IRON MAIDEN
The Night Of The Living Dead (bootleg)

Etichetta: Lobster
Anno: 1990
Durata: 62 min
Genere: classic


Il bootleg è stato registrato il 29/06/1982 al Palladium di New York, la line-up era composta da Smith, Murray, Harris, Burr e Dickinson, la tracklist comprende Murders in the Rue Morgue, Wrathchild, Run to the Hills, Children of the Damned, Number of the Beast, Prisoner, Hallowed by the name (errata ma riportata così nel cd), Phantom of the Opera, Iron Maiden, Sanctuary e Drifter. Il cd è veramente eccezionale, registrato in maniera assolutamente incredibile sembra un live ufficiale senza sovraregistrazioni, personalmente lo considero superiore a Live After Death. Il gruppo è certamente al massimo della forma con un Bruce Dickinson scatenato e motivato, Clive Burr suona benissimo, le chitarre sono perfette e affiatate, Harris con il suo basso non delude mai, le canzoni sono eseguite senza notevoli variazioni rispetto alle versioni di studio ma con una dose di incazzatura e velocità maggiori, nell'esecuzione di Sanctuary Dickinson trascina ll pubblico con urla e cori.
La confezione è ottima, le foto dei Maiden sono state ritoccate graficamente, la copertina riporta delle mani che stritolano un viso coprendolo di gocce di sangue.
Assolutamente da trovare ed acquistare.
(metalchurch - Gennaio 2002)

Voto: 10