì che, come sempre accade in questi casi, la recensione dipenda un po' dalle frequentazioni extra-metalliche del povero recensore di turno. Personalmente devo ammettere che sebbene mi ritrovi molto spesso ad ascoltare altro, ho sempre avuto delle difficoltà con il rock italiano, mentre al contrario non disdegno tutte le varie sfumature del dark: così un album come "Insonne" si ritrova a viaggiare sul filo del rasoio per quanto riguarda i miei gusti puramente soggettivi.
Dopo diversi ascolti, quindi, sono costretto a concludere di non essere rimasto particolarmente impressionato dalla proposta dei Ninive, che pure hanno una qualità che amo, ovvero il non essere facilmente inquadrabili in un genere specifico. D'altra parte, siccome giustamente il mio ruolo qui non è quello di dirvi solo cosa mi piace e cosa no, cercherò di essere il più possibile obbiettivo, cercando di spiegare a voi che leggete cosa, a mio parere, non ha funzionato nelle dodici composizioni di "Insonne".
Un primo aspetto che mi viene da sottolineare è legato alle melodie: come dicevo la musica del gruppo è introspettiva e cupa, tanto che la band stessa utilizza immagini oscure, notturne e malinconiche nel presentare la propria proposta, di conseguenza è ovvio che la componente melodica, pur essendo presente non potrà mai essere immediata e semplice; tuttavia durante l'ascolto ho avuto la sensazione che questa fosse davvero poco incisiva, tanto da portare alla seconda considerazione che subito vi propongo. Pur essendo oggettivamente diverse tra loro, le composizioni finiscono per assomigliarsi tutte per atmosfere e taglio stilistico: questo, se da una parte è funzionale alla creazione dello stile specifico dei Ninive, dall'altra finisce per appesantire un po' un album che già non può essere definito solare.
Questi gli aspetti che non mi hanno convinto, mentre è assolutamente doveroso anche segnalare quello che, a mio parere, funziona: la prima cosa, come dicevo, è la chiara percezione di una band che cerca una sua personalità, che ama mescolare gli stili e rileggere generi diversi con la propria sensibilità. Allo stesso modo si vede come la band abbia cercato di non accontentarsi di arrangiamenti basilari e troppo semplici: al contrario tutti gli strumenti contribuiscono ad una trama stratificata e complessa che, se analizzata con attenzione, non lascia indifferenti. Infine un personale apprezzamento al lavoro del cantante Den, che risulta sempre convincente sia nei momenti più riflessivi che in quelli più aggressivi ed energici.
Per concludere, quindi, ci troviamo di fronte ad un album che presenta ancora degli aspetti su cui lavorare ma che lascia trasparire il lavoro di una band dalle notevoli doti e capace di migliorarsi: sicuramente il genere proposto non è quello più vicino ai gusti del sottoscritto, ma se tra i nostri lettori c'è qualche fan del rock italiano più intimista e anti-commerciale, vi invito a visitare il sito e il myspace del gruppo per conoscere e far crescere una nuova realtà italiana.
(Danny Boodman - Novembre 2010)

Voto: 6


Contatti:
Mail Ninive: info@niniverock.it
Sito Ninive: http://www.niniverock.it/

Sito CNI Music: http://www.cnimusic.it/

Sito Alkemist Fanatix: http://www.alkemist-fanatix.com/