Obliteration
(Hellvis - Marzo 2006)


Gli Obliteration sono il nome nuovo dell'underground metal norvegese. Brutal death metal diretto e di qualità è quanto hanno da proporre i quattro ragazzi di Kolbotn. Risponde alla mie domande Sindre Solem, il cantante del gruppo.



Ciao ragazzi! Presentate, per favore, il vostro gruppo al pubblico italiano!
Obliteration. Il gruppo è formato da quattro persone: Arild M. T. alle chitarra, Kristian Valbo alla batteria, Didrik Telle al basso ed io, Sindre Solem, alla voce. Siamo un gruppo che suona death metal di vecchia scuola (mescolato con tanto thrash degli anni '80 ed un pizzico di black metal), proveniente da Kolbotn (Norvegia). Ci siamo formati circa quattro anni fa e, da allora, non abbiamo mai smesso di suonare musica infernale.

Come hanno reagito la critica e gli ascoltatori al vostro "Total Fucking Obliteration"? Vi piace ancora, questo 7", oppure vorreste cambiarlo in qualche sua parte, se fosse possibile?
Fino ad ora la reazione è stata ottima, non abbiamo ancora ricevuto commenti negativi, ma non sto a guardare tanto le recensioni quando il fatto che i "fan" lo cerchino e lo apprezzino. Il disco è stato accolto positivamente dai nostri fan e dalla scena metal in generale, perciò siamo felici. No, io non cambierei nulla in questa pubblicazione. Non è perfetta (è distante dalla perfezione) ma è proprio questo a renderla interessante e fresca. Ci rappresenta così come eravamo al momento della sua incisione, e non la cambierei per nulla al mondo. MA sul nostro prossimo disco ci saranno alcuni cambiamenti, nonostante resteremo ancora old-school come non mai.

Ho apprezzato particolarmente il "suono" del vostro ultimo lavoro. Siete soddisfatti del lavoro dello studio di registrazione?
Signorsì, siamo molto soddisfatti del lavoro di Jølle (il nostro "uomo" in studio) su "Total Fucking Obliteration". E' un ragazzo coi controcoglioni, che sa ciò che vogliamo e ci aiuta ad ottenerlo. Sa che siamo tutti patiti di un suono sporco, di vecchia scuola e non di quello cristallino, funkeggiante del nuovo metal, così in voga di questi tempi. Jølle (o Jørn Arild, che sarebbe il suo vero nome) è molto talentuoso e penso proprio che torneremo nel suo studio anche la prossima volta.

Siete molto giovani, ma la vostra confidenza con gli strumenti è stupefacente. Ed il vostro suond, così come l'abilità nello scrivere le canzoni, è già abbastanza matura. Quando avete iniziato a suonare? Quali sono le vostre radici musicali?
Grazie amico. Io non vedo il nostro gruppo come "tecnico": odio le persone che suonano una musica al solo scopo di creare un qualcosa di difficile. Noi suoniamo una musica che pensiamo sia figa e per la quale proviamo una forte passione, e se essa dovesse includere dei riff tecnici o un drumming veloce, beh, così sia! Potresti dire che ci siamo evoluti abbastanza velocemente, ma non me ne frega un cazzo di tutto questo se la musica è figa comunque, sai? Ma è bello sapere che consideri il nostro suono ed il nostro songwriting maturi. Fintanto che suoni potente, brutale, brutto, thrasheggiante e rozzo, ci possiamo considerare soddisfatti. E questo è tutto.
Il chitarrista ed io abbiamo iniziato a suonare le chitarre in quinta (non so come funzionino le classi nella scuola norvegese... - nd Hellvis). Suonavamo un po' di merdaccia punk e così via. Gli altri due hanno iniziato un po' dopo a dilettarsi sui loro strumenti, ma siamo stati presi fin dall'inizio dalla musica dura e folle. Radici musicali? Beh, credo il punk, i Metallica e l'hard rock, e dopo un po' la roba più estrema ha preso il sopravvento.

Chi è il compositore principale del gruppo? Quali sono le sue principali fonti di ispirazione? E cosa ci puoi dire dei testi degli Obliteration?
Il nostro chitarrista è il compositore principale ma tutti ci diamo da fare per mettere la musica assieme. Il contributo di ognuno è equo, ma è Arild che "fa" i riff. Non abbiamo fonti di ispirazione principali, ascoltiamo tantissima musica. Ma la scena metal underground norvegese (la vecchia scena di Kolbotn, UH!) ci ha sempre ispirati tantissimo. Come anche il death metal americano di fine anni '80, inizio '90 ed il thrash americano degli '80 (e anche la scena thrash tedesca, ovviamente!) sono stati importanti per le nostre scelte musicali. Posso menzionarti come ispiratori gruppi come DarkThrone, Aura Noir, Death, Obituary, Autopsy, Mayhem, Deicide, Possessed, SLAYER, Dark Angel, Death Angel, Destruction, Morbid "Fuck'in" Angel, Cannibal Corpse, Sodom, Malevolent Creation, Cadaver, Pantera e così via, ma anche gruppi come Motörhead, Black Sabbath, Led Zeppelin, Johnny Cash e molti altri... Siamo un gruppo strano con una fame ingorda di musica, eheheh!
Per quanto riguarda i testi, essi trattano di Morte, Dolore, Oscurità, Zombie ed una Totale, Fottuta Obliterazione ma anche di religione e della nostra visione dell'umanità, della conoscenza e così via. I nostri testi sono seri al 100% (eccetto ciò che riguarda gli zombie, in cui i versi sono più ispirati ai film dell'orrore, eheh) e ci riconosciamo in essi, in quanto rappresentano la nostra attitudine nei confronti del mondo, e questo è importante. Il mondo è un posto merdoso, ed i nostri testi sono un prodotto di tutto questo.

