BLOODSHED
Warped In The Macabre (MCD)

Etichetta: Snakebite Productions
Anno: 2003
Durata: 18 min
Genere: brutal death metal


Amanti del brutal più soffocante e sanguinolento, segnatevi il nome dei Bloodshed! Questo quartetto di Beziers, in Francia, è infatti giunto all'esordio con il valido MCD "Warped In The Macabre". La storia di questa band ha inizio nel 1998. In origine i Bloodshed erano solo un duo composto da Mortiifico (vocals, basso) e Vomitory Glorification (chitarra) e suonavano una sorta di thrash/death. Diventati quintetto, nel 2000 la band esordisce con "First Bloodshed", un demo che incontrerà parecchi riscontri positivi. Invitati a parecchi festival nazionali, i Bloodshed si guadagnano presto la fama di gruppo emergente dell'underground estremo francese.
Nel frattempo lo stile è cambiato radicalmente, diventando un brutal death metal tecnico e opprimente. Nel 2001 viene registrato il MCD "Zombified Carnage" che però non verrà mai pubblicato poiché i musicisti hanno preferito utilizzarlo come materiale promozionale.
"Warped In The Macabre" è stato registrato nel 2002 ma ha visto la luce soltanto nel marzo del 2003 grazie al supporto della Snakebite Production, etichetta francese specializzata in tutte le forme di death metal. Attualmente i musicisti sono al lavoro per la realizzazione del loro primo full-length. La line-up attuale è passata da cinque a quattro elementi. Oltre ai già citati Mortiifico e Vomitory Glorification vanno segnalati Dakhyrys (chitarra e backing vocals) e Olivier (batteira).
Facciamo però un salto indietro e commentiamo il MCD "Warped In The Macabre". E' composto da cinque tracce più un'introduzione per un totale di 18 minuti. Considerato il genere, non può che trattarsi di un vero e proprio massacro! Così è infatti, anche se si tratta di una carneficina compiuta con criterio e intelligenza. Le canzoni non sono mai banali. Sono dirette, certamente, ma non semplici. I musicisti dimostrano un buon gusto nell'arrangiamento e un discreto talento nel songwriting. Si sente che sono competenti della materia! I riff, seppur non originalissimi, denotano personalità. Questa band che è anche in grado di rallentare la sua ritmica, rendendo così le parti veloci ancora più telluriche. In parte possono ricordare gli americani Disgorge. La voce è il classico grugnito suino dall'oltretomba ma l'atmosfera che comunica è veramente malsana. Questo anche grazie alle backing vocals, orribili gorgoglii che sembrano provenire dalla gola putrefatta di un cadavere. A tutte queste qualità vanno aggiunte la preparazione tecnica degli strumentisti e l'ottima qualità di registrazione, potente e malata.
Insomma, considerata la qualità globale delle canzoni (tra le quali spiccano le portentose "Putrid Rescurrection In Antropophagia" e "As The Lambs Bleed") i Bloodshed si candidano come band emergente della scena brutal francese. Ragion per cui vi do questo consiglio: acquistate "Warped In The Macabre".
(Hellvis - Marzo 2004)

Voto: 7.5


Contatti:
Sito Bloodshed: http://bloodshed.fr.st/
Sito Snakebite Productions: http://www.snakebiteprod.com/