FUCKTORY-X
Life Feeds On Blood (MCD)

Etichetta: autoprodotto
Anno: 2005
Durata: 26 min
Genere: cyber-brutal


I Fucktory-X, dalla provincia di Verona, si sono formati nel 2003. Il loro primo pensiero è stato quello di darsi da fare per proporre musica propria, e registrare un MCD. Nel luglio del 2004 i ragazzi sono entrati in studio e, all'inizio del 2005, hanno pubblicato "Life Feeds On Blood". In seguito alla pubblicazione del MCD, il gruppo si è esibito in svariati locali del Veneto.
La formazione vede Federico Tebaldi (Jesus) alla voce, Matteo Tebaldi (Tyrant X) e Fabio Castagna (Bookie) alle chitarre, Luca Mori (V. D'Annunzio) al basso e Luca Brazzarola (Joker) alla batteria.
La copertina di "Life Feeds On Blood" mostra un modello sezionato di corpo umano, con l'apparato venoso in evidenza, la cui bocca è attaccata a tutta una serie di tubature. Il libretto, professionale e a colori, è di otto pagine nelle quali sono presenti i testi, le foto del gruppo (tra cui si segnala la presenza di Dementia Lust quale "noise generator") e tutti i contatti.
L'introduzione ci fa piombare in un universo cibernetico ed inquietante. Si ascolta una successione di accordi elettronici, arricchiti da effetti sonori disturbanti. Il campionamento di una voce femminile viene riprodotto nel verso giusto prima, ed al contrario successivamente. L'effetto è straniante, fa venire i brividi!
Il ruggito distorto di Jesus spiana la strada a "Enter The Temple Of Madness". Sui riff vigorosi ed essenziali delle chitarre, dai suoni marci e cupi, il cantante si esibisce in una prova maiuscola, grazie al suo gutturale profondo di matrice brutal. Le esplosioni di violenza della canzone vengono intervallate, in maniera stridente, da frequentissimi stacchi di tastiere ed effetti sonori. Il risultato è disturbante, complice la qualità di registrazione fangosa. La musica comunica negatività, con buona pace di un testo forse un po' facilotto. Quattro minuti di brutalità cibernetica, che soffoca la melodia tra le spire di distorsione e malvagità.
"Apathy" alterna accelerazioni sanguinarie a rallentamenti cadenzati e trascinanti. L'elemento brutal è sempre presente, ma è infettato da germi provenienti da altri generi musicali. La struttura della canzone è relativamente semplice, nonostante i diversi cambi di tempo e di riff. La qualità più evidente dei Fucktory-X è quella di saper comporre belle canzoni, mai troppo complesse né banali. Sanno scegliere con cura quali elementi trarre dalle proprie influenze, e come utilizzarli per la creazione di qualcosa di nuovo.
"Female Blood", il cui testo narra una storia di gelosia ed omicidio, racchiude in sé scatti d'ira sonora e rallentamenti tesi allo spasimo. E' una composizione carica di tensione, soprattutto nella prima parte, quando il cantante urla parole piene di astio e delusione. Dopo una sezione carica di vigore, la traccia rallenta nuovamente e l'atmosfera si fa misteriosa. Ma è solo questione di un attimo: presto il ritmo si fa più agile, e i Fucktory-X partono in un crescendo che sprizza odio da tutti i pori! Non è un traccia veloce, ma l'impatto è senza dubbio notevole.
"Wisdom Of The Pure", con i suoi deliri di distruzione del mondo, è aperta da una breve introduzione strumentale, tutta giocata su un riff memorabile. Quando la canzone entra nel suo vivo, non si può non lasciarsi andare ad un headbanging liberatorio! Il ritmo, non troppo spedito, è estremamente dinamico; l'arrangiamento, con molti effetti sonori in sottofondo, non può che coinvolgere l'ascoltatore. I Fucktory-X si dimostrano maestri nel creare suspence: spesso utilizzano delle brevi sezioni in crescendo, che preludono ad una conflagrazione sonora di sicuro effetto. "Wisdom Of The Pure" è una traccia di valore, che si conclude con una coda marziale che vede basso e batteria in prima linea.
L'ultima canzone del MCD si intitola "Die To Return". Le battute iniziali, molto lente, creano un'atmosfera cibernetica, quasi "spaziale". Presto il gruppo al gran completo riprende riff e melodia, prima di lanciarsi in un'accelerazione controllata ma che colpisce il segno. Il suono della band, seppur non supportato da una produzione ottimale, è molto potente e pieno. Questa traccia mi piace e, alla luce di quanto ho ascoltato in "Life Feeds Of Blood", penso che i Fucktory-X riescano a dare il loro meglio quando le ritmiche sono più lente. Si tratta comunque di una mia opinione personale, può darsi che qualcuno di voi la pensi diversamente. E non ci sarebbe da stupirsi, visto che anche nei momenti più arrembanti il gruppo sa sempre come comportarsi. Ottima la parte strumentale che conduce, con decisione, alla conclusione dell'album.
I Fucktory-X sono un gruppo da tenere sicuramente d'occhio. Mi ricordano in parte i francesi Hypnosis, ma solo in parte: sono infatti meno malinconici e più diretti. Il songrwriting dimostra che i ragazzi hanno le idee ben chiare, e promette bene. In alcuni casi si sente qualche piccola forzatura nell'accostamento tra le sezioni più propriamente brutal e quelle derivanti da altri generi, ma sono difettucci che potrebbero essere risolti col tempo, o con una migliore produzione.
Per ora non posso che fare i complimenti a questo gruppo. Li attendo alla prova su lunga distanza.
(Hellvis - Dicembre 2005)

Voto: 7.5


Contatti:
Mail: info@fucktory-x.com
Sito internet: http://www.fucktory-x.com/