The Project Hate MCMXCIX
(BRN - Gennaio 2006)


"Armageddon March Eternal (Symphonies Of Slit Wrists)", ultima fatica dei The Project Hate MCMXCIX, è un album intrigante e ricco di sfacettature, magari un po' ruffiano in certi passaggi melodici, ma comunque da tenere in considerazione. L'intervista con il gruppo ci è sembrata doverosa; purtroppo, le risposte stringate del chitarrista Lord K. Philipson non lasciano trapelare molto di più. Evidentemente i The Project Hate MCMXCIX sono abituati a rispondere alle interviste e non mostrano lo stesso entusiasmo che anima i gruppi underground quando gli si presenta l'opportunità di farsi conoscere.



Eccoci qua Lord K. Philipson. Toglimi subito una curiosità: alcuni di voi suonano o hanno suonato in gruppi musicalmente abbastanza distanti dai The Project Hate MCMXCIX, come Grave e 2 Ton Predator. Perchè avete deciso di cambiar genere e fondare questo nuovo gruppo? E, già che ci siamo, come descriveresti lo stile di "Armageddon March Eternal (Symphonies Of Slit Wrists)"?
Beh, la ragione per cui la musica differisce potrebbe essere perchè io non sono mai stato un membro delle band menzionate e inoltre sono l'unico a scrivere buona parte della musica in questo gruppo. Quando ho fondato i The Project Hate sapevo solo che volevo incorporare tutto quello che mi piace della musica in un'unica cosa, cioè questa band. A descrivervela è dura. "Death metal and beyond" penso potrebbe andar bene. Le nostre radici sono nel death metal, al quale però si sovrappongono strati di molte altre cose, elettronica, jungle-loops e roba del genere. Intendilo come vuoi.

In media le vostre canzoni durano molto. Ciascuna contiene un sacco di elementi differenti, da potenti riff death con un cantato growl ad atmosfere industrial e rarefatte, addirittura con inserimenti di voce femminile. Questo mi suggerisce che impieghiate parecchio tempo a comporre una canzone e inoltre che lavoriate come una squadra, dico bene?
Già, ci porta via abbastanza tempo comporre. Non tanto per i riff, quanto piuttosto per le numerose aggiunte di elettronica, la programmazione e così via. Buttiamo giù le parti di chitarra abbastanza in fretta e spesso io e l'altro chitarrista Mazza lavoriamo assieme, per la maggior parte delle volte. Normalmente aggiugo tutta l'elettronica per conto mio, io e Mazza tracciamo assieme soltanto un abbozzo delle canzoni, poi io ci lavoro su finchè non sono complete. Ci porta via molto tempo, però ne val la pena, chi ha ascoltato l'album lo può capire.

Nonostante la lunghezza, ciascuna canzone è abbastanza diretta. Quali erano i vostri obiettivi prima di iniziare le registrazioni di "Armageddon March Eternal (Symphonies Of Slit Wrists)"? Avete ottenuto ciò che volevate? E qual è la cosa più importante, l'impatto o l'atmosfera?
Siamo usciti dallo studio con un prodotto che, per la prima volta nella nostra vita, ci soddisfa al 100%. Non c'è una sola cosa che cambierei. Si vede quanto tempo abbiamo impiegato per missare e registrare e sono molto contento di questo. E' grandioso sentire di aver finalmente registrato un album perfetto, non molti ci riescono.
Per quanto riguarda l'ultima parte della domanda, direi entrambi. Non riesco a decidermi, sia impatto che atmosfera sono molto importanti per me.

Nella mia copia promozionale mancano i testi, tuttavia titoli come "Loveless, Godless, Flawless" e "The Bleeding Eyes Of A Bleeding Whore" mi incuriosiscono parecchio. Intuisco che siano molto importanti per voi. Puoi descrivermeli? Quali sono le vostre principali fonti di ispirazione?
La follia della cristianità è la massima fonte di ispirazione, assieme alle altre religioni. I testi sono sicuramente importanti per noi, dal momento che crediamo di potere dire qualcosa attraverso essi. Superate le religioni e cercate di capire per quale motivo stiamo in questo universo...

Ho notato che nel disco hanno partecipato molti ospiti. Come li avete contattati e qual è stata la loro reazione? State pianificando altre collaborazioni per il futuro?
Yeah, potremmo lavorare con altri grandi personaggi nel prossimo album, non si sa mai. Non è stato difficile raccattare questi ragazzi dal momento che sono tutti nostri amici. Glielo abbiamo semplicemente chiesto quando abbiamo registrato le linee vocali di Jo (la cantante del gruppo, nd BRN) e loro sono venuti a farci visita e hanno urlato fuori i loro polmoni per noi.

Puoi descrivermi la copertina (l'immagine sovrapposta di un avambraccio e le corde di un violino, nd BRN)? Chi ha avuto l'idea di questa rappresentazione?
E' tutto merito del nostro favoloso webmaster Statik Majik. Gli abbiamo dato il titolo dell'album e il sottotitolo; lui si è incuriosito e subito ha creato questa copertina. Si accompagna molto bene al titolo, e questo è l'importante.

E' facile ricreare sul palco la stessa atmosfera del CD? Usate la drum machine anche quando suonate dal vivo?
Quando suoniamo dal vivo usiamo tutto quello che puoi sentire sull'album. Al momento non non stiamo suonando live, ma un giorno potrebbe essere di sì.

Cosa puoi dirmi riguardo la reazione del pubblico? In quale paese vendete meglio e come state promuovendo "Armageddon March Eternal (Symphonies Of Slit Wrists)"?
Come al solito, stiamo facendo interviste e tutte le solite cose. Non ho idea di dove stiamo vendendo meglio l'album, ma penso che quello tedesco sia il mercato migliore, come per tutte le fottute band in questo pianeta.

E' da un po' che non lo chiedo: c'è una domanda che nessuno ti ha mai fatto ma alla quale ti piacerebbe rispondere?
Siamo arrapati a bestia? No, nessuno di noi lo è.

Ok, questa intervista è terminata. Ultime parole?
Grazie per il supporto.


Sito internet: http://www.theprojecthate.net/