GLACIAL FEAR
Illmatic (MCD)

Etichetta: New LM Records
Anno: 2004
Durata: 16 min
Genere: thrashcore


Continua la tradizione dei Glacial Fear: ad ogni lavoro cambiano etichetta, ed il nome dell'etichetta comincia sempre per N! Arriveranno anche alla Nuclear Blast? heheheh
Vanno segnalati anche questa volta dei cambi di line-up. Sono rimasti Gianluca Molè (chitarra e sample, ormai unico membro originario del gruppo) ed Enzo Rotondaro (batteria e programmazione). A loro si sono aggiunti Giuseppe Tatangelo (basso) e Giuseppe Pascale (voce), questi due ragazzi fanno parte anche degli Zora, di cui poco tempo fa ho recensito il demo.
Questo MCD contiene 5 canzoni. Le prime 4 proseguono un po' sulla scia di "Fetish Parade", mentre l'ultima "D.N.A. (Do Not Abuse)" è un esperimento di mix tra lo stile del gruppo e musica elettronica. Le prime 4 canzoni a grosse linee possono essere definite come thrashcore. Dico a grosse linee perché non rientrano pienamente nei canoni del genere, ci assomigliano solo per impatto. Le differenze col thrashcore stanno nella voce (qui un growl aspro ed urlato) e nelle solite melodie stranianti tipiche dei Glacial Fear. Ci sono i classici riff cadenzati da pogo, ed i suoni di base sono quelli del thrashcore (ad esclusione dei riff di stampo acido e malato).
La produzione finalmente rende giustizia ai Glacial Fear! La chitarra ha dei suoni belli grossi, ed anche la batteria questa volta è resa come merita. La confezione del promo è carina, la grafica è di tipo "spaziale-tecnologico". Non so come sia la confezione della versione in vendita al pubblico.
Questo MCD va visto solo come una uscita interlocutoria, almeno secondo me. Lo stile non ha subito grossi cambiamenti dall'album precedente, e la qualità si è mantenuta su quei livelli. Ma conoscendo la storia del gruppo mi aspetto che col prossimo album (già in composizione) arrivino anche dei cambiamenti marcati. Vedremo! Riguardo l'eventuale acquisto, se vi è piaciuto "Fetish Parade" allora andate sul sicuro anche con questo "Illmatic". Se invece non avete i lavori precedenti del gruppo, allora vi consiglio di partire da quelli, sia perché sono album interi e non mini, sia perché con un po' di pazienza li trovate in offerta a pochi euro su qualche mailorder.
(teonzo - Gennaio 2005)

Voto: 8


Contatti:
Sito internet: http://www.glacialfear.it/