EDEN BEAST
Torturing The Odd Human Mind (MCD)

Etichetta: Deadbang Records / Extreme Agency
Anno: 2006
Durata: 18 min
Genere: death metal


Gli Eden Beast sono una mia vecchia conoscenza. Seguendo con particolare interesse l'underground della mia regione, mi è stato impossibile non venire in contatto con questa interessantissima realtà.
Gli Eden Beast possono vantare un'ottima esperienza live, e nel 2005 hanno pubblicato il promo "Invocatio Mortis". Con la nuova formazione, il quartetto ha registrato il MCD "Torturing The Odd Human Mind", racchiuso in una copertina visionaria: un vortice di volti di colore verdastro. Nel libretto di due pagine sono contenute le foto dei musicisti, i ringraziamenti e le varie informazioni relative alla registrazione.
La formazione vede Sirio alla voce, Fabio alla chitarra, Vitto al basso e Fasa alla batteria.
"Violated Promordial Dreams About Evolution" apre le ostilità con il suo impatto devastante, ed un riffing tutto giocato su dissonanze. Sin dalle prime battute, gli Eden Beast si dimostrano il gruppo valido che tanto rispetto sta guadagnando nell'underground. La canzone è davvero brutale, e sebbene la produzione non sia eccezionale, garantisce al gruppo un suono d'assieme veramente marcio. Tecnicamente, i musicisti sono preparati, ma puntano più alla qualità della canzone ed al suo equilibrio, che alla pura e semplice esibizione.
Tali elementi sono presenti anche nella canzone successiva, la traccia che dà il titolo all'album. La musica è davvero stimolante, sia durante le accelerazioni devastanti che nei momenti più cadenzati. In queste occasioni, è il groove a farla da padrone. E, come si sa, gli Eden Beast sono sempre stati dei maestri del groove! In questo brano c'è anche spazio per una sezione più rilassata e melodica, velata di una strana malinconia. Si tratta della coda finale.
"Foregoer Of Carnage" è una traccia cattiva, abbastanza tradizionale. Mi spiace davvero che il quartetto non abbia potuto godere di una produzione più efficace: la resa sonora è veramente old-stile, e non credo che sia una scelta voluta. In compenso, la bontà del songwriting non si discute. Marci, distruttivi, senza compromessi: ho anche avuto la fortuna di vederli dal vivo, e posso confermarvi che questo gruppo ha stoffa!
"Mental Illness" non cambia di una virgola la proposta musicale del gruppo. Ma, sebbene lo stile resti immutato, la traccia ha una propria identità che la distingue dalle altre. Curioso finale swingante, eheh.
"Sound Of Thousands Agonizing Corpses" è più che altro un'intermezzo ambient: ipnotico.
"Putrid Infection Burns The New Mankind", altra mazzata in pieno volto, conferma quanto di buono ascoltato fino ad ora. La rabbia è sempre tanta, e la struttura del brano è abbastanza diretta, così da rendere il tutto facilmente assimilabile. Ma è di nuovo nei momenti di groove che il gruppo dà il meglio, e questa ultima traccia si candida come una delle migliori composizioni della band.
Come accennato in precedenza, il limite maggiore di questa pubblicazione sta nella qualità di registrazione, che non riesce a far emergere al meglio le qualità dei nostri. Nonostante tutto questo, i musicisti danno prova di carattere, e tutto sommato gli strumenti si riescono a sentire tutti, distintamente. Musicalmente parlando, il death metal degli Eden Beast ha rivolto ancora di più il suo sguardo alla tradizione del genere, mantenendosi però al passo coi tempi. La carica con cui interpretano le parti in mid-tempo è eccezionale, e non si registrano cali di intensità nemmeno nel corso delle accelerazioni.
Senz'altro un lavoro da ascoltare, e gli Eden Beast si confermano essere un gruppo da tenere d'occhio.
(Hellvis - Agosto 2007)

Voto: 7.5


Contatti:
Mail Eden Beast: ed3nbeast@libero.it
Sito Eden Beast: http://www.edenbeast.it/

Sito Deadbang Records: http://http//www.deadbangrecords.com/

Sito Extreme Agency: http://http://www.myspace.com/extremeagency