INFESTUM
Infestum (MCD)

Etichetta: Battle Hymn
Anno: 2002
Durata: 16 min
Genere: pagan black metal


Un'immagine di crociati che portano devastazioni ed un logo illeggibile che più illeggibile non si può già possono dirla lunga sul contenuto di questo disco! Black metal pagano o, secondo la definizione che si danno gli stessi Infestum, 'true slavic black battle metal'. Gli Infestum sono quattro giovanotti (che a giudicare dalla foto sembrano quindicenni, anche se so che sono più grandicelli...) bielorussi, di Minsk, che nel 2001 registrano un mini che non vedrà mai la luce fino ad oggi, grazie all'interesse dell'etichetta americana Battle Hymn.
Un interesse meritato? In fondo gli Infestum non dicono nulla di nuovo, ma lo dicono bene: un suono ruvido e aspro, con chitarre iper-distorte, niente tastiere (ma non è vero!...) ed il tradizionale screaming in stile black. Le liriche sono di stampo pagano ed anti-cristiano ma mai troppo feroci, forse per via della spietata censura bielorussa... Le influenze principali possono ricondursi ad Enslaved, Bathory ed Immortal, oltre che in generale tutta la scena black norvegese. Come al solito, aggiungerei! Comunque i brani degli Infestum non sono niente male, e dimostrano di esprimersi al meglio nei mid-tempos: la massiccia e monumentale "Wolfish Nocturne" col suo incedere granitico è senza dubbio qualche spanna sopra alla spedita "Victim Of Hate", che sa tanto di sputo dei DarkThrone...
In definitiva non abbiamo affatto un capolavoro tra le mani, ma un prodotto di genere che non mancherà di essere degnamente apprezzato dai cultori del genere. So che gli Infestum hanno in cantiere un nuovo album, e se imbeccassero la strada giusta (che per loro è quella dei mid-tempos, secondo me) potrebbero tirar fuori qualcosa di importante.
Un'ultima nota che spero a qualcuno possa far piacere: gli Infestum ci tengono a far sapere che, nonostante il loro interesse per la storia antica locale, non hanno niente a che vedere coi movimenti neo-nazisti che stanno infestando gran parte della scena black underground.
(MoonFish - Ottobre 2002)

Voto: 7


Contatti:
Sito internet: http://www.welcome.to/infestum/