CENTURY OF LUXOR
A Voice Until The End (MCD)

Etichetta: Alkemist Fanatix
Anno: 2010
Durata: 35 min
Genere: heavy/power metal moderno, fortemente influenzato da altri generi


I Century Of Luxor provengono dalle Marche e sono attivi dal 2004. La formazione attuale del gruppo consiste in Edoardo Carboni (voce, chitarra), Giacomo Bilancioni (chitarra), Tommaso Borgogelli (chitarra) e Maurizio Roberti (basso). Il batterista Filippo Urani ha abbandonato il gruppo proprio nel corso di quest'anno.
"A Voice Until The End" è il primo MCD ufficiale dei Century Of Luxor. Prima di esso, il gruppo aveva pubblicato soltanto un demo nel 2007 ("The Century Begins").
Passiamo subito al commento del MCD traccia per traccia.
"Russian Roulette" è un brano di discreta fattura e di buon impatto, che mette in evidenza l'abilità dei nostri nel creare arrangiamenti interessanti e stratificati. Grazie all'ottima qualità di registrazione, i suoni sono molto nitidi ed aggressivi. Lo stile del gruppo è moderno, ma si ispira alla tradizione metal del passato, sia essa thrash metal o semplicemente heavy. L'utilizzo delle melodie tradisce anche l'influenza di generi più moderni, quali il metalcore odierno. La successiva "Bend Your Life" non fa che confermare quanto ho appena scritto, riproponendo praticamente gli stessi stilemi di "Russian Roulette". I Century Of Luxor, nel loro songwriting, sembrano strizzare l'occhio ai Metallica meno spediti, ai Trivium, agli Avenged Sevenfold e così via.
"My Heart" è una composizione che dà priorità all'aspetto melodico, e quindi le sezioni veramente aggressive sono lasciate in secondo piano. L'ascoltatore è più attratto perciò dalla bellezza dei vocalizzi, dalle coloriture delle varie chitarre, dai dialoghi tra le sei corde, e da un arrangiamento che tributa con passione il proprio amore al metal più classico. Senza dimenticarsi però di essere nel 2010.
"Kiss The Pain" è una composizione molto efficace, di notevole spessore, che mette in mostra l'abilità tecnica dei nostri, nonchè la loro espressività. Il gruppo non sembra disdegnare velati riferimenti anche al progressive. Il punto di forza di "Kiss The Pain", la melodia, è comunque un'arma a doppio taglio: infatti, la melodia è tanto facile da assimilare quanto risaputa nel suo sviluppo. Insomma, alcuni potrebbero adorarla; altri trovarla banale. La struttura della canzone è complessa, e testimonia il talento del quintetto. Sicuramente i Century Of Luxor sono un gruppo da tenere in seria considerazione.
"Centurize Me" parte con una buona carica di groove, e poi si libera in un'accelerazione virile. E' una canzone vagamente alla Pantera, che sta bene nel contesto di "A Voice Until The End".
"Lord Of The Underworld" ci riporta sui territori più propriamente power/heavy metal. Ho letto in giro che molti continuano ad etichettare come thrash metal band i Century Of Luxor, ma il thrash metal è soltanto una componente dello stile dei marchigiani. In realtà, la loro musica è più complessa, affondando come fa (con intelligenza) i propri artigli nella tradizione più classica del metal e non negandosi richiami alla scena attuale. La loro musica può piacere o non piacere, ma è evidente la professionalità degli artisti e la loro capacità tecnica. Anche "Lord Of The Underworld" è uno degli highlights di questo MCD.
"Far From Luxor 2009" è una bonus-track, ed è il rifacimento di una canzone già apparsa nel demo "The Century Begins". Traccia severa e mascolina, è pervasa da uno spirito marziale che coinvolge l'ascoltatore, spingendolo a muoversi. Pur non essendo una canzone molto veloce, inietta fuoco nelle vene dell'ascoltatore, che non può assolutamente restarne indifferente.
"A Voice Until The End" è un lavoro professionale e di buona qualità che getta ottimi auspici sul futuro dei Century Of Luxor. Un gruppo da seguire e sostenere, perchè lo merita.
(EGr - Gennaio 2011)

Voto: 7


Contatti:
Mail Century Of Luxor: centuryofluxor@yahoo.it
Sito Century Of Luxor: http://www.myspace.com/centuryofluxor

Sito Alkemist Fanatix: http://www.alkemist-fanatix.com/