Orlog
(BRN - Febbraio 2007)


Un buon album di debutto come "Reinigende Feuer" è un motivo sufficiente per scambiare qualche battuta via mail con il chitarrista Angantyr degli Orlog, giusto per sapere qualcosa in più sullo stato attuale del gruppo e sui progetti futuri.



Ciao! Secondo me "Reinigende Feuer" è uno degli album black metal migliori e più sorprendenti del 2006. Tutto è al di sopra delle aspettative, dalla musica fino alla produzione. Iniziamo dalla musica: ho descritto il vostro stile come un black con influenze nordiche (Keep Of Kalessin, Dissection, Enslaved, Crimson Moonlight tra gli altri) con un tocco di death melodico, forse dovuto al suono relativamente pulito, più alcuni richiami al black velocissimo dei Black Altar. Siete d'accordo?
Innanzitutto grazie dei commenti. Anche noi siamo soddisfatti dell'album, nonostante sia sempre possibile trovare qualcosa che si può fare meglio la volta successiva. La tua descrizione è ricalcabile ma il mio punto di vista è un poco differente perché le nostre influenze sono assai più diversificate. Ma è sempre difficile descrivere la nostra musica. Come compositore principale, non sono assolutamente in grado di immaginarla da fuori.

Le vostre canzoni sono molto potenti, violente, maestose, a volte fredde e minacciose. Cosa volete esprimere con questo tipo di musica e da dove siete soliti trarre ispirazione?
Grazie ancora! Vogliamo esprimere il lato oscuro e rozzo della nostra interiorità dal momento che i nostri testi trattano di lotte interiori e aspetti negativi dell'umanità combinati con la nostra visione pagana del mondo. Il Black Metal è il miglior tipo di musica per fare questo. Per me questo genere di musica è qualcosa per purificarmi.

Le parti acustiche giocano un ruolo importante , dal momento che le troviamo in metà delle canzoni. Sono molto ben riuscite, dal momento che sono evocative e non diminuiscono l'impatto delle canzoni. Userete le chitarre acustiche anche nel vostro prossimo lavoro?
Sicuramente le useremo anche nella nostra prossima uscita. Cerchiamo di usarle in modi diversi, non come uno strumento da solo ma come parte integrante nella struttura delle canzoni. E siamo consapevoli di non usarle troppo spesso perché vogliamo che rimangano qualcosa di speciale.

L'inizio di "FlammenHerrscher" mi ricorda qualcosa del demo "Spectrum Token Shift" degli italiani Krom. Li hai mai sentiti?
Non avevo mai sentito questo gruppo prima ma ho visitato il loro sito dopo aver letto questa domanda. Buona musica.

Siete tutti ben preparati tecnicamente. Quanto conta questo aspetto per voi? Suonerete più assoli in futuro?
Non penso che la nostra musica sia difficile da suonare, ma hai ragione nel dire che cerchiamo di migliorarci con gli strumenti. Il mondo non ha bisogno di un altro gruppo che investe più tempo nello stampare t-shirt e ubriacarsi piuttosto che provare. Devo ammettere che mi piace suonare gli assoli, per cui ce ne saranno sempre alcuni nelle nostre canzoni, ma non mi focalizzo su questo. Se sento di poter suonare un assolo in un certo punto lo faccio, altrimenti no.

Cosa pensi di tutte quelle black metal band che cercano di nascondere la loro incapacità affermando di suonare il vero black, primitivo, quando invece si tratta sempre della solita merda? Ti piace qualche gruppo raw black, o preferisci un suono più organico e compatto?
Mi piace molto quel genere di black metal, tipo Darkthrone, Ulver ("Nattens Madrigal"), primi Emperor, Nocternity, Craft o Katharsis, ma questi gruppi sanno sicuramente suonare i propri strumenti.

Come già anticipato, la produzione molto professionale è una delle caratteristiche più significative di "Reinigende Feuer". E' potente e abbastanza pulita allo stesso tempo. Puoi dirci come avete raggiunto un livello così elevato? Quanto ci avete impiegato per registrare l'intero lavoro? Vi aspettavate un suono del genere prima di entrare in studio?
La nostra etichetta ci ha dato la possibilità di registrare al "Klangschmiede Studio E", che è abbastanza conosciuto qui da noi. Markus (Stock) e Tobias (Schönemann) hanno svolto un ottimo lavoro per cui abbiamo terminato tutto in 10 giorni. Quando siamo entrati volevamo che l'album suonasse un po' più underground, ma le cose sono andate in una direzione più pesante e alla fin fine siamo soddisfatti di come è venuto.

Puoi dirmi qualcosa riguardo i testi? Di cosa parlano?
Come detto l'argomento principale è il lato oscuro di noi stessi che ci porta ad essere parte dell'umanità. La società attuale si oppone a molte delle nostre credenze.

Userete la vostra lingua madre anche in futuro, o ci sarà spazio per qualche testo in inglese?
Non so cosa ci riserverà il futuro ma al momento continuiamo a scrivere in tedesco. Forse aggiungeremo una traduzione in inglese nella prossima release.

Dal momento che scrivete in tedesco, mi viene da pensare che siate attaccati alla vostra terra d'origine. Puoi spiegare meglio questo aspetto?
Da un lato amiamo il nostro paese per la sua bellezza e l'antica cultura, dall'altro la società non è migliore rispetto a quella degli altri paesi occidentali. Ma lasciami chiarire che non siamo un gruppo politico! E' un peccato ma dobbiamo ribadirlo ancora e ancora.

Parlando con un tedesco, non posso far a meno di porti una domanda sulla birra bavarese, hehe. Quali sono le vostre favorite? A me piace un sacco la Augustiner. Ce ne sono di migliori?
Che strana domanda. Non mi piace la birra di frumento. Prova la Ahornberger Landbier se sei in cerca di qualcosa di bavarese, ma le birre della Sassonia non temono rivali.

State pianificando qualche uscita per il 2007 oppure dei concerti?
Sì, vogliamo pubblicare un MCD quest'anno ma non c'è ancora nulla di concreto, e ovviamente proveremo a suonare dal vivo il più possibile. Saremmo onorati se avessimo l'opportunità di suonare in Italia.

Ok, l'intervista è finita. Grazie della disponibilità. Hai qualcosa da aggiungere?
Grazie dell'intervista e i migliori auguri a te e alla tua webzine.



Sito Orlog: http://www.orlog.org/