LOSNA
Wild Hallucinations

Etichetta: UGK Discos
Anno: 2007
Durata: 48 min
Genere: thrash metal


I Losna vengono dal Brasile, dove si sono formati qualche anno fa. La formazione è a tre, capitanata dalle sorelle Gomes, Debora (chitarra e cori) e Fernanda (basso, voce), aiutate dal batterista Marcelo Indio, proveniente dal gruppo heavy metal Steel Grinder. La discografia della band comprende due demo, "Dark Mess" del 2001 e "Bitter Flavours" del 2004. "Wild Hallucinations", del 2007, è invece il loro album d'esordio, registrato al Hurricane Studio di Porto Alegre tra il 2005 ed il 2006.
Il libretto è professionale, per quanto la qualità dei disegni sia piuttosto scadente. In copertina campeggia lo scheletro di una vipera, mentre il resto dell'artwork è decorato da teschi, pozioni e pipistrellini che sembrano tratti da un libretto di Halloween per bambini. Ci sono poi alcune foto dei musicisti, tutti abbigliati da metallari cattivissimi di vent'anni fa, del tipo più oscuro: non a caso, in una foto Marcelo indossa una t-shirt dei Celtic Frost.
"Fuck Off The Normal People!!!" recita una nota tra i ringraziamenti. E forse in questa frase c'è un po' di astio. Chissà quanta gente avrà detto alle due sorelle Gomes che il loro non è propriamente un atteggiamento da signorine, eheh! Ma loro rispondono con rabbia e con grinta, senza tanti fronzoli o abbellimenti. L'artwork è terribile, e le due ragazze non assumono certo pose da vamp. No. La risposta alla "gente normale" arriva con la musica. Ed è la migliore risposta che si possa dare.
"Wild Hallucinations" contiene dieci canzoni per quarantotto minuti di musica. C'è anche il videoclip dell'opener "Grotesque Life". Ed in questo lavoro il gruppo dimostra di sapere il fatto suo. Il prodotto è realizzato bene infatti, e gli studi di registrazione hanno garantito un suono potente, che permette di ascoltare ogni strumento in modo nitido.
Le canzoni non sono realizzate in maniera frettolosa (e il lungo periodo di registrazione è indicativo in tal senso). Non si notano infatti sbavature. I volumi sono ben equilibrati, e l'esecuzione è sempre perfetta. Perfetta ma non gelida. Il trio mette in mostra una grinta notevole, ed il suo modo di intendere il thrash è credibile. Sì, ascoltando le varie canzoni del CD ci si rende conto che nel cuore dei tre ragazzi arde un fuoco thrash. La violenza delle ripartenze, le accelerazioni fulminanti, i rallentamenti carichi di groove non sono mai di maniera. Il songwriting è spontaneo, e questo porta a volte a delle ingenuità. Meglio però delle ingenuità sincere che brani formalmente impeccabili ma anche terribilmente distanti. Insomma, a dirla tutta nessuna delle canzoni dei Losna è veramente geniale. Ce ne sono di belle e di meno belle. Il gruppo non inventa nulla, non ha un sound personale e spesso e volentieri si dimostra terribilmente derivativo. In compenso, suona un buon thrash. Ed assistere ad un loro concerto (si veda il videoclip, che nonostante sia girato in studio mette in mostra l'attitudine genuinadella band) è sicuramente un'esperienza coinvolgente, perchè nonostante tutto i Losna suonano il thrash così come va suonato. Ci mettono anima, sudore e passione. E tanta cattiveria. La convinzione con cui suonano è tale che è impossibile non liberarsi in un sano headbanging. Tutto questo, alla fin fine, è lo scopo ultimo di una musica così energica: divertire ed infondere grinta negli ascoltatori.
Come ho scritto in precedenza, il thrash dei Losna appartiene più al versante oscuro del genere. La voce di Fernanda è sguaiata, a tratti vicina al growling. La musica stessa, talvolta, abbandona per qualche battuta il thrash per scendere nei meandri notturni del death.
Talvolta, si avverte qualche variazione sul tema, come ad esempio la voce pulita in "Bloody Love", o la voce di Debora in "Dark Mess".
Tra le canzoni più rappresentative, cito assolutamente "Slowness", "To Be A Vulture", "Venomous Pain" e "Grotesque Life".
"Wild Hallucinations" è sicuramente un disco godibile, non eccezionale ma nemmeno da buttare. Il gruppo è capace, e l'intensa attività live dimostra quanto ami la musica, e quanto sia affermato nell'underground della sua regione. Sosteniamo questa band. Il disco può essere acquistato nel sito dei Losna per soli 10$, spese di spedizione comprese.
(Hellvis - Novembre 2008)

Voto: 7


Contatti:
Sito internet: http://www.losna.com.br/