KENÒS
Intersection

Etichetta: I-Nu-Man Recordings
Anno: 2004
Durata: 50 min
Genere: death


"Intersection" è l'album di debutto dei Kenòs. Tempo fa avevo recensito "Extracted From Intersection", che era l'antipasto di questo lavoro. Da allora il gruppo ha cercato una etichetta che lo pubblicasse, ed alla fine si sono accasati presso la I-Nu-Man Recordings, sottoetichetta della Adrenaline, che ha stampato questo CD a fine 2004. La line-up è rimasta la stessa: Alessio Giudice (voce), Domenico Conte (chitarra ritmica e solista), Jaco Pisciotta (chitarra solista), Marcello Fachin (basso) e Sergio Gasparini (batteria). Le tracce del promo sono state incluse tutte e tre: "Dracona" ora è la traccia 9 (ed ultima), "Intersection" è la traccia 7, ed "Eyes Of Hurricane" compare come traccia 6 (sebbene sul promo fosse stato scritto che questa canzone sarebbe stata esclusiva del promo e non sarebbe uscita sull'album).
Il promo precedente mi aveva lasciato l'acquolina in bocca, ma comincio dicendo subito che l'album intero mi ha deluso in parte. Lo stile in generale è descrivibile come un death metal molto articolato e tecnico, con alcuni accenni alla melodia svedese e ad alcune cose del techno-death floridiano. Nelle prime canzoni ci sono anche alcuni inserti elettronici, che mi hanno ricordato i Kreator di "Renewal" e gli Atrophia Red Sun. Le sette canzoni sono tutte belle lunghe ed intricate, piene di stacchi e controstacchi. La voce varia tra molti registri (growl, screaming, pulito). Riff ed assoli rivelano l'ecletticità e la bravura dei due chitarristi. La sezione ritmica è fantasiosa e preparata.
Insomma, i Kenòs fanno di tutto per mescolare le carte in tavola, e per cercare di non risultare i cloni di nessuno. Ottime intenzioni, ma secondo me non raggiunte in pieno. Primo, perché non ho sentito molte idee originali qua dentro. Di certo nel complesso non ricordano nessun gruppo in particolare, ma non c'è nemmeno una parte che mi faccia saltare sulla sedia dicendo "cazzo che invenzione!". Secondo, perché alla lunga risultano un po' dispersivi. Di tutte le canzoni di questo album, le due che continuo a preferire sono quelle del promo. Questo è il motivo principale per cui ho ancora l'amaro in bocca, mi aspettavo un album migliore del promo, ed invece per me è un pelo sotto. Inoltre queste due canzoni sono state messe alla fine, e dopo tutti questi ascolti non ci sono ancora arrivato con l'attenzione completa e con l'esaltazione necessaria. Non ho nessun appunto da fare sulla ecletticità o sulle capacità tecniche di questi ragazzi, sono molto bravi e meritano i complimenti per queste caratteristiche. Quelle che mancano in questo album sono le canzoni killer, che ti si stampano in testa e non ne escono più. Questo almeno nel mio caso, ascoltando il CD di fila (come credo vadano ascoltati tutti gli album), non mi resta in mente una sola canzone. L'album fila via, senza lasciare un segno profondo, e senza tener accesa la mia attenzione.
La produzione è buona. I suoni sono mixati per bene, chitarre, basso e voce sono resi con bei suoni. Quella che non mi piace è la batteria, troppo plasticosa per i miei gusti. La confezione del CD è carina. Il libretto comprende tutti i testi e le note. La grafica è basata su temi horror/romantici, la cosa che non mi convince è l'uso dei colori.
In conclusione "Intersection" è un buon album che merita un buon voto. I Kenòs hanno talento e gliene va dato atto. Ma proprio perché hanno talento mi aspettavo e mi aspetto di più. Musicisti di questo calibro dovrebbero tirar fuori album che tengono alta l'eccitazione dall'inizio alla fine, sfornando una canzone killer dietro l'altra. Questo non si è verificato, almeno con me. La differenza tra gli album buoni e quelli ottimi è che i primi li si ascolta senza problemi, ma poi non viene voglia di riascoltarli spesso. I secondi invece fanno venire voglia di riascoltarli in continuazione. "Intersection" nel mio caso appartiene alla prima categoria.
(teonzo - Marzo 2005)

Voto: 7.5


Contatti:
Sito Kenòs: http://www.kenos.it/

Sito I-Nu-Man Recordings: http://www.adrenaline.it/