Vision Divine
(Noldor - Aprile 2002)


Il vostro amatissimo (occhio ai pomodori... hehehe! - nd teonzo) Noldor vi consegna una simpatica intervista nella quale Ŕ stato legato alla sedia pi¨ scomoda il buon Olaf Thorsen dei Vision Divine. Ok, bando alla ciance, ecco a voi l'intervista!



Secondo capitolo per i Vision Divine, come ci si sente ad avere riconfermato le aspettative di un ottimo e fortunato (in senso di critica e, credo, di pubblico) debutto?
Ci si sente molto bene. Siamo contentissimi dei risultati di Send me an Angel, non solo come vendite, ma soprattutto a livello di critica, che ha finalmente riconosciuto a Vision Divine una sua propria identita'...

Un sound piu' pesante e una forma canzone snellita nei confronti del primo album, una casualita' oppure una scelta fatta di proposito?
Una scelta. Come sempre noi amiamo cambiare un po' le carte in tavola ad ogni album, e soprattutto in questo caso era anche necessario, come ti dicevo per dare una identita' propria alla band. Inoltre, perche' ripetere cose che avevamo gia' fatto? Io credo che si senta comunque una forte continuita' con il primo lavoro, e' sempre la stessa band che suona, solo che stavolta abbiamo fatto anche delle cose un po' diverse, senza stravolgere niente, dato che proprio visti anche i risultati del primo non sarebbe nemmeno stato giusto.

Se non sbaglio tu e Fabio siete i compositori principali dei Vision Divine, come vi gestite il lavoro, e come lo svolgete ?
Ci troviamo semplicemente a casa mia con la chitarrina ehehehe... quando abbiamo le idee giuste le metto su computer in modo grossolano, tanto per dare un'idea alla band e ci spostiamo subito in sala prove, perche' la cosa a cui noi teniamo di piu' e' che i pezzi mantengano una dimensione live, cioe' che vengano realizzati COME poi saremo in grado di rieseguirli dal vivo. Se lavorassimo solo su DEMO invece probabilmente saremmo portati a sovraincisioni, 16769895 tracce e altre cose che poi non potremmo fisicamente portare on stage, e questo lo odiamo veramente. I VD sono una Heavy metal band, e questo significa quello che senti su nastro, niente di piu'.

Una canzone che caratterizza questo nuovo cd ed una alla quale ti senti strettamente legato...
Send me an Angel, che non a caso da' anche il titolo all'album. Una canzone sempre molto melodica come nel nostro stile, ma anche molto piu' aggressiva sia nel cantato di Fabio della strofa che nel riff di chitarra.

Ma soprattutto... con chi eravate incazzati quando avete composto e registrato il tutto ?
Eheheh si sente he? Ce lo chiedono in tanti...beh diciamo che e' gente del business e ne approfitto per consigliare a tutte le nuove bands di non fidarsi troppo di improvvisi re Mida che promettono mari e monti...

Come Vision Divine avete suonato onestamemte pochino in Italia, questa volta contate di fare di piu' in sede live?
Beh abbiamo fatto un tour italiano, e qualche festival. Non e' molto ma avevamo solo un album e credo che non avesse senso fare di piu'. Adesso abbiamo 2 cd e cominciamo ad avere materiale sufficiente. Noi trattiamo VD come qualsiasi nuova band, e il fatto che abbiamo anche Labyrinth e Rhapsody non deve influenzare la gente, quindi niente favoritismi. Si ricomincia da capo, come e' giusto. Piano piano aumenteremo le apparizioni, come adesso per Labyrinth, ma ci vuole tempo e pazienza, e soprattutto MATERIALE...

Sul primo cd c'era la cover di "The final countdown" degli Europe, che bene o male rappresentava una parte del "metal" anni '80... ora invece una cover degli A-ha... vi divertite a spiazzare l'ascoltatore?????
Eehe si... anche noi stessi (avessi visto la faccia di Fabio quando gli ho detto che quest'anno avrebbe dovuto cantare TAKE ON ME, ehehehe)

Com'e' il vostro rapporto con l'Athreia? Siete soddisfatti di come si sta muovendo per promuovere il vostro cd?
Si, lo siamo. E' una piccola etichetta ma sta crescendo alla grande (ha preso Angra e adesso Warlord)... Ci fa molto piacere essere stati i primi in assoluto a credere in loro, e adesso siamo in quella bella posizione di un gruppo che ha tutte le attenzioni necessarie...

Sappiamo quasi tutto sull'Olaf musicista... ma su quello privato si sa poco... che tipo sei staccato il jack dalla chitarra??
Beh, quando non suono sono Carloandrea... e' per questo che mi piace avere un nome d'arte... Olaf e' Olaf quando sono in tour o in studio, ma nella vita normale sono un malato di computer, che ha un centro internet dove passo tutta la giornata a navigare o a giocare (mica male ehhhhhhh)...

L'ultimo cd che hai comprato...
Ho RI-comprato THINK THIS dei Toxik GRANDISSIMI!!!! (ottimi gusti!!! hehehe - nd teonzo)

Grazie per la disponibilitÓ... ora se vuoi puoi esternare cio' che pensi su tutto e tutti...
OK ALLORAAAAAAAAAAA:... no dai meglio di no :-)
Grazie di tutto e scusate il ritardo per la risposta,ma ero incasinato Con il Live dei Labyrinth...Ci vediamo presto in tour!