BORGO PASS
Slightly Damaged (MCD)

Etichetta: autoprodotto
Anno: 2002
Durata: 19 min
Genere: Hard Rock / Sludge


Musica dura per uomini veri. Questa è l'unica definizione che possa dare un'idea di ciò che i Borgo Pass suonano. Ascoltando "Slightly Damaged" riesce difficile pensare che il quintetto provenga dalla fredda New York. La loro musica infatti è fondamentalmente sudista, con i Down, i Corrosion Of Conformity e i Crowbar come punti di riferimento. In misura minore anche lo stoner dei primi Monster Magnet e (soprattutto) dei Kyuss fa capolino tra le note delle loro composizioni. Sudore, grinta e passione per una musica emotivamente forte.
I Borgo Pass suonano un hard rock terribilmente schietto, privo di fronzoli e di inutili perdite di tempo. Con grande carica di energia grezza hanno conquistato i cuori di parecchi fan. Non per niente i loro mp3 sono tra i più scaricati negli Stati Uniti e la loro fama è in costante ascesa!
Anche il loro curriculum è a suo modo impressionante, tenuto conto che la band sta ancora aspettando di ottenere un contratto con un'etichetta. Non che lo offerte siano mancate in passato! I Borgo Pass però non vogliono accontentarsi. I cinque ragazzi vogliono fare le cose per bene, trovando una label seria che gli garantisca possibilità concrete di realizzare i propri lavori senza ambiguità di sorta.
James Tamarazzo (voce), Paul Rosado (chitarra), Tom Crane (chitarra), YT (basso) e Joseph Wood (batteria) hanno formato i Borgo Pass nel lontano 1994. La loro storia è comune a quella di tante band, fatta di delusioni e di gioie ma soprattutto caratterizzata dalla voglia di non mollare mai. Dopo un primo album omonimo passato in sordina, nel 2000 i Borgo Pass incisero "Powered By Sludge" che si è rivelato un buon successo. Grazie alla fama acquistata attraverso una mole enorme di concerti, nel solo 2002 la band ha diviso il palco con Superjoint Ritual, Motley Crue, Type O'Negative, Biohazard, The Misfits, King's X e Clutch. Notati dal celebre Phil Anselmo vengono invitati a partecipare al The House Of Shock Festival a New Orleans, un'esibizione da egli patrocinata (in collaborazione con Ross Karpleman, suo compagno nei Down). Dopo questa tappa importante, il tour autofinanziato della band li ha portati fino in Canada e si è concluso al SHOD Festival di Mesa, Arizona, come co-headliner degli UNIDA (band formata da ex-Kyuss o Queens Of The Stone Age).
Per il 2003 pare che i Borgo Pass abbiano in previsione un contratto con una major e la partecipazione all'Ozzfest!
Facciamo ora un passo indietro e torniamo al 2002, anno nel quale è stato registrato "Slightly Damaged". Questo MCD è un lavoro onesto che gode di una registrazione potente e nitida al punto giusto. Il produttore è Paul Nieder, chitarrista dei Ludichrist nonché ex-Scatterbrain.
"I've Been Down" presenta subito un suono compatto, fatto di chitarre decise e compresse con una base ritmica pesantissima. James Tamarazzo ha un timbro di voce molto caldo e "americano", una via di mezzo tra il Phil Anselmo meno incazzato e un Pepper Keenan più potente. Il brano è diretto, con un ritornello intrigante che resta subito in testa.
Molto più stoner è la seguente "Shame". Lenta e malinconica, non perde nulla della potenza sprigionata dal brano precedente. Le chitarre sono precise ed avvolgono la musica con i loro echi lunghissimi e tremoli. Ogni nota comunica emozioni all'ascoltatore, il quale non può rimanere indifferente. C'è rabbia, amarezza e voglia di rivincita perché questa è musica per chi lavora, per chi sa che nulla viene mai regalato!
"CamaroCrashHelmet" alterna strofe striscianti e snelle a ritornelli pesantissimi e lenti. Si ha a che fare con una realtà sludge ammirevole e senza compromessi. Molto interessante.
Toni più soft aprono la seguente "Razorline". Il suono della band cambia leggermente rispetto ai brani precedenti, dimostrando comunque una certa duttilità sonora. Questa canzone potrebbe considerarsi come la ballata del MCD. E' un brano molto contrito ma allo stesso tempo colmo di un'implacabile tensione. Ci pensa la conclusiva "SteelBloodAcidGod" a spazzare via il precedente tono sommesso. Il groove è pazzesco, a dimostrazione che non è certo la velocità che ti fa muovere il culo!
"Slightly Damaged" è un lavoro interessante, non epocale ma che fa apprezzare bene le qualità dei Borgo Pass. I cinque newyorkesi sono destinati ad ottenere sempre più soddisfazioni perché sono tipi tosti. Questa è gente che vuole raggiungere i propri obiettivi con tutte le forze. E' per questo che vanno ammirati, oltre che per la buona musica che suonano.
(Hellvis - Luglio 2003)

Voto: 8


Contatti:
Mail: paul@borgopass.com
Sito internet: http://www.borgopass.com/