INTER NOS
Deforme

Etichetta: autoprodotto
Anno: 2002
Durata: 23 min
Genere: industrial progressive


Inter Nos è una band friulana di Pordenone formatasi nell'estate del 1996 grazie ai due fratelli Claudio e Paolo Faggion (il primo basso e voce principale, il secondo percussioni e voce). Non ci sono altri elementi presenti nella band, comunque questo non pregiudica affatto l'attività del gruppo, infatti i due hanno già all'attivo diverse apparizioni discografiche ed anche diversi concerti, l'ultimo dei quali in Slovenia proprio quest'anno.
Ma cominciamo a parlare di questo CD, anche se a dir la verità mi è arrivato su musicassetta. Dunque, personalmente non mi piace. La registrazione è scadente, i suoni sono molto ovattati e chiusi e purtroppo non aiutano l'ascolto di un prodotto che, a causa delle linee vocali al limite del fastidioso, risulta pesante, e a tratti anche paranoico e palloso.
Di per sé i brani, in stile progressive con sonorità industriali, presentano diversi spunti interessanti, lo sviluppo della sezione ritmica è buono così come l'utilizzo dei suoni, percussivi e non, insieme al basso distorto. L'armonizzazione effettuata sui brani, pur non facendo gridare al miracolo, è dignitosa e fa capire che tecnicamente il duo se la sa cavare bene dietro ai propri strumenti.
La cosa che veramente non riesco a digerire è tutta la sezione vocale, sin dalla scelta del riverbero d'ambiente fino all'interpretazione. In alcune situazioni, come per esempio nella canzone "Sospesi", il cantato è accettabile, ma il resto è veramente fastidioso, almeno per me. Le parti spesso sono quasi parlate ma a poco può servire una giustificazione legata ai testi, talvolta duri come tematiche e che quindi necessitano di una certa rabbia per essere resi a dovere. Per fare un esempio, ben diverso è il tipo di approccio di Alessandro Serravalle dei Garden Wall, che con le sue "follie" vocali riesce a coinvolgere l'ascoltatore e a portarlo in una dimensione a sé...
Se questo lavoro fosse stato strumentale molto probabilmente il giudizio finale sarebbe stato positivo, purtroppo preferisco limitarmi a queste considerazioni senza ricorrere ad un voto specifico che risulterebbe essere totalmente poco indicativo, almeno in questo specifico caso.
Il consiglio che posso dare agli Inter Nos è di tentare di valorizzare la loro proposta musicale con una miglior qualità della registrazione, perché una maggior definizione permette anche di apprezzare di più tutto il loro lavoro svolto, soprattutto in fase di arrangiamento, visto che, come ho avuto già modo di dire, è personale e ben elaborato.
Non mi sento di consigliare questo lavoro a qualcuno in particolare se non ai fanatici delle sonorità industrial, in quanto credo che in ambito progressive ci siano molti gruppi con una proposta musicale ben più interessante. In ogni caso gli Inter Nos sono disposti a fare scambio di materiale con altri gruppi.
(Disconnected - Novembre 2003)

Voto: s.v.


Contatti:
F.lli Faggion
via Colvera, 2
33170 Pordenone (PN)
Mail: internospienne@libero.it
Sito internet: http://web.tiscali.it/inv/internos