ILL FARES THE LAND
Nonentity (MCD)

Etichetta: Uxicon
Anno: 2002
Durata: 24 min
Genere: death metal


Ecco qua che mi arriva un bel dischetto dal Belgio. Sono gli Ill Fares The Land, band che colpisce immediatamente il mio occhio per l'offerta fin troppo professionale: posterino, un sacco di flyer diversi, bio stampata per benino... E dico eccolo qua, un altro gruppo di montati che suonano death melodico e sono destinati al dimenticatoio... Poi però indagando scopro delle cose che mi smentiscono.
Sebbene la Uxicon, che ha prodotto questo MCD, si stia evidentemente dando da fare per la promozione di questo album, gli Ill Fares The Land non risultano essere affatto montati: anzi, da quello che mi è capitato di leggere mi sembrano essere alquanto modesti se non addirittura umili... D'altronde cosa direste di chi dichiara che il primo demo l'hanno pubblicato in cassetta perché non ritenevano degna la loro musica di apparire in CD (così almeno hanno dichiarato in un'intervista)?!... Se tutti ragionassero così, il mercato delle musicassette farebbe un bel salto verso l'alto!!
Poi, è vero che l'immagine può far pensare ad un gruppo di death nordico leccatissimo (nome, logo, grafica, tutto rimanda a quel genere...), e già che ci sono preciso che l'artwork si presenta benissimo, con tanto di logo inciso nel retro del supporto (il lato con la musica!!)... Mai vista una cosa del genere prima d'ora! Comunque, dicevo, nonostante questa impressione, in realtà il genere proposto dagli Ill Fares The Land è death metal, e di quello bello tosto. Da una parte il suond di base è debitore di colossi americani quali Cannibal Corpse, Deicide e Morbid Angel, e dall'altra il riffing ha molto a che vedere col metal estremo scandinavo, dal death metal dei Dismember al black sofisticato degli Emperor. Insomma di musichette alla In Flames non ce n'è traccia, mi spiace per chi s'era illuso.
Ora, i pregiudizi sulla mentalità e sul genere musicale sono stati superati. Che rimane? Ah, sì. Il dimenticatoio.
Ecco, per il dimenticatoio non c'è nulla da fare. Il disco è registrato bene e si presenta altrettanto bene, le canzoni sono ben scritte ed eseguite (anche se non sento il basso, dov'è?!), però lo avrò ascoltato una decina di volte e non m'è mai apparso neanche un (uno, dai, uno solo...) punto esclamativo nel cervello! Gli Ill Fares The Land sono un buon gruppo nella media, che hanno fatto un buon disco nella media. Ma purtroppo non è sufficiente per emergere dallo stipatissimo cassetto del death metal. Il voto? Nella media, of course.
P.S. Dimenticavo! Il MCD degli Ill Fares The Land è disponibile (basta mandargli un'e-mail o contattarli tramite il sito) al modico prezzo di 10 Euro spedizione compresa!
(MoonFish - Dicembre 2003)

Voto: 7


Contatti:
Mail: info@illfares.com
Sito internet: http://www.illfares.com/