BRUCE BANNER
I Love Fucked Up Noise (7")

Etichetta: autoprodotto
Anno: ?
Durata: 12 min
Genere: crust


In questo 7" troverete 13 pezzi nuovi di questo gruppo più una cover dei Septic Death. La proposta è un Crust veramente molto tirato e con forti influenze hardcore. Sicuramente siamo davanti ad una buona uscita, sempre che siate aperti a questo genere di musica.
Il ritmo è serratissimo, con pochi rallentamenti e comunque mai di lunga durata, e i pezzi tendono in più di un'occasione a sfociare nel grindcore più oltranzista. Non ci sono molte altre parole da usare per descrivere il loro suono, perchè è veramente minimale e incontaminato. La produzione è veramente degna di nota perchè riesce a far emergere ogni singolo particolare, e non lascia tutto sotterato dal marasma creato dalla sezione ritmica.
Unica nota negativa la voce, che non mi entusiasma più di tanto, anzi, mi lascia piuttosto perplesso: è una sorta di screaming dal tono impersonale e anche banale. Tuttavia serve a rendere il tutto ancora più violento e oltranzista. Il gruppo svela le proprie origini grind-demenziali in pezzi come "Bop", della strabiliante durata di 6 secondi... oppure in "James Bondage", pezzo assolutamente fuori di testa, a base di urla e sottofondo noise.
Da eliminare assolutamente le intro, che non sono nè originali nè assumono particolari funzioni nel contesto. Annoiano e basta. Invece segnano un punto a loro favore con la cover, che ho trovato personale nonchè ben inserita nel contesto. Non è un capolavoro, ed è ben lungi dall'esserlo, ma non credo che questo sia lo scopo dei Bruce Banner: prendetelo per quello che è, un 7" di buona qualità che, tra averlo o meno, non vi cambierà di molto la vita.
(Truzzkiller - Dicembre 2001)

Voto: 7