Viper Venom
(Hellvis - Marzo 2008)


In tempi di crisi politica ed economica, l'Italia può tirare un bel sospiro di sollievo per quanto riguarda la sua scena metal. Anno dopo anno, sono sempre di più i gruppi musicali che vanno ad impreziosire l'underground tricolore. Tra i tanti, degni di nota sono i baresi Viper Venom, che con il demo "Reborn From Lies" ci ricordano come l'heavy metal sia più vivo che mai, e non una reliquia per nostalgici! Risponde alle nostre domande la talentuosa cantante Miriam.



Ciao Miriam, e complimenti per "Reborn From Lies"! Un'ondata di freschezza pronta a rinvigorire la fiamma del heavy metal italiano! Presenta i Viper Venom ai lettori di Shapeless Zine.
Ciao Hellvis e ciao lettori di Shapless, innanzitutto grazie di cuore per i complimenti! Noi Viper Venom siamo un gruppo a conduzione familiare alla fine, chi più chi meno, siamo tutti imparentati... al basso c'è Marco J., nonchè il mio ragazzo alla batteria Dario e alle chitarre il buon Peppo... figli di madri con lo stesso cognome.

Il vostro stile mescola l'impatto del heavy metal con le raffinatezze tipiche del prog. Ciò che vi distingue da tanti gruppi simili a voi, sono l'impatto ed il tiro delle canzoni. Infatti, per molti gruppi le radici prog giustificano delle sezioni più rilassate e sofisticate, dimenticando però che il metal è anche e soprattutto potenza, grinta e sudore. Cosa ne pensi in proposito?
Molti gruppi emergenti ormai catturati dalla smania di fare ed apparire, dimenticano purtroppo l'essenza del metal sfoggiando solo dubbia tecnica e chi davvero è in grado di dare luce alle sue capacità finisce nel banale, annoiando chi lo ascolta, rendendosi a tratti ridicolo, un piccolo clone del suo idolo. Come hai già detto, quello che noi Viper Venom vogliamo trasmettere è so prattutto l'impatto, non c'è parola migliore per definire le nostre intenzioni... siamo dei ragazzi plug 'n play. Suoniamo metal perchè lo amiamo, perchè ci diverte e non c'è soddisfazione più grande di veder la gente sotto il palco divertirsi con noi!

Che riscontri sta ottenendo il demo da parte di pubblico e critica? Siete soddisfatti?
"Reborn From Lies" ci sta davvero regalando delle soddisfazioni enormi, il pubblico lo apprezza, la critica lo elogia e noi siamo, come si suol dire, in brodo di giuggiole... ora siamo già passati alle ristampe, o meglio stiamo cercando di accumulare soldi per ristamparlo!

C'è un compositore principale nel gruppo, oppure la vostra musica è un lavoro d'assieme? Quanto tempo ci mettete, mediamente, per scrivere ed arrangiare una canzone?
I nostri pezzi nascono tutti nello stesso modo. I "padri" delle canzoni ovviamente sono Marco J. e Peppo, quando uno dei due ha un'idea; magari può essere solo un giro di basso o un arpeggio, lo buttano giù in sala prove e viene elaborato da tutti noi. Mediamente per sfornare un pezzo ci mettiamo su per giù una settimana.

Quali sono le vostre influenze principali? Se canzoni come "Rise Me" mettono in luce le vostre radici più evidenti (ovvero heavy metal e prog), altre traccie quali "God Of The Small Things" e "Drug Ritual" mostrano inedite influenze hard rock. E' solo una mia impressione, o effettivamente è così? Tra l'altro, ascoltate tutti la stessa musica, voi dei Viper Venom?
E' effettivamente così, all'interno del gruppo ognuno di noi porta qualcosa che in qualche modo sensibilizza l'altro... Nella band ascoltiamo tutti generi differenti, e questo influisce di brutto sui nostri pezzi. Personalmente ascolto Grunge piuttosto che Heavy Metal o Thrash; il malato di Hard Rock è il chitarrista Peppo ma anche il batterista non scherza, per quanto riguarda il basso spazia da Prog al Jazz fino al Heavy Metal... è un mix letale che non ci porta all'assoluto caos solo perchè abbiamo stabilito determinati paletti, una specie di liturgia di composizione dei brani.

Hanno un significato particolare i testi per voi? E di cosa parlano?
I testi sono mie creature: parlano di esperienze che ho vissuto in prima persona, di fatti accaduti che riguardano ciò che gira attorno alla band. Cerco sempre di mettermi addosso una canzone per rapportarmi ad essa nel migliore dei modi.

Un piccolo neo del vostro demo è l'artwork, piuttosto semplice, ma ben poco accattivante. Quanto è importante l'immagine per voi?
Abbiamo voluto puntare sulla semplicità per questo nostro primo demo; anche perchè abbiamo deciso di registrare tutto in pochissimo tempo. Sull'immagine ci lavoriamo parecchio, vogliamo rispecchiare la scia del nostro genere, quindi preferiamo allontanarci dallo stile metallaro borchiazze e catene.

Ascoltando il demo, mi è venuta una gran voglia di vedervi dal vivo! Leggendo la vostra biografia, ho visto che qualche soddisfazione ve la siete tolta, sul palco, ottenendo anche validi riconoscimenti. Ce ne vuoi parlare? E ci sono appuntamenti sul palco particolarmente interessanti in vista?
Per prima cosa ci fa un gran piacere che ascoltando il nostro lavoro, ti sia venuta voglia di vederci live, vuol dire che dall'ascolto trasmettiamo quello che volevamo. I live sono la nostra linfa vitale, ogni singolo concerto ci ha fatto scuola cerchiamo sempre di riportare l'aspetto "vissuto" dei nostri lavori. Grande tesoro è stata per noi l'opportunità di aprire lo show dei Withe Skull a Bari... è stata davvero una grandissima soddisfazione come quella di aver ricevuto il premio come miglior vocalist ad un concorso locale. Per quanto riguarda il futuro ci teniamo sempre pronti, cosi da sfruttare ogni occasione disponibile e stiamo anche organizzando delle date fuori Puglia... ma questo è ancora tutto in cantiere

Avete già scritto nuove canzoni? Cosa dobbiamo aspettarci dai Viper Venom per il futuro?
Stiamo iniziando ora ad affrontare la fase compositiva per dar vita al più presto possibile ad un nuovo lavoro, pubblicizzarlo maggiormente e fare un ulteriore passo in avanti che possa sorprendere e stimolare per primi, noi stessi.

Bene, questa breve intervista è finita. Grazie della pazienza e della buona musica che ci proponete. A te le ultime parole.
E' stato un davvero un piacere e siamo noi a dovervi ringraziare! Grazie a te e a chi leggerà quest'intervista!



Sito internet: http://www.myspace.com/vipervenomita