JACK SLATER
Promo '04 (promo)

Etichetta: autoprodotto
Anno: 2004
Durata: 19 min
Genere: death metal tecnico


Horn (voce), Sobo (chitarra), Nandi (chitarra), Chris (basso) e Sepp (batteria) sono i musicisti che formano la death metal band tedesca Jack Slater. La nascita del gruppo risale al 1995 e l'esordio su demo con "Abhänging" nel 1996. L'anno successivo è stata la volta del 4 tracce "Crescendo" e nel 1999 il promo "Leichensmaus" ha preparato il terreno per il CD di debutto "Playcorpse" (2001). La line-up ha subito parecchi cambiamenti nel corso degli anni ma ora sembra aver trovato una certa stabilità. Da segnalare l'intensa attività live del gruppo.
Questo promo è l'antipasto dell'atteso come-back della band tedesca che dovrebbe intitolarsi "Metzgore". Esso presenta cinque canzoni ben registrate per 19 minuti di buon death tecnico. I testi sono tutti in tedesco.
"Eisenwichser" è una traccia veloce e brutale, dotata di una ritmica serratissima e da un continuo susseguirsi di riff tecnici ed improvvisi stacchi. Il ritmo presenta piccole irregolarità che non vanno a discapito dell'impatto. La tecnica è messa al servizio dell'aggressività e del groove. Horn è in possesso di un growling bestiale. Tutti i musicisti dimostrano di avere una precisione spaventosa.
"Sensou" raffina la violenza che la permea con il gran lavoro di fino delle chitarre. Anche nei momenti più distruttivi c'è sempre spazio per un brevissimo fraseggio di virtuosismo e buon gusto. La musica degli Jack Slater può essere goduta su più livelli. Chi ama una musica diretta non potrà che godere dei i duri colpi inferti dalla band; chi invece preferisce un tipo di death più complesso, potrà rallegrarsi del fatto che tutte le composizioni siano abbastanza complesse da necessitare più ascolti per essere comprese totalmente. Interessanti, in "Sensou", l'improvviso rallentamento a metà brano e la sezione semimelodica che ad esso segue.
"Timmy" è un brano basato sul possente groove della sezione ritmica. Le accelerazioni repentine sommergono i subliminali riferimenti a tipi di metal meno estremi catapultando l'ascoltatore in un universo di grind cattivo. Quante cose riesce a comunicare questa band in soli due minuti!
"Für Elise" non ha nulla a che vedere con l'omonima composizione di Beethoven. E' una canzone ricca di rimandi a una certa tradizione brutal (vedi Suffocation) aggiornata dal gusto del quintetto tedesco. Il riffing atonale non è mai domo, cambia in continuazione e martella da spavento. Una prova tellurica.
L'ultima traccia si intitola "Zerschmetterling". Nonostante all'inizio possa sembrare il brano più immediato dell'intero promo, lo sviluppo poliritmico riporta l'ascoltatore nel complesso universo musicale dei Jack Slater. L'arrangiamento è un qualcosa di portentoso, un esempio di brutalità raffinata e controllata. Analizzare il brano passo per passo è un'impresa, tanti sono i particolari diversi ed appassionanti della composizione. Alcuni passaggi sono al limite del techno-death.
Le cinque tracce di questo promo sono veramente buone e presentano positivamente l'album di prossima uscita. I Jack Slater hanno un'abilità tecnica invidiabile che gli permette una gamma di soluzioni praticamente infinita. Bisogna vedere se "Metzgore", una volta uscito, si dimostrerà valido nella sua interezza. Io sono ottimista.
Visitate il sito di questa band. Troverete svariati mp3 da scaricare. "Metzgore" sarà presumibilmente in vendita a partire da marzo al modico prezzo di 12 euro (spese postali incluse).
(Hellvis - Febbraio 2004)

Voto: 8


Contatti:
Alexander Sobocinski
Celsiusstr. 67
53125 Bonn
GERMANY
Mail: info@jack-slater.de
Sito internet: http://www.jack-slater.de/