GRIMM
Nordisk Vinter

Etichetta: Vinyl Maniac Records
Anno: 1993
Durata: 12 (?) min
Genere: black


I Grimm sono un gruppo che ai più non dirà niente, ma per i veri fan dei Carpathian Forest sono un episodio imperdibile della storia Black. Da quel che mi risulta l'unico lavoro marcato Grimm mai pubblicato è esattamente questo 7", e come special guest nonchè produttori ci sono proprio Lord Nosferatu e Lord Karnstein dei CF, che in seguito hanno cambiato il proprio nome d'arte.
La pubblicazione risale al 1993, ancora prima quindi che uscisse "Through Chasm...", tuttavia è tutt'ora reperibile, soprattutto in qualche distro, anche se a prezzi leggermente alti. Se lo trovate al di sotto delle 15.000 vi consiglio caldamente di far sì che sia vostro. Una curiosità: il signor Grimm, tutt'oggi, ha smesso di suonare e si è dato alla pittura, e grazie ai suoi quadri pare sia diventato modestamente ricco... I casi della vita!
Passiamo alla proposta musicale: la sorpresa più grossa sta sicuramente nelle somiglianze che si riscontrano a distanza di anni tra la musica dei Grimm e i più recenti album dei Carpathian Forest. Sono sicuro che i pezzi di questo 7", riproposti con una produzione migliore, sarebbero facilmente riconducibili a "Strange Old Brew". Black metal minimale all'eccesso, fatto di 3 accordi e via, con ritmiche quasi punk (perdonatemi l'accostamento, ma Nattefrost stesso ha detto di aver ascoltato un mucchio di punk rock da ragazzo). In tutto ci sono 2 pezzi più intro e anche questa nasconde una sopresa enorme: trattasi di un pezzo quasi ambient con vocals allucinanti, che tanto per cambiare mi ha ricordato in maniera inverosimile gli intermezzi e le intro dei Carpathian Forest.
Quando ascoltate simili proposte dovete considerarle per quello che sono: uscite underground il cui valore risiede più che altro nella storicità insita nel gruppo che le propone. La produzione è quella tipica da cantina, tuttavia le strutture delle canzoni sono più che riconoscibili, e c'è da divertirsi a trovare le comunanze tra questo lavoro e tutti i successivi album dei CF. Datemi retta e cercate questa chicca, destinata a rimanere un punto cardine per qualunque collezionista di Black metal underground.
(Truzzkiller - Dicembre 2001)

Voto: 7 (10 per i collezionisti!!!)