INCUBUS
Serpent Temptation

Etichetta: Brutal Records (recensita la ristampa della Radiation Records del 1996)
Anno: 1988
Durata: 37 min
Genere: thrash/death


"Serpent Temptation" il primo album degli americani Incubus, un gruppo thrash/death da non confondere con gli Incubus in giro dagli anni '90 (sempre americani, ma crossover). Il gruppo si era formato nel 1986, ed era composto dai due fratelli brasiliani Francis M. Howard (chitarra) e Moyses M. Howard (batteria), con l'aggiunta di Scott W. Latour (basso e voce). Dopo aver registrato un demo dal titolo "Supernatural Death" ed essersi fatti conoscere nell'underground del metal estremo dell'epoca, gli Incubus firmarono un contratto con la Brutal Records per pubblicare il loro album di debutto. "Serpent Temptation" venne quindi stampato in vinile in poche copie, e quell'edizione ormai una chicca da collezionisti. Nel 1996 l'album stato ristampato dalla Radiation Records (l'edizione che ho io), ma non si tratta dello stesso identico stampato dalla Brutal Records, in quanto i due fratelli hanno ri-registrato le chitarre e la voce. Da quello che so la versione originale era pi grezza, e dicono con pi tiro, io purtroppo non ce l'ho e posso solo giudicare questa.
L'album contiene 8 canzoni, e mi sa che faccio prima a descrivere la musica che a raccontare la storia del gruppo. Lo stile un classico thrash/death sparato e grezzo, sulla scia di Slayer e Sepultura dell'epoca. Dico "classico" perch segue pienamente i canoni iniziali di questo genere, ma va detto che gli Incubus, seppur simili agli altri gruppi della scena, non erano esattamente dei copioni, visto che vanno annoverati tra gli iniziatori di questo filone. Le canzoni sono tutte simili tra loro, non ci sono grosse differenze o variazioni stilistiche. C' la solita batteria sparata, i soliti riff tritatutto, i soliti assoli sguaiati e spacconi, il solito vocione cupo ed urlato. Solito, solito, solito... ma non ci si stufa? Beh, io no!!! Quando ascolto questo genere me ne frego altamente se l'album non ha spunti originali, l'importante che abbia tiro e spacchi, ed al riguardo "Serpent Temptation" non se le fa mandare a dire.
La produzione di questa seconda versione sempre grezza e cattiva, ci sono produzioni migliori in giro, ma per il genere va pi che bene. La confezione di questo CD caruccia, c' la copertina originale ed una seconda versione, sempre basate sul serpente tentatore di Adamo ed Eva. Il libretto contiene una breve storia del gruppo, ma non i testi.
Non ho molto altro da dire. Se conoscete i Sepultura e vi interessa qualcos'altro sullo stile dei loro primi album, allora sapete gi cosa aspettarvi ed andate sul sicuro (anche se non a quei livelli). Se invece non conoscete i Sepultura allora vergognatevi e rimediate partendo da quel gruppo. Ora anche la stampa che ho io diventata oggetto raro, comunque si trova un'altra ristampa da parte della Nuclear Blast col loro secondo "Beyond The Unknown". La confezione di questa versione fa cacare (un digipack striminzito senza nulla), ma visto il prezzo e visto che ci sono due album vale la pena comprarla.
(teonzo - Febbraio 2004)

Voto: 8.5