FATES WARNING
Night On Bröcken

Etichetta: Metal Blade
Anno: 1984
Durata: 41 min
Genere: classic


Gli statunitensi Fates Warning sono un gruppo ancora in attività, oltre a questo primo album hanno prodotto altri dieci album di cui un live ed una compilation. Il loro sound si è evoluto nel corso degli anni, ed il loro genere si è modificato attestandosi su sonorità prog-metal. Nel loro esordio infatti le sonorità erano molto legate al classic metal e le tastiere non erano ancora presenti, erano influenzati da gruppi come gli Iron Maiden e Judas Priest, in qualche canzone dell'album comunque gli accenni a parti tecniche più progressive vi fanno capolino, le doti strumentali dei musicisti sono ottime, i chitarristi si dimostrano bravi ed eseguono ottimi assoli. Il cantante John Arch (presente nei primi tre album) aveva una voce non eccezionale, personalmente la trovavo troppo noiosa a lungo andare, in certe tracce del disco sembra troppo forzato il suo modo di cantare. Fra le canzoni che si elevano dalla media segnalo "Kiss Of Death", "Night On Bröcken" e la strumentale "Shadowfax". Piuttosto scarna la confezione del vinile che non riporta i testi ed i nomi dei componenti del gruppo, orribile il disegno di copertina che raffigura il rogo di una strega.
Fra le tante bands del periodo che esordivano e tendevano a scopiazzare il sound degli Iron Maiden, i Fates Warning sono da considerare fra i migliori e più preparati, l'album l'ho apprezzato dopo un paio di ascolti a causa del cantante.
(metalchurch - Maggio 2002)

Voto: 7