BY NIGHT
Burn The Flags

Etichetta: Lifeforce Records
Anno: 2005
Durata: 36 min
Genere: death/thrash metal tecnico


Dalla Svezia, ecco i By Night. La loro carriera è iniziata nel 1999. I vari cambiamenti di formazione hanno permesso al gruppo di evolversi stilisticamente nel corso degli anni. Messi sotto contratto dalla Lifeforce Records nel 2004, i By Night hanno subito inciso uno split CD con i Cipher System.
I cinque di Falkenberg sono tornati quest'anno con "Burn The Flags", il loro primo full length. Questo CD è stato registrato da Chris Silver allo Studio Mega. Il suo lavoro ha garantito alla band un sound energico e nitido.
La formazione consiste in André Gonzales e Simon Wien alle chitarre, Adrian Westin alla voce, Henrik Persson al basso e Per Qvarnström alla batteria.
Attraverso nove tracce i By Night ci conducono in un mondo oscuro e freddo, dove l'unico sentimento comprensibile è la rabbia. Mi è difficile dire con precisione quale sia l'origine di tutto questo astio. Propendo per questa ipotesi: ogni nuovo risveglio ci rende vittime della spietatezza della vita. Talvolta l'esistenza è talmente frustrante che verrebbe voglia di mettere a ferro e fuoco tutto il mondo che ci circonda. Proprio come il tizio con la torcia in mano presente sulla copertina dell'album. Fotografato di spalle, sta guardando quella che probabilmente è l'opera delle sue mani: un incendio devastante, le cui fiamme lambiscono il cielo. Un'immagine azzeccata, che fa il paio con le urla cariche d'odio del cantante. I suoi vocalizzi, di impostazione hardcore, sono grintosi e devastanti. Ogni parola che pronuncia trasuda sofferenza. Con insistenza ossessiva Adrian sembra dar voce a quei fantasmi che gemono dentro ognuno di noi nei momenti più difficili.
Per quanto notevole, la sua prestazione vocale varrebbe poco se al suo fianco non ci fossero dei musicisti di valore. André, Simon, Per e Hendrik hanno votato la loro musica alla potenza ed alla precisione. L'abilità strumentale è indiscutibile. Bisogna inoltre avere un ottimo senso del ritmo per costruire e suonare tempi così complessi. Ispirati naturalmente dai Meshuggah, i Lifeforce si sforzano di comporre una musica diretta ma al tempo stesso cerebrale. I riff sono soprattutto ritmici. Spesso le chitarre suonano all'unisono con basso e batteria dando vita a vere e proprie conflagrazioni che spezzettano la melodia appena accennata delle composizioni. Altre volte il quintetto ricorre alla poliritmia, suonando con naturalezza.
Ho accennato alla melodia. Sì, tutte queste canzoni nascondono in sé un germe melodico. A volte lo si riesce ad intuire abbastanza agevolmente; in altre occasioni bisogna stare molto attenti per poterlo scorgere. Grazie ad una proposta complessa ma non estrema ad oltranza, i By Night danno un volto umano alle loro composizioni. Ad esempio l'amara "Unseen Oppression" o lo strepitoso strumentale "At The End Of The Day", nel quale si distinguono addirittura degli archi.
Agli inizi della loro carriera i By Night suonavano death metal tradizionale. Questo spiega la presenza di tanti riff di vecchia scuola ("Raise Your Voice", "Dead Or Confused"). Affiancati alle soluzioni più innovative fanno sì che la musica del quintetto guardi al futuro senza dimenticare però il passato.
"Burn The Flags" è un album solido che si fa apprezzare pur senza stupire. Questi svedesi sono molto bravi e maturi nonostante gli ancora ampi margini di miglioramento. In caso voleste acquistare questo CD sappiate che non sono soldi buttati via. Se però non vi fidate del sottoscritto, potete scaricare del materiale multimediale dal sito ufficiale della band.
(Hellvis - Marzo 2005)

Voto: 8


Contatti:
Mail By Night: by_night@hotmail.com
Sito By Night: http://www.bynightonline.com/

Sito Lifeforce Records: http://www.lifeforcerecords.com/