HUMAN MINCER
Embryonized

Etichetta: Xtreem Music
Anno: 2002
Durata: ?? min
Genere: Brutal Death Metal


Premetto subito che il promo in mio possesso contiene solo tre canzoni complete, mentre le rimanenti tracce sono edit version, tutte tagliate nel finale dopo 3 o 4 minuti. Ecco il motivo per cui non ho riportato la durata complessiva del disco, comunque il promo dura 30 minuti. Perché una scelta del genere da parte della Xtreem Music? Per evitare che su internet si vengano a trovare troppi mp3 illegali, spiega una breve annotazione. A mio avviso quest'idea è alquanto discutibile, visto che gli mp3 non li mettiamo in rete noi recensori e che, comunque, sono un buon veicolo pubblicitario per i gruppi underground. Se uno si scarica un intero disco e questo gli piace davvero, probabilmente se lo va pure a comprare. Questo è il mio parere, fatto sta che un promo del genere può andar bene solo per una recensione sommaria: il tutto va a discapito del voto finale. A farne le spese in termini di immagine, alla fine, è solo la casa discografica.
Detto questo, procedo con la recensione.
Gli spagnoli Human Mincer si sono formati nel 1996 come una modesta Thrash/Death metal band ma, in seguito ad alcuni avvicendamenti di line-up, hanno trovato la propria identità nel panorama underground estremo.
Il primo demo, autoprodotto, intitolato "Grotesque Visceral Extraction", è datato 1999; in seguito il cantante Carlos ha abbandonato la band per motivi personali ed è stato sostituito dall'unico chitarrista, Miguel. Con questa formazione è stato registrato il promo "Putrefing Your Agony", contenente tre canzoni, ed inoltre la band ha suonato alcune date live. L'album che mi trovo a recensire coincide con il debutto discografico della band e vede tra l'altro il rientro in formazione del cantante Carlos.
"Embryonized" contiene nove canzoni di Brutal Death Metal di stampo americano, non sempre velocissimo ma abbastanza tecnico, caratterizzato da growl abissali e particolarissime scream filtrate. Interessante è anche il fatto che il basso di Antonio è molto in evidenza, al contrario di quanto succede troppo spesso nei dischi metal. Talvolta si intravedono anche influenze dei Carcass di "Necroticism", come in "Repugnant Desire", una delle tre canzoni complete.
La band sembra parecchio convinta dei propri mezzi tecnici, cosicché troviamo in più di qualche occasione riff piuttosto personali basati su armonici (splendido quello di "Son Of Decay"), stacchi di batteria, stop'n go e repentini cambi di tempo, parti slappate di basso molto apprezzabili e ben suonate, il tutto mirato a rendere più originale il proprio sound. Il cantato risulta, nelle parti gutturali, un po' troppo standard, mentre le grida filtrate sono molto aggressive. Nel complesso va più che bene.
La batteria di David non dispiace nelle sfuriate in doppia cassa né nei mid tempo da puro headbanging, come nel finale di "Dead By Infestation", mentre nei ritmi veloci e, soprattutto, nelle rullate, risente di alcune pecche a livello di suoni, non così pesanti come dovrebbero.
La produzione è buona, in particolare il basso, come già detto, si fa sentire a dovere, con un suono molto nitido, mai distorto, forse il maggior pregio dell'intero lavoro.
Le canzoni necessitano di qualche ascolto per farsi piacere, visto che non sono così immediate (nel senso che la loro struttura è, in genere, piuttosto complessa). Mancano, purtroppo, i momenti clou, quelli che rimangono in testa e fanno fare il salto di qualità all'album. La band ancora non sembra possedere la genialità che contraddistingue i mostri sacri del genere (vedi Cryptopsy), ma sa comunque ben difendersi. La conclusiva "Filth's Creator", in particolare, sembra essere un gran pezzo, molto dinamica e trascinante; purtroppo non mi è stato concesso di sentirla fino alla fine. Probabilmente in sede live i pezzi hanno un impatto maggiore, ma anche su disco spaccano a dovere.
Un esordio niente male che offre molti spunti interessanti ma denota anche alcuni margini di miglioramento.
(BRN - Maggio 2003)

Voto: 7


Contatti:
Human Mincer
c/o Miguel Ángel Ontivero Frutos
Alemania 1 3°A 28943
Fuenlabrada (Madrid)
SPAIN
Mail: info@humanmincer.com
Sito internet: http://www.humanmincer.com/