NASHEIM
Evighet/Undergång

Etichetta: Northern Silence Productions
Anno: 2004
Durata: 44 min
Genere: pagan black metal


Nasheim è il nome del gruppo svedese formatosi nel 2001 a cura di Erik Grahn e Mikael Markstörm. Non è successo nessun particolare d'interesse fino all'inizio del 2003, quando fu autoprodotto il brano "Evighet": un promo su CD-R e realizzato in 25 copie solo per scopi promozionali. Dopo la separazione con il secondo chitarrista (Andreas Wikstörm) questa realizzazione suscitò l'interesse di un'etichetta canadese, la Intolerant Records, la quale propose loro di realizzare "Undergång", un demo tape registrato durante il novembre del 2003 ed uscito nell'aprile del 2004.
Ora "Evighet" e "Undergång" sono stati registrati nuovamente e pubblicati su un unico CD dalla Northen Silence Productions, insieme alla cover di "Blood Fire Death" dei Bathory, dedicata alla memoria di Quorthon (1965-2004) e già registrata per la Total Holocaust Records.
L'artwork è scritto interamente in caratteri runici e si presenta contornato da paesaggi mistici boschivi in cui bruciano nella notte simboli inneggianti al paganesimo.
E' un album che vanta cinque tracce voluminose (la meno lunga è di sette minuti e più), glaciali ed evocative; nonostante le origini svedesi della band si presenta prettamente di stampo norvegese, sulla gelida scia di Isvind e Manes.
Il CD si apre con "Ändlös Flykt Från Tiden" direttamente in modo tempestoso: chitarre che friggono, una drum machine dal suono professionale e scagliata ad altissima velocità tra riff che non perdonano ma tagliano. Incantevoli gli arpeggi che sembrano annunciare una minacciosa battaglia che senza tregua si scaglierà in terre fredde e desolate. Nonostante la durata smodata il brano scorre molto bene: merita la scelta di suoni così violenti e melodici che rendono allettante l'ascolto. Caratteristico lo scream che perfora di disperazione, collera e odio veritiero.
Il secondo brano "Allt Svartnar" è altrettanto efficace e ricco di scene: arpeggi e cori, semicadenze musicali tese tra loro che vengono rilasciate con progressioni struggenti, in cui la velocità dell'esecuzione si scontra con cambi di tempo che non possono che ricordare Burzum in "Filosofen" ("Jesus' Tod"), ma a velocità più elevate. Anche la seconda voce evoca quella di Varg Vikernes, ma sulle tonalità di "Aske".
Con il terzo brano "Undergång" si passa ad alti livelli. E' più tecnico ed invasivo. Ovviamente il sound è il medesimo, ma questa volta azzardo una critica perché il brano, se pur simile al primo (anzi a tratti sembra di risentire la prima traccia ma dalla maggior durata), è composto da molti e rapidi cambi di tempo che contribuiscono alla perdita di quell'entusiasmante tensione creata dalla furia delle chitarre. E' un brano ricco di spunti interessantissimi, ma che per essere enfatizzati richiedevamo meno cambi, meno durata e più pertinacia negli stessi riff (il brano dura nove minuti). Questa canzone rispecchia di più le origini di un black metal svedese alla Dissection, Craft, Funeral Mist, ecc...
"Evighet" non ci pensa due volte e attacca brutalmente, è un brano con pochi cambi e controtempi. I riff sono scatenati e gli assoli più dolenti. Il mid-tempo è bellicoso ed in grado di portare con sé una ventata insensibile. Qui la seconda voce diventa stridula e sfregiata. Insieme al primo brano è quello più diretto, rabbioso ed istintivo.
Bene, bene... arriviamo ora alla cover di "Blood Fire Death", che si presenta fedele all'originale, e cioè caratterizzata da tematiche ricche ed affascinanti, cito testualmente l'invocazione a Thor: "Un carro di tuono e d'oro arriverà con fragore / E un guerriero con tuoni e pioggia / E con capelli bianchi come la neve / E un martello d'acciaio / Vi libererà dalle vostre catene". Il sound è sempre violento e aggressivo, ed il cantato è modulato sulle fattezze di Quorthon. In questo caso l'unica pecca è la drum machine, che non è in grado di trasmettere profondità e assalto come dovrebbe. Nonostante ciò si tratta di un degno contributo espressivo e commemorativo per chi è divenuto di primaria importanza per la generazione del black metal a venire.
Complessivamente quest'album è registrato molto bene ed ha un repertorio in grado di affascinare l'ascoltatore con una musica che rispecchia in pieno le loro tematiche.
Il CD è venduto al prezzo di 15 euro.
(Garzaroth1348 - Dicembre 2004)

Voto: 7.5


Contatti:
Erik Grahn
Spanngr.25
90628 Umeå
SWEDEN
Mail Nasheim: erik@nasheim.se
Sito Nasheim: http://www.nasheim.se/

Northern Silence Productions
Annaberger Str. 195 B
09474 Crottendorf
GERMANY
Mail Northern Silence Productions: order@northern-silence.de
Sito Northern Silence Productions: http://www.northern-solence.de/