The Prowlers
(metalchurch - Marzo 2002)


Questa è l'intervista con Stefano "Napo" D'Orazi e Claudio "K" Cappabianca dei The Prowlers eseguita tramite e-mail.



Salve ragazzi, sarebbe interessante conoscere le vostre preferenze musicali, anche al di fuori del metal.
N. Ascolto musica di molti generi, diciamo che sono molto attirato da bands come Beatles, Simon & Garfunkel, Ska-P, per non parlare di Mozart et similia......non sono un amante dell'italica arte musicale, eccezion fatta per De Andre', Guccini, De Gregori e i fantasmagorici Elio & Company.
C. I gruppi che considero FONDAMENTALI per una sana cultura metal sono Iron Maiden, Metallica, Queensryche e Rush. Per il resto adoro Police, Supertramp, Massive Attack, Deep Purple e molti altri...

Cosa ne pensate della scena musicale attuale, cosa vi ha particolarmente colpito in positivo ed in negativo?
N. Beh, c'e' poco di interessante, a mio parere......sono molto legato ai gruppi del "passato" e ritengo che molti di loro sappiano ancora destreggiarsi egregiamente rimanendo fedeli alle vecchie abitudini, magari modernizzandosi dal punto di vista del "sound". Purtroppo non sono amante del Nu-Metal e del Death, generi che sembrano invece farla da padroni al momento....
C. Non vedo molte differenze fra la scena musicale attuale e quella di 15-20 anni fa, il metal ( di qualunque genere ) è sempre un fenomeno per pochi eletti ( ma forse è meglio così ) ed alla radio si ascoltano gruppi o cantanti più commerciali...

Della scena italiana cosa preferite ascoltare e c'è qualche band che vi ha  influenzato?
N. Scena metal?!?!?! beh, non la seguo molto dai tempi dei Vanadium e degli Astaroth......cmq ci sono gruppi validissimi...per fare qualche nome: DGM, Novembre, Rhapsody, Labyrinth, Glory Hunter (credo che si siano sciolti, non li sento da un po')
C. Non ci sono Bands italiane che ci hanno influenzato, ma è incoraggiante il fatto che la critica estera cominci a dimostrare una certa attenzione anche verso le metal bands italiane!

Il demo A Descent into the Maelstrom vi ha soddisfatti? Se si perchè, se no dove sono le lacune secondo voi?
N. Soddisfattissimi.......il perche'....ce lo puo' spiegare solo mettendolo sul piatto e ascoltandolo!!!!
C. Ci ha soddisfatto perchè rappresenta al meglio ciò che eravamo in grado di proporre un anno fà, oggi, gli stessi brani, li risuoneremmo meglio...

Il vostro demo è un buon prodotto, ha avuto buoni riscontri di critica e di vendita?
N. La critica e' stata molto positiva, tutte le recensioni che abbiamo avuto finora ci davano pieno merito....anche se l'accostamento con i Maiden era inevitabile. Siamo anche arrivati, con la prima traccia "Incubus", settimi su circa 200 in una "DEMOWAR" organizzata da una delle piu' autorevoli riviste Metal Italiane, Psycho!!! Vendite: ad ogni concerto in cui ci siamo portati dalle 20 alle 50 copie del demo sono sempre finite!!!!
C. Mi associo a ciò che ha detto N, senza dimenticare l'ottimo riscontro con fanzines  e siti metal esteri!!

Chi scrive i testi delle canzoni e a cosa vi ispirate per essi?
N+ C. Un po' tutti, le ispirazioni spaziano veramente in ogni dove, dai classici della letteratura Inglese (The Maelstrom e' tratta da una novella di E.A. Poe) a esperienze di vita o semplicemente dalla nostra fantasia.

Avete iniziato come cover band degli Iron Maiden, quale è stato il motivo che vi ha spinto a intraprendere una strada di composizioni personali?
N + C. Non si puo' vivere una vita in fotocopia......I Maiden sono stati e sono ancora strepitosi, sono divertenti da suonare, ma le soddisfazioni maggiori arrivano al momento in cui suoni la TUA musica e il pubblico ti applaude per un TUO assolo o per una TUA rullata.......non c'e' paragone nel vedere magari solo 2 persone che si entusiasmano quando fai qualcosa di tuo contro 1000 che si scatenano per una canzone che stai comunque "copiando"!

Musicalmente vi rifate agli anni ottanta, devo dedurre che siete cresciuti con la musica di quel periodo, che differenza trovate con la scena attuale?
N. Personalmente la trovo piu' affascinante, in questo momento sembra che tutti siano orientati verso forme "estreme", i miei gusti, invece, si attestano piu' sul melodico, supportato comunque da una ritmica potente e incisiva.
C. Siamo cresciuti proprio nel periodo in cui Maiden e Metallica spopolavano in tutto il mondo, la scena attuale non è altro che un naturale evolversi della musica, chissà che in futuro non si ritorni alle origini...

Non avete mai pensato di cercare maggior fortuna in altri Paesi, tipo la Germania?
N. Siamo in contatto con alcune etichette.........
C. Alcune Labels tedesche ci hanno contattato e sono in attesa di ricevere altro materiale, speriamo bene!

A che punto siete con il nuovo demo?
N+C. quasi finito, siamo ai ritocchi in fase di missaggio e stesura dell'artwork, ma sara' comunque piu' un PROMO destinato agli addetti ai lavori che non un DEMO destinato al pubblico, quindi.....non accalcatevi!!!!!

La scelta delle tastiere avete affermato è stata presa per adeguarvi al periodo in cui vivete, spiegate meglio il vostro punto di vista e la vostra scelta, che potrebbe spiazzare qualche vecchio fan.
N+C. Le sonorita' "Basso Batteria e due Chitarre" lasciano sempre, per come intendiamo noi i nostri brani, qualche lacuna sonora, colmabile magari da due note di un sinth, o di un gruppo di archi.....nessuna interferenza con la linea del brano, solo qualche arricchimento in piu' che da quel tocco di "classe".

Ormai Internet è un mass-media molto importante, voi avete il vostro sito, quando è nata l'idea di realizzarlo e soprattutto ritenete che internet sia utile per pubblicizzare il vostro demo e le esibizioni live in siti che trattano metal?
N+C. L'idea e' nata circa quattro anni fa, e da allora la ns media giornaliera di visite e' costantemente in aumento.....e' un veicolo enorme, ci ha procurato contatti importanti con etichette discografiche, con altre bands, ma, sopprattutto con i nostri FANS, che ci lasciano messaggi sia in e-mail che sul guestbook, con complimenti, critiche e anche semplici saluti....sempre molto apprezzati.

Spero di aver fatto conoscere ai lettori i vostri intenti e le vostre scelte musicali, nel caso abbia dimenticato qualcosa che voi reputate importante, vi lascio questo spazio per esprimere le vostre opinioni.
Ciao e grazie della vostra disponibilità.