GRIMLORD
Dolce Vita Sath-an As

Etichetta: Trident Harmony
Anno: 2009
Durata: 49 min
Genere: heavy metal darkeggiante


Strano disco questo "Dolve Vita Sath-an as" dei polacchi Grimlord. Dal nome e dal titolo - e un po' anche dalla copertina - sarebbe naturale aspettarsi un disco black metal. Invece i nostri suonano tutt'altro, ovvero heavy metal piuttosto classico, dalle tinte comunque darkeggianti ed orrorifiche.
Il sito internet mostra un gruppo che ha giÓ registrato diverse cose, sia a livello di demo che di CDr quindi stiamo parlando un gruppo di una certa esperienza, visto che la prima testimonianza risale al 2000. Non li conoscevo e questo disco Ŕ il mio primo approccio al gruppo.

Dall'ascolto complessivo e ripetuto del CD emergono sia luci che ombre e onestamente non mi sento di dire che alla fine prevalgano le prime. Il problema Ŕ che siamo di fronte a un disco del tutto disomogeneo, a partire dalla sua struttura che vede i tre brani iniziali cantati seguiti da sei strumentali (!). Le canzoni inoltre sembrano rovenire da diverse sessioni di registrazione, e ci sono infatti forti differenze tra un pezzo e l'altro (ad esempio "Avericious Scavenger/Panth Of Lash" e la title-track sembrano opera di due gruppi diversi...). L'insieme suona in definitiva abbastanza raffazzonato, con riff che si susseguono spesso senza soluzione di continuitÓ; una sorta di copia-incolla insomma, anche se certe atmosfere e alcune idee non sarebbero neppure male e certe melodie o avrebbero meritato a mio parere altra cura o un diverso sviluppo.

Come anticipato la voce ha un ruolo tutt'altro che fondamentale, visto che compare solo nei primi tre pezzi. Il secondo in particolare, "When The Heads Are Going Down" sarebbe anche buono e ben costruito, ma le parti vocali si dimostreano prive di spessore e lontane da una qualsiasi forma di interpretazione che il pezzo invece richiederebbe. I riff sono in questo caso abbastanza classicheggianti e ottantiani.
Bellissima invece la melodia di "Dissolution Of Eternity", senza ombra di dubbio il miglior brano del disco. Un tema strumentale veramente molto bello ripetuto pi¨ volte che mostra le buone capacitÓ compositive dei Grimlord, purtroppo mal sfruttate per buona parte di questo album.
Come giÓ detto qua e lÓ fanno capolino idee belle e buoni riff, spesso evocativi, ma sembra difettare la benchŔ minima intenzione di costruire brani o canzoni. "Ancient Land Of YS" e la conclusiva "Lamentaion Sword" girano a vuoto per lunghi minuti, e non basta la forza evocativa del riff a sconfiggere la noia.
In conclusine un disco non troppo riuscito che non mi sento quindi di consigliare a tutti.
E' un peccato perchŔ un gruppo che riesce a comporre un pezzo come "Dissolution Of Eternity" dimostra di avere del talento, che per˛ alla lunga - almeno in questo "Dolce Vita Sath-an As" - risulta mal sfruttato.
(Linho - Febbraio 2010)

Voto: 6


Contatti:
Mail: grimlordband@gmail.com
Sito internet: http://www.grimlord.eu/