IMPENDING DOOM
Beyond The Altar Of Obscurity (best of)

Etichetta: Voice Of Life
Anno: 2003
Durata: CD1 62 min, CD2 70 min
Genere: black/death


Questo è un best of composto da due CD, in occasione della celebrazione dei primi 10 anni di attività del gruppo tedesco. Ora gli ID si sono sciolti (il cantante ha mollato per ragioni personale e gli altri hanno pensato di finirla lì, anche se una parte del gruppo dovrebbe riformarsi con un altro nome). Non ho capito se questa è stata l'ultima release del gruppo o se poi è uscito un altro album.
Il materiale presente su questi due dischi, oltre a essere TANTO, è preso da uscite ufficiali (demo e vinili compresi), sessioni di prove, registrazioni dal vivo ecc. Ci sono anche delle cover di vari Maestri, come Celtic Frost, Slayer, Morbid Angel e DarkThrone, a mio avviso riuscite davvero bene, soprattutto "Chapel Of Ghouls". Siccome non ho la discografia degli ID e neanche uno straccio di bio, non so se in sto disco c'è roba tratta da tutto ciò che han fatto oppure no, so solo che di roba ce n'è tanta e molto ma molto varia, sia per stile che per qualità di songwriting e registrazione (si passa veramente da un estremo all'altro).
Questi due dischi sono molto eterogenei, se questo vi da fastidio (non capisco perché, ma c'è della gente a cui stanno sulle palle i CD eterogenei) passate oltre. Qui si salta da canzoni di black sinfonico (in generale piuttosto anonime e schifosette) a canzoni di black/death un po' alla Dissection (in generale piuttosto fighe!) ad altre quasi death/thrash oppure quasi brutal in certi momenti, ma sempre con un feeling più "nero" (in generale molto fighe!) e via dicendo... dovrei descrivere ogni canzone a sé ma sinceramente non ne ho mezza voglia, anche perché sono 28.
Su molti pezzi trovo una raffinatezza compositiva più che buona, in generale 'sti due CD me gustano, ma davvero le canzoni sono davvero così diverse che non so proprio come riuscire a farvi capire cosa trovate dentro "Beyond...". Posso provare a dare alcune indicazioni generali. Gli Impending Doom sanno suonare bene la loro roba, non fanno cose difficili ma le fanno bene, senza sgarrare. Il cantante boh non lo capisco molto, è vario da morire (diciamo pure "camaleontico") e quando vuole è veramente bravo, fa pure certi growl da paura ogni tanto, però molte volte fa una specie di screaming senza potenza, "vomitato" ma brutto... e si sente che lo fa apposta e non per incapacità, boh è una scelta che non capisco. Comunque questo cantante ha un peso altissimo nella musica del gruppo, determinando anche buona parte della teatralità della band (che, fidatevi, non è poca, anche sui pezzi più sparati e death-oriented).
Scommetto che non ci avete capito un cazzo: "che roba fanno 'sti Impending Doom?? ma questo disco è figo oppure no?!?". Boh ragazzi dipende da voi, c'è roba troppo diversa sopra per consigliare con sicurezza di comprare "Beyond The Altar Of Obscurity" se vi piace il genere x o y, posso dirvi che personalmente un sacco di canzoni mi sono piaciute, direi la maggior parte. Per il resto, non so neanche se consigliare questa raccolta ai fan oppure a chi vuole conoscere il gruppo oppure a tutti e due: non ho la più pallida idea di come sia fatta la loro discografia.
(bist - Ottobre 2003)

Voto: 7.5


Contatti:
Impending Doom
P.O. Box 1132
07565 Weida
GERMANY
Mail: hatespawn-inc@gmx.de
Sito internet: http://www.impendingdoom.2xs.net/