S.U.P.
(MoonFish - Ottobre 2003)


Il nome Supuration è un pezzo che lo vedevo girare in ambienti death metal underground, ma non avevo mai avuto modo di ascoltarli. Non sapevo cosa mi perdevo, ed infatti è solo con "Angelus" che scopro questa formazione francese che ormai ha mutato nome in S.U.P. ed ha un bel contratto con la cult label Holy Records. Abbiamo intervistato Ludovic Loez, leader della band assieme al fratello Fabrice, per parlare di loro e del loro ultimo concept album, che vede anche la partecipazione dell'Anathema Danny Cavanagh!



Personalmente ho scoperto della vostra esistenza solo con l'album "Angelus". Cosa mi sono perso prima? Parlateci un po' del vostro passato.
"Angelus" è il nostro sesto album, e suoniamo ormai da 10 anni. La storia è molto lunga: "The Cube" (1993), "Still In The Sphere" (maxi-CD 1994), "Anomaly" (1995), "Room Seven" (1997), "The Cube" (ri-edizione 1998), "Chronophobia" (1999), "Anomaly" (doppio digipack rimasterizzato e ri-registrato 2000), "To Live Alone" (CD/DVD/VHS live 2001), "Angelus" (2002), "Incubation" (prequel del racconto di "The Cube" 2003). Siamo stati in tour diverse volte in Francia, naturalmente, ed anche in Europa, a parte che nell'Europa dell'est per il momento. Chi volesse altre informazioni può visitare il nostro sito, e troverete l'intera vita della band.

Perché avete deciso di cambiare nome, e perché avete scelto come nuovo monicker proprio 'S.U.P. - Spherical Unit Provided'?
Supuration e S.U.P. sono la stessa band, infatti il nuovo album dei Supuration "Incubation" uscirà presto: i Supuration non si sono sciolti! In effetti stiamo suonando in due band diverse ma con gli stessi musicisti. Comunque, Supuration era un po' troppo death metal come nome della band, forse troppo brutale per il tipo di musica che facciamo, dipende... Nel 1992 un sacco di band avevano nomi di questo tipo, così l'abbiamo cambiato in S.U.P., che è una contrazione di Supuration...

Qual è storia che si cela "Angelus"? Qual è il suo concept?
Il dubbio sull'esistenza di Dio, che è l'Angelus, un'entità forse extra-terrestre! E' tutta una storia che parla di fede in qualcosa che non esiste... E' piuttosto complicato spiegarla in poche parole, capisci... Il racconto è nel nostro sito, potete scaricare testi, immagini, ecc.

"Angelus" non è il vostro primo concept. Di cosa si occupavano gli altri?
I racconti nei nostri album trattano di vita dopo la morte, autismo, paura del tempo, civiltà extra-terrestri, racconti fantastici o di fantascienza. Anche in questi altri casi i testi sono disponibili nel nostro sito web.

Come siete entrati in contatto con Danny Cavanagh? Com'è stato lavorare con lui?
Abbiamo incontrato Daniel durante il tour di "Chronophobia" nel 1999. E' un ragazzo molto simpatico, e gli abbiamo chiesto di recitare le parti narrative che si trova tra ogni canzone di "Angelus". Chiaramente non si tratta esattamente del suo genere ma ha accettato comunque, è stato molto gentile da parte sua. Gli abbiamo mandato le narrazioni su carta e lui le ha registrate su nastro. Poi con un campionatore abbiamo campionato il tutto: per noi è stata una bella esperienza, credo proprio che ci siamo davvero divertiti nel farla!

Ho notato nei vostri arrangiamenti diverse influenze dalla scena dark/wave. Cosa vi piace e cosa non vi piace di quella scena?
E' una scena molto underground, ecco cosa ci piace. La new wave anni '80 per esempio è piena di sensazioni uditive che non potrai mai trovare nella normale scena death metal. Dai tempi dell'album "The Cube" includiamo delle parti new wave nella nostra musica. Ci piace, questo è sicuro, ma comunque cerchiamo di non mettere mai troppe tastiere nei nostri album.

Siete soddisfatti della Holy Records? Come hanno reagito pubblico e riviste ai vostri ultimi lavori?
Siamo molto contenti con la Holy Records, loro rispettano il nostro lavoro e noi rispettiamo il loro. La gente ha avuto ottime reazioni al nostro ultimo disco, e questa è una bella cosa, significa che non stiamo lavorando per niente.

Diteci qualcosa del vostro prossimo album "Incubation", è già pronto?
Uscirà col nome Supuration, perché è un prequel del nostro primo album "The Cube". Troverai infatti una certa correlazione tra "The Cube" ed "Incubation". "The Cube" trattava del viaggio di un'anima (di una persona che commette il suicidio...), mentre in "Incubation" troverai le ragioni di questo suicidio, per cui per questo CD abbiamo tenuto il nome di Supuration. Uscirà nel dicembre del 2003.

Dopo più di 10 anni di carriera, cosa avete imparato come musicisti e come uomini? Avete dei preziosi consigli da dare alle più giovani band neonate?
Pensiamo che la musica debba essere il più originale possibile, perché avere la mente aperta è molto importante per un musicista... Questa è sempre stata la nostra filosofia sin dagli inizi della nostra band. Attraverso questi anni abbiamo appreso che la musica è una parte molto importante della nostra vista. Ormai è troppo tardi, suoneremo finché ne saremo capaci. Ora stiamo lavorando per dei film (colonne sonore originali...), è un modo molto diverso ed interessante di vedere la musica, ed abbiamo un sacco di progetti, il che anche è molto importante per noi!

C'è qualcosa in particolare che ci tenete a dire?
Grazie mille per il vostro supporto, e visitate il nostro sito, che presto sarà anche in inglese, il che immaginiamo non vi dispiacerà!!! Grazie mille amici e continuate col vostro lavoro... Manteniamoci in contatto! E per tutti gli altri, aprite la vostra mente il più che potete! Ciao a tutti, statemi bene!

Mail: sphericalunit@aol.com
Sito internet: http://www.supuration.com/
Sito internet: http://www.sphericalunitprovided.com/