INTENSE MUTILATION
Sgt. Leppers Falling Parts Club Band

Etichetta: autoprodotto
Anno: 2004
Durata: 51 min
Genere: demenziale


Pura follia demenziale: ecco a voi gli Intense Mutilation! Questo malatissimo quartetto americano ci ha inviato il suo nuovo, delirante lavoro dopo essere stato contattato dal teonzo! Sin dal primo impatto è chiaro i musicisti non sono del tutto a posto, ahah! Tanto per cominciare, diamo un'occhiata alla copertina: è la versione brutal di quella beatlesiana di "Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band"! I tre membri fondatori sono ritratti vestiti in tinte pastello come i fab four e dietro di loro ci sono, anziché i personaggi famosi, tanti lebbrosi. Questo per tenere fede al titolo sgrammaticato "Sgt. Leppers Falling Parts Club Band": la Banda delle Parti Cadenti del Sergente Lebbroso!
Il libretto, al suo interno, racchiude i testi: tante piccole perle di umorismo bestione e grossolano. C'è anche una vignetta divertente. C'è una stanza su una cui parete è appeso un cartello con su scritto: "Eiaculatori Precoci Anonimi". Al centro della stanza ci sono tante sedie messe a circolo, tutte vuote salvo una. Su quella sedia è seduto un uomo che si guarda attorno perplesso e pensa: "Mi sa di essere venuto troppo presto". Ahahahaha!
Sul retro del CD c'è una piccola scritta che omaggia la città di Agrigento (il gruppo è composto di paisà) snocciolando un bell'italo/siculo nei credits (riporto com'è scritto): "Testa Di Mingia Productions" e "Stucazzo LLC". Una foto in alto ritrae il bambino di ET con l'alieno avvolto in una coperta nel cestello della bicicletta. Una scena famosissima del cinema, toccante e poetica. Peccato che al posto del volto dell'alieno dalle coperte spunti una cappella! Penso che ora vi siate fatti un'idea dell'atteggiamento di questi Intense Mutilation!
E la musica? Beh, quella poi fa storia a sé! Ogni canzone è intervallata da dialoghi che sfiorano (e spesso sorpassano) i limiti della follia! Terminati i dialoghi, l'ascoltatore non sa mai che tipo di musica invaderà le sue orecchie: country, metal, punk, disco? Boh, sorpresa! Gli autori di tale misfatto sono i membri fondatori Jack Sh*t (batteria), Fetus F*cker (basso) e Pungent Vomit (vocals), coadiuvati dal nuovo arrivato E-3 The Extra Testicle (chitarra). I loro pseudonimi sono tutto un programma!
Le dodici canzoni ce la mettono tutta per entrare nel guinness dei primati della demenzialità! I temi toccati sono tanti, di un'attualità tutta americana: si parla dei preti pedofili con "Altar Of Sodomy", di Michael Jackson e i bambini in "Wacko Jacko", dell'eiaculazione precoce con "Quick Shooter" e della dislessia in "D.A.S. (Song About Dyslexics)". Altre perle di malattia mentale sono la cover di "In The Navy" dei Village People, una canzone sulle usanze sessuali dei marinai. Tra i campionamenti si distingue quello di "Da Da Da" dei Trio. "French Roast" è una versione grind di quella canzonetta popolare francese che ha raggiunto un certo successo da noi nella versione di Romina Power ribattezzata "Il Ballo Del Qua Qua". "Buy A Vowel For My Bowel" tratta delle difficoltà del gruppo nel trovare le parole adatte per i testi. Per ovviare al problema decidono di dialogare con l'ano... E l'ano gli risponde! "Member With No Member" racconta la triste storia del membro di una band che purtroppo è privo di pene: "ha sempre suonato il piano ma non ha mai avuto l'organo". Per la serie, versi pecorecci! La title-track è uguale al brano quasi omonimo dei Beatles, testo sui lebbrosi che cadono felicemente a pezzi a parte...
Come avrete notato, ho descritto più i contenuti testuali che la musica vera e propria! In effetti, la musica lascia molto a desiderare. Il metal fa la sua comparsa di tanto in tanto ma è meglio lasciar perdere, ahah! Questo disco degli Intense Mutilation è demenziale al 100% e deve divertire! Non ha alcuna coerenza stilistica né mire artistiche. Se vi sentite portati per l'umorismo di grana grossa e la volgarità, questo disco fa per voi! Sempre che sappiate l'inglese, ovviamente!
(Hellvis - Gennaio 2005)

Voto: s.v.


Contatti:
Mail: pungent@att.net
Sito internet: http://www.intensemutilation.com/