Via Serpentis
(Hellvis - Luglio 2004)


I greci Via Serpentis hanno pubblicato un promo di notevole valore, due sole canzoni di black metal di qualità. Si tratta di una band misteriosa. Su internet le informazioni su di loro sono praticamente inesistenti. Questa intervista ci permette di conoscere qualcosa di più su di loro. Mi scuso con i lettori se alcune mie domande sembrano non tener conto delle risposte che mi sono state date in precedenza. E' un problema delle interviste via e-mail, nelle quali uno invia le domande sperando che l'intervistato adegui le sue risposte. Non sempre così avviene, come in questo caso.



Ciao ragazzi! I miei complimenti per il vostro "Promo 2003"! Potete raccontarci qualcosa di voi visto che su internet non sono molte le notizie disponibili?
Suoniamo come Via Serpentis dal 2000. Abbiamo inciso un promo, quello che hai recensito, ed un album contenente 9 canzoni. L'album è intitolato "Generating Lifeforms Elite". Abbiamo in mente di pubblicarlo su internet nel nostro sito web che, probabilmente, vedrà la luce il prossimo anno. Non abbiamo ancora trovato un'etichetta ma abbiamo già deciso di registrare un nuovo album che sarà qualcosa di diverso e più distintivo.

Il "Promo 2003" mette in mostra un suono veramente professionale e un'ottima qualità musicale. Ma contiene solo due canzoni. State pianificando la pubblicazione di un album completo? Avete trovato un'etichetta?
Come ho già detto abbiamo registrato un full-length e stiamo programmando di registrarne uno nuovo. Anche noi pensiamo che il suono sia buono ma abbiamo richieste più esigenti per le prossime registrazioni. La musica è ciò per cui i Via Serpentis esistono in questo periodo. Black Metal, non monolitico ma veloce e melodico allo stesso tempo. Ora la musica e lo stile cambieranno in qualcosa di più originale.

Il vostro suono è molto legato al Black Metal scandinavo ma suggerisce una piccola ispirazione Death. Quali band vi hanno influenzato principalmente? Tra l'altro, il vostro stile è molto diverso da quello tradizionalmente considerato come Black Metal greco. Questo genere non vi piace?
Beh, penso che non abbiamo mai pianificato di inserire influenze death metal ma questo è avvenuto durante la composizione. Amiamo tutti le Black Metal band scandinave come Mayhem, Emperor, Satyricon, Dødheimsgard, Dimmu Borgir e così via. Ammiriamo tantissimo anche i Dissection. Fanno veramente un Black Metal di qualità. Per quanto riguarda le band greche tutti rispettiamo i Rotting Christ e gli altri gruppi ellenici ma la loro musica non ha nulla a che fare con la nostra. La nostra ispirazione è più nordica ed europea. Non abbiamo mai cercato di copiare una band greca ed abbiamo solo voluto suonare secondo la nostra volontà.

Qual è il tuo punto di vista sullo stato di salute attuale del Black Metal? Pensi che sia in crisi? O è ancora vivo e cazzuto?
Credo che lo stato attuale del Black Metal sia totalmente diverso rispetto a quello di qualche anno fa. Ora nomi quali Cradle Of Filth e simili, che avevano dato un po' di fama e pubblicità al Black Metal, non sono più sugli scudi. Comunque questo non ci tocca perché noi facciamo ciò che facciamo solo per la musica. Il Black Metal non è una moda, stai sicuro.

Vi piace suonare dal vivo? Raccontaci qualcosa dei vostri concerti e delle reazioni del vostro pubblico.
E' naturale che ci piaccia suonare dal vivo. Abbiamo suonato in Romania con i Rotting Christ e due volte in Bulgaria. Il pubblico da quelle parti è veramente selvaggio. Abbiamo tenuto anche molti concerti in Grecia. Ci piace suonare ovunque se qualcuno ci invita a farlo.

Bene, questa breve intervista è finita. A te le ultime parole!
Non dimenticato il mio messaggio: i sei segni dell'inferno sono stati unificati da Colui la cui esistenza è il caos...

Mail: viaserpentis@hotmail.com