THE GREAT KAT
Wagner's War

Etichetta: TPR Music
Anno: 2002
Durata: 11 min
Genere: speed metal


Fino a un paio di anni fa ero convinto che dopo "Beethoven On Speed" la Grande Kat fosse sparita nel nulla, poi all'improvviso avevo trovato su internet una rece di "Bloody Vivaldi" con relativa intervista. Devo ammettere di essere rimasto bello sorpreso, sia perché non mi sarei mai aspettato che The Great Kat sarebbe continuata ad essere The Great Kat per così tanto tempo, sia per le dichiarazioni lette nella intervista, hehehee. Beh, meglio così alla fine, vuol dire che The Great Kat è un personaggio vero, e non un manichino di cartapesta messo su per cercare di vendere qualche copia in più. Leggendo nella bio sul suo sito ho visto che dopo "Beethoven On Speed" ha inciso altri 4 CD: "Guitar Goddess", "Bloody Vivaldi", "Rossini's Rape" e "Wagner's War". Ho contattato il management per una intervista (essì, è un mio sogno da tempo poterla intervistare!), e mi hanno offerto di spedirmi il promo di questo "Wagner's War". Buona idea, almeno potevo sentire cosa suona adesso prima di intervistarla! Quindi non conosco i 3 CD precedenti, e non so cosa abbia fatto dal 1990 al 2002.
"Wagner's War" è stato ideato in seguito agli eventi dell'11 settembre 2001. Kat si trovava a New York nel suo studio di registrazione quando è successo l'attacco alle torri gemelle. Questo evento l'ha scossa in maniera particolare, visto che si trovava nella stessa città, e visto anche il suo carattere aggressivo. In conseguenza ha ideato questo CD, come dichiarazione di guerra e disprezzo nei confronti dei terroristi. Non scendo in merito alle sue idee riguardo questo argomento, sono problemi spinosi che reputo fuori luogo in questa webzine. Mi limito solo a descrivere cosa ha portato alla nascita di questo CD.
Il CD parte con un rifacimento della Cavalcata delle Valchirie di Wagner, con Kat che suona il violino, mentre gli strumenti dell'orchestra sono in midi (purtroppo). Ci sono anche un altro paio di rifacimenti di brani di musica classica, mentre il resto sono composizioni di Kat. Lo stile è cambiato (relativamente parlando...) rispetto ai primi due album. E' ancora più pomposo ed estremo: va ancora più veloce, la voce a tratti è uno screaming in stile black metal (!!!) e ci sono molti più "strati" di musica (leggi un sacco di linee di chitarra e violino sovrapposte). Seguire certi punti è veramente difficile, lo era in passato, ma qui arriva veramente a livelli assurdi. In varie interviste Kat ha dichiarato che i suoi ultimi lavori durano poco perché va talmente veloce che c'è più roba qui che in un album di altra gente... a prima vista può essere una dichiarazione esagerata, però in questo caso non lo è completamente. La musica di Kat può non piacere (blasfemi! hahahaha), ma in questo caso è veramente difficile starci dietro. Servono un sacco di ascolti attenti.
La produzione del CD è buona. I suoni di chitarra e violino sono sicuramente migliori dei lavori degli anni '80. Purtroppo per l'orchestra ha usato dei midi, e sembra di ascoltare quasi un videogioco in quei momenti. La confezione è molto curata. Tutta la grafica è di stampo militarista e nazionalista, con The Great Kat in tenute ed atteggiamenti estremi.
Come al solito non mi metto a dare un'opinione in merito ai lavori di The Great Kat: lei è la nostra divina sovrana, e non siamo in grado di giudicarla!
In ginocchio ed adorate la Grande KAT!!!
(teonzo - Settembre 2004)

Voto: s.v.


Contatti:
Sito internet: http://www.greatkat.com/