Penso che, attualmente, siate una delle migliori band estreme della Norvegia. Cosa ci puoi dire della scena brutal death metal norvegese? Ci sono altri gruppi promettenti nell'ambito del death metal o del brutal death?
Grazie di nuovo, uomo. E, tra parentesi, non esiste un genere chiamato brutal death. Il death metal è death metal, brutale o no. Il death metal MELODICO, d'altro canto, è un genere diverso (che fa cagare, guarda soltanto gli In Flames o i Soilwork). Ma arriviamo al punto, eheh. La scena death metal qui in Norvegia è buona, ma condividiamo la scena metal anche con gruppi thrash, black e via dicendo. C'è un'ottima scena estrema in Norvegia (che include gruppi death, black e thrash) e mi piace veramente tanto. E sì, ci sono un sacco di nuovi gruppi interessanti: abbiamo suonato con Unspoken e Rambokk l'altro venerdì, è stato un grande concerto e queste sono due band che devi assolutamente scoprire. Gli Unspoken suonano un death metal di vecchia scuola con ritmiche cadenzate, che mi ricordano un po' i Dismember ed i vecchi Entombed. Preparatevi alla prossima uscita del loro full-length! I Rambokk suonano thrash e mi ricordano un po' gli Audiopain: sono giovani e freschi, e con la giusta attitudine. Ragazzi in gamba, puoi considerarli una buona miscela di Motörhead, Audiopain, Hatebreed, Kreator, Slayer e Burzum. Eheh. Altri gruppi promettenti del profondo nord sono She Said Destroy (death metal, con un album in prossima uscita per la Candlelight/NAP), Left Among The Living (deathcore, molto bravi), Svarttjern (funky black metal), Dead Trooper (thrashy moderfuckers), Waklevören (black/thrashcore con alcuni membri famosi di Red Harvest, Fuck You All e Aura Noir). E tutti i gruppi che ho dimenticato. Le giovani leve della scena metal norvegese saranno pronte a spaccare il culo ai passeri, nel giro di pochi anni.

Ho visto che Apollyon partecipa come cantante ospite nel vostro 7". E' stato proprio lui che mi ha introdotto alla vostra musica! Cosa ci puoi dire della sua collaborazione in "Total Fucking Obliteration"?
Grande, Apollyon è un ottimo ragazzo con una voce spaccatimpani, amico! Dopo averlo conosciuto gli abbiamo semplicemente chiesto di partecipare al nostro 7". Ha detto sì e ci ha aiutato nel "livello successivo". Spero che faccia qualcosa di simile anche in futuro, poiché il risultato è stato ottimo. Ha cantato sul motivo di "Total Fucking Obliteration" al nostro concerto di presentazione del disco all'Elm Street, a novembre (in compagnia di Waklevören, uh!) e, speriamo, si unirà nuovamente a noi sul palco.

Cosa ci puoi dire dei vostri prossimi concerti? Qual è stato il miglior concerto della vostra carriera? Avete mai pensato di suonare fuori dalla Norvegia?
Il nostro prossimo concerto avrà luogo in Bergen (un'altra grande città norvegese) al festival Piggtraad. Spaccheremo di sicuro, non vedo l'ora, cazzo! Suoneremo assieme ai Pica Fierce e i The Deviant. In seguito suoneremo all'"Überthrash" di quest'anno assieme agli Old dalla Germania (la nuova band della Tyrant Syndicate) e con i Warbastard (nuovo nome della Duplicate). Il concerto avrà luogo al Garage di Oslo, il giorno prima dell'inizio dell'Inferno festival (12 aprile). Anche questa sarà un'occasione per far strage!!! Il concerto migliore? Uhm... Non lo so, ma il più grande e clamoroso è stato sicuramente l'Inferno festival dell'anno scorso. Ha spaccato in ogni senso, è stato incredibile. Abbiamo anche tenuto grandi concerti all'Elm Street, Betong, Hamar e un sacco di altri posti in Norvegia. Sì, spero che potremmo suonare presto fuori dalla Norvegia, ma non vogliamo sbatterci per questo, sai? Ma se qualcuno volesse prenotarci per un concerto da qualunque parte del mondo, ci contatti.

Quali sono i vostri piani per il futuro? Avete scritto delle nuove canzoni? State già pensando ad un full-length?
Non abbiamo piani specifici, scriviamo canzoni nuove in continuazione a cerchiamo di suonarle dal vivo il maggior numero di volte possibile, e speriamo di poter registrare un full-length quest'anno, prima o poi. Sul fatto che poi qualcuno voglia pubblicarlo, beh, questa è un'altra questione, ahahah!

Bene, questa breve intervista è finita! A te le ultime parole!
Stay brutal, ascoltate il grande metal "vecchia scuola" degli ottanta (e tutta la nuova merda malata tipo "The Cult Is Alive" dei DarkThrone, ovviamente). Sostenete gli Obliteration, bevete birra, venite ai nostri concerti e continuate a sostenere il vero casino. Come dice Nocturno Culto: "Know your metal! Or piss off!"
Alla prossima!


Sito internet: http://www.obliteration.tk/