FUNERAL PROCESSION
Funeral Procession

Etichetta: Ván Records
Anno: 2006
Durata: 48 min
Genere: black metal


Primo album per questo quartetto teutonico, dopo una lunga serie di demo ed EP iniziata con "Doom" nel 1999. Della formazione di allora sono rimasti soltanto il cantante e bassista Count Gothmog e il chitarrista Satyrus Sancti. Oltre a loro troviamo coinvolti anche Albon (batteria) e il session Duke Hellfire (chitarra).
"Funeral Procession" stato stampato su CD in 1000 copie dalla Ván Records e di l a poco uscito anche in 500 copie per la Nightfog Productions. C' inoltre una versione in vinile, sempre ad opera della Ván. La veste grafica fredda e semplice, basata soltanto sui colori grigio e nero, tuttavia lo stile moderno e geometrico e si accompagna decisamente bene alla musica dei Funeral Procession: la band suona infatti un black metal scarno e tradizionale, ma si sente che si tratta di un gruppo di nuova generazione.
Questo album omonimo contiene otto canzoni dal suono metallico, secco e sufficientemente tagliente. La voce sgraziata, in linea con il resto. I brani sono semplici, costruiti su pochi riff ripetuti abbastanza spesso, e passano da mid tempo cadenzati a parti sostenute con la batteria in blastbeat. Queste ultime sono forse in maggioranza, tuttavia anche le parti lente giocano un ruolo importante. La durata media delle canzoni piuttosto elevata, con punte di ben undici minuti, ma bisogna prendere atto che i Funeral Procession in genere non appaiono troppo prolissi o, peggio, noiosi. Merito soprattutto di un songwriting ispirato ed equilibrato.
Il fascino e l'interesse nei confronti di quest'album maturato a poco a poco, ascolto dopo ascolto. Se vero che i Funeral Procession non hanno intenzione di stravolgere o perfezionare quanto gi fatto da altri in passato, bisogna prendere atto che hanno dato alle stampe un disco come si deve. Le canzoni non sono stupefacenti, ma il tutto ben fatto sotto molti aspetti, tant' che l'album si lascia ascoltare tranquillamente. Da segnalare un intermezzo orrifico, dal titolo "Beholde The Stars Fall From The Heavens", che precede il miglior brano dell'intero lavoro, ovvero "Bloode Of The Elder (Building The Anti-Kosmos)". E' questo l'unico davvero degno di nota, e presumo non tarder a diventare il loro cavallo di battaglia. La ritmica sempre sostenuta, con tanto di rintocchi terremotanti sul timpano e colpi scanditi sui tom durante gli stacchi di chitarra. Ottimo il riff d'apertura, in grado di smuovere un bel po' di gente sotto il palco, e molto aggressivi gli altri. Sette minuti di fuoco, rovinati soltanto nel rallentamento finale, quando chitarra e batteria non vanno a tempo, ma una constatazione di poco conto.
Il resto non male, ma non riserva grossi sussulti. Ci sono dei riff un po' fiacchi, ma fortunatamente sono in netta minoranza. Altri brani piacevoli potrebbero essere "The Death Empire Of Burial Ground Pt. I", fatto di accelerazioni efferate e interminabili accostate a mid tempo cadenzati, dall'atmosfera nostalgica e malinconica, e la conclusiva, lunghissima e a tratti meravigliosa, "Millenium Of Revenge/Jerusalem In Ashes", risalente al demo "Solar Eclipse" del 2002. Fuori luogo, invece, il breve episodio "The Death Empire Of Burial Ground Pt. II", un minuto e mezzo di black tiratissimo, isterico e un po' approssimativo.
La produzione in linea con la musica, non eccezionale ma per il genere direi che va bene. Sicuramente si poteva lavorare di pi sui suoni puliti, quelli degli arpeggi di "When Moonshine Is The Only Light" e "The Death Empire Of Burial Ground Pt. I". Sono troppo deboli, incerti, non mi son piaciuti per niente. Si potevano sistemare anche le parti soliste di chitarra, le ho trovate stridenti e poco incisive.
"Funeral Procession" un album valido, adattissimo agli amanti del black che non si ritengano troppo esigenti e non siano in cerca di qualcosa di nuovo e originale, tant' che sta collezionando numerosi consensi. Ribadisco, "Bloode Of The Elder (Building The Anti-Kosmos)" vale da sola l'acquisto. A voi la scelta: sono 10 euro pi le spese di spedizione, forse uno in pi per il vinile.
(BRN - Settembre 2006)

Voto: 7.5


Contatti:
Mail Funeral Procession: count.gothmog@frisiancircle.de
Sito Funeral Procession: http://www.funeralprocession.net/

Sito Ván Records: http://www.van-gbr.de/